Ecco perché Kawasaki potrebbe far tremare Honda, Yamaha e Aprilia

Ecco perché Kawasaki potrebbe far tremare Honda, Yamaha e Aprilia
Luciano Lombardi
Dal Giappone nuove indiscrezioni sull'arrivo di una supersport bicilindrica che porterebbe la Casa di Akashi nell'arena presidiata da R7 e RS660
28 luglio 2022

Dai colleghi giapponesi di Young Machine, arriva una bella indiscrezione che va a collocarsi nel bel mezzo del segmento delle supersportive di media cilindrata, quello cioè presidiato oggi da Honda CBR650R, Yamaha R7, Aprilia RS660 e Kawasaki Ninja 650. Del gruppo, quest'ultima, è stata quella in più netto svantaggio, per un motore e una dotazione ciclistica non all'altezza delle rivali.

Tuttavia, a quanto sembra, ad Akashi sta prendendo sempre più corpo l'ipotesi di porre rimedio alla situazione e rivedere in modo sostanziale la sua Ninja di taglia media.

Il nuovo progetto ruoterebbe tutto attorno a un inedito motore (il quale andrebbe poi ad equipaggiare anche Z650, Versys 650 e Z650RS), con una cilindrata maggiore, verosimilmente tra i 750 e gli 800 cc, ma ancora non è dato sapere se l'architettura sarà, o meno, ancora a due cilindri.

Riguardeebbe, ovviamente, anche il design, delineato sulla falsariga di quello della Ninja H2.

Il tutto, forse già nel 2023.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...