Attualità

Francia: autovelox a tradimento? Arriva la segnaletica orizzontale!

- Un gruppo di motociclisti transalpini, esasperati per l'indiscriminato impiego di autovelox al solo scopo di fare cassa ha deciso di protestare. Con arguzia e intelligenza
Francia: autovelox a tradimento? Arriva la segnaletica orizzontale!

Si chiamano FFMC, Federation Francaise des Motards en Colere (un po' come i nostri Motociclisti Inc... olumi, fondata dal dottor Roberto Guidarini) e hanno deciso di proseguire nella lunga tradizione di lotte che ha sempre contraddistinto i cugini d'oltralpe. Esasperati dall'uso di autovelox posizionati con il solo ed unico scopo di rimpinguare le casse di comuni, arrondissements e stato, i motards dell'associazione hanno deciso di protestare in maniera originale ed efficace. Dipingendo loro stessi una segnaletica orizzontale in corrispondenza dei velox, con tanto di manifestazione divulgativa in loco, per avvertire chi sopraggiunge della presenza della "scatoletta malefica".

 

Da notare che qualche tempo fa la stessa polizia francese aveva protestato contro il sistema imposto dal governo e dai loro capi, che pretendevano un vero e proprio raggiungimento di budget quasi che l'uso degli autovelox fosse un'attività commerciale. Attività peraltro molto redditizia, visto che il "gettito" delle contravvenzioni per eccesso di velocità è stato pari, nel 2011, a quasi 700 milioni di euro.

 

Un poliziotto francese impegnato nell'oscuramento di un velox
Un poliziotto francese impegnato nell'oscuramento di un velox

La protesta, a cui aveva dato voce il quotidiano France24, era partita da alcuni agenti che, lamentando lo snaturamento del proprio lavoro, sostenevano che il controllo a tappeto non avesse nulla a che vedere con l'effettiva riduzione degli incidenti maturata nell'ultimo anno. Le zone in cui i controlli sono stati irrigiditi non coinciderebbero con quelle in cui si è verificata la diminuzione, essendo apparentemente state scelte proprio per la scarsa pericolosità che portava automobilisti e motociclisti a superare i limiti di velocità. Diversi agenti di polizia sono arrivati a prendere l'iniziativa di coprire gli autovelox per impedirne il funzionamento.

A quando simili manifestazioni qui da noi? 

 

  • marco.visentin4463, Ton (TN)

    il velox è sempre a tradimento

    si mettono sempre in quei 2 posti dove si riesce finalmente a superare il camion che ti ha costretto a 30 allora per 20 km, li però anche il camion accelera a manetta da bravo testa di caxxxo ed in piu ce l'agguato dei tecnobriganti,...che bello.
  • stefanin, Genova (GE)

    a me sta anche bene...

    che facciano le multe se uno va più forte del limite consentito.
    Se c'è scritto 50 devi fare 50, non ha senso dire 'e vabbè, facevo 60, è lo stesso'....60 è diverso (maggiore) di 50, punto!
    La cosa però che fa schifo è che quei soldi non li usano assolutamente per rinnovare il manto stradale, per sostituire i guard rail assassini, o per migliorare l'illuminazione.
    Servono solo a pagare lo stipendio ad una banda di dipendenti statali cerebrolesi e improduttivi, che in un mondo in cui vige la meritocrazia andrebbero a spalare letame, invece che stare negli uffici di comuni, province, regioni o governo.

    Per me possono mettere 30 autovelox su per la strada di casa mia....però a fine anno voglio l'asfalto drenante, bello piatto e senza buche, con delle protezioni che se casco non volo di sotto, o mi trancio su un palo.
Inserisci il tuo commento