Enduro 2022. Assoluti. Gli Ultimi Titoli. Vincono Andrea Verona e Castiglion Fiorentino

Enduro 2022. Assoluti. Gli Ultimi Titoli. Vincono Andrea Verona e Castiglion Fiorentino
Piero Batini
  • di Piero Batini
Assegnati tutti i Titoli di Campione Italiano. Il mattatore è Andrea Verona, GasGas, l’Avversario del giorno Steve Holcombe, Beta. Alex Salvini, Husqvarna, pronto a lasciare da vincitore
  • Piero Batini
  • di Piero Batini
3 ottobre 2022

Castiglion Fiorentino, Arezzo, 3 Ottobre. Era inevitabile. Un Moto Club che ha fatto un Mondiale indimenticabile, che ha organizzato un Trofeo dei record con oltre 500 partecipanti, dando all’Enduro dal punto di vista organizzativo un nuovo volto, non poteva che esprimersi in altro modo che organizzando l’Enduro dei sogni. È così che il Moto Club Castiglion Fiorentino Fabrizio Meoni, il sodalizio che porta orgogliosamente il nome del Pilota indimenticabile che ha fatto conoscere Castiglioni nel Mondo, si è allineato a quel concetto di costante salto di qualità che fa sempre la differenza.

Attenzione, non è stato facile! Perché Massimo Segantini e soci, nomi che andrebbero citati uno per uno ma che uniamo idealmente non essendo, noi, un elenco del telefono, sono stati letteralmente in trincea per settimane, bombardati da un’ondata di maltempo eccezionale e impietosa, perché l’ultima degli Assoluti d’Italia doveva essere un altro fiore all’occhiello. Non è finita naturalmente, perché il Moto Club che si rispetti e che rispetta la Città e la sua Terra, non smette con l’ultimo podio, ma continua, e sono all’opera dai minuti successivi per ripristinare il tracciato della eccezionale “scorribanda” agonistica, incitati e sostenuti dal Sindaco del Pease, Mario Agnelli, per quanto ne so indiscutibile, responsabile ed esemplare appassionato.

Non poteva che essere così, e gli Assoluti d’Italia di Enduro concludono la stagione con una gara che è una celebrazione. La nona e ultima prova dell’Italiano assegna i suoi ultimi e definitivo Titoli di Campione nel contesto ideale, e corona così un anno di grande Enduro che a giusta ragione deve essere considerato Italo-Mondiale.

Gara dura, di Enduro. Non impossibile ma… quasi. Sempre allegra, un richiamo continuo e costante all’impegno da parte dei Piloti partecipanti all’Evento toscano. Tempo, meteo, clemente, per fortuna, ma solo all’ultimo minuto, cosicché il terreno è rimasto pesante, assolutamente tecnico e, per questo, paradossalmente gratificante. Sì, perché da una bella gara di Enduro il bravo Endurista deve tornare provato ma contento, soddisfatto della missione, della prestazione e soprattutto dalle virtù più appaganti dell’Enduro. In questo senso, pioggia sì, ma di complimenti.

La finiamo con l’elogio del Castiglioni? Sì, anche perché è ora di mettere in fila i nuovi (non del tutto) Campioni Italiani, anche se questa definizione, lo sappiamo, suona sempre più stretta al Mondialito Italiano.

Mattatore della doppia prova, sabato e domenica, 4 e 3 giri dello stupendo percorso, è ancora lui, l’Italiano più incredibile del momento, Andrea Verona, GasGas, dominatore in lungo e in largo non solo della sua classe di pertinenza. Verona ha vinto sabato e ha ri-vinto domenica, in entrambi i casi battendo Steve Holcombe, Beta, il primo giorno di misura all’ultima Speciale, il secondo con maggiore definizione della propria autorità. In evidenza sabato, anche Cavallo, TM, Oldrati, Honda, e Ruprecht, TM, coprotagonisti domenica Oldrati, Cavallo e Watson, Honda. Doppiette per Deny Philippaerts, 125, TM, Jordi Gardiol, 250 2T, TM, Matteo Pavoni, 300, TM, l’inevitabile doppietta di Verona nella 250 4T, e quella simbolicamente perfetta di Alex Salvini, Husqvarna 450, in procinto di abbandonare il ciclo di professione Endurista… nel pieno della forma. Doppiette per Steve Holcombe, Beta, Stranieri, e Kevin Cristino, Fantic, Youth, resta fuori dalla regola la sola Junior, che ha visto vincitori Claudio Spanu, Honda, sabato, e Morgan Lesiardo, Sherco, Domenica.

Ed ecco i Campioni Italiani degli Assoluti d’Italia Enduro 2022

Junior: Morgan Lesiardo, Sherco. Youth: Kevin Cristino, Fantic, punteggio pieno. 125: Deny Phippaerts, TM.  250 2T: Jordi Gardiol, TM, punteggio pieno. 300: Matteo Pavoni, TM. 250 4T: Andrea Verona, GasGas, punteggio pieno. 450: Alex Salvini, Husqvarna. Stranieri: Nathan Watson, Honda, di 1 punto su Wil Ruprecht, TM. l’Assoluta finale vede, nell’ordine, Andrea Verona, GasGas, 154 punti; Nathan Watson, Honda, 104 punti, Matteo Cavallo, TM, 96 punti.

Chiuso l’Italiano degli Assoluti, quando la prossima Gara-Evento-Primato della gente di Castiglion Fiorentino?

© Immagini CIE – Beta Media – Honda RedMoto Media – TM Team Boano – Offroad Pro Racing

FMI Assoluti d’Italia Enduro 2022

5-6 Marzo, Arma di Taggia (IM)

10 Aprile, Cavaglia’ (BI)

23-24 Aprile, Colliano (SA)

29 Maggio, Passignano sul Trasimeno (PG)

17 Luglio, Ceva (CN)

1-2 Ottobre, Castiglion Fiorentino (AR).

Argomenti

Caricamento commenti...