enduro stradale

Honda CRF 250 L 2012. Dall'estate in Italia

- Presentata al Motor Show di Tokyo, l'enduro stradale giapponese arriverà anche in Europa a partire dall'estate. Motore bialbero a iniezione elettronica e ciclistica da vera dual. Prezzo? Meno di 4.500 euro
Honda CRF 250 L 2012. Dall'estate in Italia

Honda conferma l’arrivo della CRF250L in Europa

C'è voglia di moto facili, che non costino un capitale, dal consumo contenuto e dai bassi costi di manutenzione. Anche Honda sposa la filosofia della moto adatta a tutti, non solo ai principianti, e propone nel vecchio continente la CRF 250 L. Una moto da enduro, a suo agio su strada, con un look che volutamente richiama quello delle potenti CRF 250 R che corrono nei campionati di motocross.
Presentata al Tokyo Motor Show dello scorso novembre, la CRF250L arriverà in Europa a partire dall’estate del 2012 a un prezzo inferiore ai 4.500 euro.


Com'è fatta

La CRF250L è una moto tuttofare, a suo agio sugli sterrati, ma anche in città e nei viaggi. Proprio come la mitica serie XL degli anni Ottanta. E' spinta da un motore monocilindrico bialbero a 4 valvole da 249cc, alimentato dall'iniezione elettronica e raffreddato a liquido. La potenza dovrebbe essere di circa 26 cavalli, non troppo distante quindi da quella della CBR 250 che impiega il medesimo propulsore. Il telaio è perimetrale in tubi d’acciaio a sezione ovale, mentre il forcellone è in alluminio e adotta il cinematismo Pro-Link; la forcella ha gli steli rovesciati. I freni sono entrambi a disco, con disegno a margherita. Questo è quanto sappiamo oggi, la scheda tecnica sarà divulgata dalla Honda nel mese di aprile.


C'è voglia di moto facili e dai bassi costi di gestione

La CRF250L, che è omologata anche per il trasporto del passeggero, andrà a rinfoltire il segmento delle piccole cilindrate che negli ultimi due anni ha visto crescere l'offerta di mezzi al passo coi tempi. Nel segmento stradale sono infatti arrivate la Honda CBR 250 R e la Kawasaki Ninja 250, mentre tra le enduro stradali si sono fatte strada Kawasaki  e Yamaha, rispettivamente con la KLX 250 e la WR 250.
Interessante anche la proposta della KTM che ha di recente presentato in India la Duke 200, prima moto austriaca venduta in tutto il mondo.

  • Massimiliano.Brega, Milano (MI)

    ma i viaggi?

    spaventa un po la poca comodità, avete ragione voi, un bel 350 o 400 tipo suzuki dr 350, puoi farci anche viaggetti sarebbe perfetta. Speriamo che le case produttrici si sveglino
  • carlo.leonardi7861, Lucca (LU)

    mannaggia

    concordo!!! se la facevano 400 l'avevo gia prenotata mannaggia a loro.
Inserisci il tuo commento