Ecco che fine fanno le moto non in regola a New York: distrutte [Video]

Ecco che fine fanno le moto non in regola a New York: distrutte [Video]
Il sindaco della Grande mela, Erica Adams, ha dato personalmente il via alla distruzione di 900 moto, scooter e ATV sequestrati. In buona parte privi di assicurazione o non in regola
24 giugno 2022

Il sindaco di New York Eric Adams si è insediato il primo gennaio di quest'anno e si sta dando da fare anche attraverso operazioni mediatiche per rimettere ordine nella metropoli.

Martedì scorso la sua attenzione è andata alle molte moto sequestrate e giacenti nei magazzini della città. L'evento ha attirato l'attenzione di molti media grazie al video pubblicato dalla Reuters: si vede appunto il sindaco mettere la parola fine con la classica bandiera a scacchi, non tanto a una competizione ma all'esistenza di 900 fra moto, scooter e ATV, dando il via a un grosso bulldozer Cat che inizia la distruzione con i suoi cingoli e il suo peso.

Il sequestro di moto illegali è molto aumentato quest'anno a New York, proprio sulla spinta alla sicurezza voluta dal nuovo primo cittadino.

Secondo il commissario del dipartimento di polizia Keechant Sewell, sono già state sequestrate 2.000 fra moto e quad, l'80% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il sindaco Adams ha detto che è stato deciso di distruggere invece di vendere o donare quei veicoli per la volontà di toglierli permanentemente dalle strade. “Sono comportamenti sconsiderati e illegali – ha aggiunto - . Mette tutti in pericolo: altri conducenti, pedoni e gli stessi motociclisti”.

“Non sono soltanto un fastidio, ma sono estremamente pericolosi. Lo sappiamo: li vediamo sempre e li sentiamo tutte le notti. Vediamo i grandi numeri di questo fenomeno e vogliamo essere chiari che questo non è accettabile”.

I mezzi sono stati sequestrati perché non in regola, in gran parte perché non assicurati, oppure perché non in regola con le norme.

Un messaggio chiaro in ogni caso...

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...