mostra aiuto
Accedi o registrati
Video

Gibraltar Race 2018: Transilvania-Gibilterra con le maxi enduro

- La terza edizione della gara dedicata alle maxi enduro stradali, e non solo quelle, durerà due settimane e si snoderà per 8.000 km attraverso l'Europa. Quasi la metà in fuoristrada. Ce ne parlano gli organizzatori e chi l'ha già fatta

Scatterà il 22 giungo prossimo in Transilvania e si concluderà il 7 luglio a Gibilterra la terza edizione della Gibraltar Race, l'originale viaggio agonistico ideato da Manuel Podetti e Claudio Giacosa di Moto Raid Experience.
Si percorreranno circa 8.000 km in due settimane toccando dieci nazioni diverse. Quasi la metà del percorso si svolgerà in fuoristrada e quindi le moto ammesse sono le maxi enduro stradali.

L'edizione 2018 introduce una serie di novità e per questo motivo abbiamo sentito Manuel Podetti e Claudio Giacosa che ci hanno fatto visita a Eicma raccontandoci che cosa hanno architettato per chi vorrà partecipare.
Il terzo ospite dell'incontro è Gionata Nencini, il moto viaggiatore che i lettori di Moto.it conoscono bene anche per la sua partecipazione alla Gibraltar Race 2017 di cui ci ha raccontato molto bene l'esperienza attraverso i suoi video giornalieri.

Ricordiamo che la Gibraltar Race 2018 transiterà in Bulgaria, Slovenia, Italia, Austria, Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo. Ci sarà un giorno di riposo intermedio nei pressi di Pamplona (Spagna). Come già per le precedenti edizioni sarà possibile iscriversi anche alla Gibraltar Race Express facendo quindi solo la prima parte oppure solo la seconda, a scelta.
Questa formula, unica per il momento, unisce navigazione e regolarità ed è dedicata alle moto on/off di medie e grandi dimensioni. Nel nuovo regolamento è stato introdotto un limite minimo di peso pari a 145 kg per le moto di età inferiore a 18 anni.

Altra importante novità è la Gibraltar Race Series: identica la formula di gara, ma percorso di massimo cinque o sei tappe in un'area più circoscritta.
In questo caso i percorsi nascono miscelando quelli delle precedenti edizioni della Gibraltar Race e in questo modo, in meno di una settimana, ci si può preparare alla Gibraltar Race imparando a navigare con il GPS e a collezionare il minor numero possibile di penalità.

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento