Honda CBR400R per il Giappone. Arriverà anche in Italia?

Honda CBR400R per il Giappone. Arriverà anche in Italia?
Cristina Bacchetti
Dedicata al Giappone soprattutto per le regole sulle patenti per guidare cilindrate maggiori, la Honda CBR400R ha tutte le carte in regola per far gola anche ai giovani motociclisti europei. La vedremo sulle nostre strade?
23 febbraio 2024

Siamo abituati a vedere, in Giappone, moto di piccola cilindrata non presenti sul resto del mercato mondiale. In particolare le 400 cc come ad esempio la Suzuki Katana o la Honda NX, ma ci siamo mai chiesti perché?

Le case dedicano al Paese queste proposte per venire incontro ai motociclisti più giovani, che non posso guidare cilindrate maggiori prima dei 18 anni, ma possono stare sotto la soglia dei 400 già a 16 anni. Una bella fetta di mercato che i produttori, giustamente, non si lasciano sfuggire.

E' il caso della Honda CBR400R, una sportiva fatta e finita che nel 2024 si rinnova con nuove livree, con tutte le caratteristiche delle sorelle maggiori da 500 e 650 cc - carenatura e colorazioni racing, fari full LED... - e una non indifferente potenza di 46 cavallini.

Un oggetto senza dubbio interessante anche per i nostri giovani motociclisti, che non sarebbe male vedere tra le proposte anche del nostro mercato. Arriverà? Probabilmente no, per non andare in conflitto con la 500, che potrebbe però rubare alla piccolina le nuove colorazioni giapponesi.

Argomenti