Novità 2019

Harley-Davidson FXDR 114” 2019. Foto e Video

- La nuova power cruise H-D monta il V-twin Milwaukee-Eight da 114 pollici, adotta il telaio della serie Softail ma con forcellone in alluminio e ruote integrali in lega leggera. La linea è da drag-race

Ve ne avevamo anticipato un paio di immagini e oggi Harley-Davidson l'ha svelata. Si tratta dell'inedita FXDR 114, una cruiser che punta sull'aggressività stilistica ispirata dalle gare di accelerazione drag-race.

E' il decimo modello della nuova serie basata sulla piattaforma Softail introdotta nel 2018 e la più recente in delle 100 nuove moto che la Motor Company ha in programma di lanciare entro il 2027.
Il nuovo forcellone di alluminio permette una riduzione del peso di 4,6 kg (6,25 contro 10,88) rispetto a un forcellone Softail in acciaio per una gomma posteriore da 240 su cerchio da 18 pollici. 

La ruota anteriore Ace è invece da 19 pollici ed è in alluminio forgiato: ha un disegno leggero con razze sottili. La sella e la sezione di coda del nuovo FXDR 114 sono sostenute da un contro-telaio in tubi di alluminio saldati, mentre la sezione di coda è in materiale composito. Questa struttura sostituisce il sotto-telaio in acciaio, il parafango in acciaio e i supporti del parafango in alluminio usati sugli altri modelli Softail, per un risparmio di peso di 3,2 kg. Anche i parafanghi sono realizzati in materiale composito.

La nuova FXDR 114 monta il motore più potente offerto sul telaio Softail, una versione del V-Twin  Milwaukee-Eight da 114 pollici cubi capace di erogare la coppia massima di 16,4 kgm a soli 3.500 giri. Le sospensioni di qualità sono votate alla guida sulle strade ricche di curve e la moto offre un angolo di piega maggiore rispetto agli altri modelli della serie Softail.

Meno di un mese dopo aver annunciato i piani per i prodotti futuri in segmenti completamente nuovi per il marchio, e parallelamente all’impegno a proseguire la tradizione dei modelli Cruiser e Touring, la Motor Company lancia infine una serie di nuovi prodotti con l’obiettivo di continuare a ispirare gli appassionati di tutto il mondo, dando loro motivi per provare l’eccitazione di guida che sa trasmettere una Harley-Davidson.

«L’aspetto del nuovo FXDR 114 – dice Brad Richards, vice president Stile e Design H-D - esprime tutto il suo potenziale prestazionale e sottolinea le caratteristiche tecniche che lo distinguono dal resto della gamma Softail. L’influenza delle moto drag è forte con il frontale massiccio e a steli rovesciati, la presa d’aria e lo scarico di grandi dimensioni, il contrasto in termini di proporzioni fra le ruote e la sezione di coda tronca. Ma abbiamo fatto in modo di evidenziare anche elementi squisitamente tecnici come il forcellone in alluminio, la strumentazione digitale completamente integrata e pienamente sotto controllo da parte del pilota, o il sistema di regolazione delle sospensioni: tutti elementi che concorrono a definire lo spirito di questa moto che è quello di regalare prestazioni massime e non solo prestazioni sul dritto».

DATI TECNICI DICHIARATI

Wheels Gloss/satin black, split 5-spoke, Ace cast aluminum with laser etched graphics
Tyres Front 120/70ZR-19 60W
Tyres Rear 240/40R-18 79V
Engine Milwaukee-Eight® 114
Displacement 1,868 cc
Engine Torque 160 Nm
Transmission 6-Speed Cruise Drive®
Length 2,425 mm
Seat Height 720 mm
Fuel Capacity 16.7 l
Dry weight 289 kg
  • masfor, Albiate (MB)

    Forse leggo o capisco male: poco meno di 300 kg in ordine di marcia, luce a terra della Vespa PK 50 anni '90, poco più di 90 Cv "spremuti" fuori da una cilindrata abissale e si prla di "prestazioni"???? Alla modica cifra di 25,5 mila euro??? Ahhh...... la coppia!!! La mitica mostruosa coppia dei mitici e originali bicilindrici moderni americani made in Indonesia - Indocina, ma non Milwaukee..... Non hanno nemmeno più fascino queste HD. Queste.
  • errebipa, Padova (PD)

    Guardo con interesse i nuovi prodotti Harley e da possessore di una bellissima 883R che non fanno più dal 2016 (io ho per l'appunto l'ultima versione my 2015) posso affermare che il piacere che provo a guidarla anche su tratti misti dove il mio modello almeno, è insospettabilmente agile, è superiore a tutti i modelli di moto che ho avuto in passato e tutti made in japan. Mi mancano i cavalli, quello si... ma su strada più di tanto non servono.
Inserisci il tuo commento