eicma 2010

E' ufficiale: la Ducati Diavel all'EICMA

- Ignurant comm’ al diavel! Questa l'esclamazione dello staff Ducati davanti alla nuova creatura di Borgo Panigale. Motore Testastretta, 207 kg a secco, ABS e controllo di trazione tra le dotazioni della Diavel
E' ufficiale: la Ducati Diavel all'EICMA


Si chiamerà “DIAVEL” ed arriverà ad EICMA la nuova Ducati

Preceduta da indiscrezioni, foto rubate e tanta, tanta attesa, finalmente la notizia è definitiva. EICMA, il salone internazionale del motociclo, in programma a Rho-Milano dal 2 al 7 novembre, segnerà la prima apparizione ufficiale in pubblico per la nuova moto Ducati.

Livrea e caratteristiche tecniche sono definite e Ducati è pronta per far diventare realtà un altro grande progetto. In attesa della presentazione ufficiale, da Borgo Panigale arriva anche l’anticipazione del nome di questa interessantissima novità che, prendendo spunto da un’espressione in dialetto bolognese, si chiamerà “DIAVEL”, ovvero “diavolo”.
Un nome che ha una sua particolare storia che trae origine da un episodio accaduto durante lo sviluppo della moto.
Infatti, una volta allestito il primo prototipo, con tutto lo staff tecnico intorno alla nuova creatura “made in Borgo Panigale”, una frase in dialetto bolognese commentò le linee originali ed accattivanti della moto: “ignurant comm’ al diavel!” che, riportando l’affermazione in italiano, suonerebbe “è cattiva come il diavolo!”.
Da quel momento “DIAVEL” è diventato il nome “interno” della moto, destinato a sostituire il codice interno del progetto. La decisione di mantenerlo anche per la produzione è stata, come è facile immaginare, una conseguenza logica.

Una genesi molto simile a questa, anche se stiamo parlando di quasi 20 anni fa, caratterizzò un’altra icona Ducati, il Monster, il cui nome prese spunto dall’ormai famosa affermazione, sempre in dialetto bolognese, “l’è proprio ‘n monster!” ovvero “è proprio un mostro!”.
Allo stesso tempo è altrettanto facile intuire quanto questa nuova moto sia, pur vincolata alla tradizione Ducati, destinata a segnare un nuovo importante capitolo per quanto riguarda i canoni estetici e prestazionali.
Il nuovo Ducati DIAVEL sarà estremamente curato in ogni dettaglio, scolpito in ogni suo muscolo, confortevole ed innovativo.
Come in ogni vera Ducati, la performance giocherà un ruolo molto importante. Coppia, potenza e comportamento dinamico saranno un nuovo riferimento, grazie anche al propulsore Testastretta 11° - lo stesso della Multistrada 1200 - e al peso di soli 207 kg a secco, che promette un’accelerazione da superbike e agilità e velocità nei cambi di direzione.

Una posizione di guida rilassata, il comfort delle sospensioni e la sicurezza, garantita da ABS, controllo di trazione e riding mode di serie, fanno parte della dotazione della nuova Ducati.
 

  • stewe78, busto garolfo (MI)

    x devnull

    il paragone tra harley e buell è vero c'entra poco ma il succo è che harley è ritornata alle origini del suo prodotto per non crollare (ha venduto anche mv agusta)........questo per dire che adesso ducati sta facendo la parte del "faccio tutto per tutti "...vedremo come andrà a finire; per quanto mi riguarda l'indagine di mercato....lascia il tempo che trova :)
  • deleted_superbiking, Reggio nell'Emilia (RE)

    DI SICURO......

    Di sicuro fà parlare di sè, la Diavel, nel bene e nel male, l'importante è che si parli di Ducati.
    Franco MTS 02.
Inserisci il tuo commento