Ducati Panigale V4 SP: foto e dati

Edoardo Licciardello
Una "pronto pista" pensata per i non professionisti. Motore 1.100, cerchi in carbonio, sospensioni semiattive, frizione a secco per una serie numerata come le "SP" degli anni 90
18 novembre 2020

Torna la leggendaria sigla "SP" nella gamma Ducati. Abbandonata con il passaggio alla "R" della 996 del 2001, la SP - Sport Production - torna con un significato leggermente diverso. Non più la homologation special, la base per correre nei vari campionati Superbike, ma una vera e propria moto pronto pista dedicata ai non professionisti, unendo le varie... specialità delle diverse versioni della Panigale V4 per ottenere un mezzo più facile e accessibile da un punto di vista prestazionale. Oltre che, va detto, più leggero di 1kg (173 il totale) rispetto alla V4S.

Riconoscibile fin dal primo colpo d'occhio dalla livrea nera con filetti rossi, tipica dei test invernali per i team Ducati (naturalmente rielaborati dal centro stile della Casa di Borgo Panigale) e per la frizione a secco che spunta orgogliosa dalla carenatura, la Ducati Panigale V4 SP è prodotta in serie limitata con progressivo inciso sulla piastra di sterzo. Il serbatoio è l'unità in alluminio spazzolato della V4R.

Il propulsore è il Desmosedici Stradale nella versione da 1.100 cc utilizzato da V4 e V4S 2020 (capace di 214 cv a 13.000 giri) per offrire maggior coppia (12,6 kgm a 9.500 giri) e risultare quindi più sfruttabile anche senza spremerlo a limitatore. Il passaggio all'Euro-5 non impatta sulle prestazioni grazie a una revisione dell'impianto di scarico a livello di collettori, catalizzatori, sonde lambda, e anche con una diversa strategia del sistema di aspirazione a lunghezza variabile VIS.

Per la maneggevolezza ci pensano i cerchi in carbonio come sulla Superleggera V4 (-1,4 kg rispetto alle unità forgiate in alluminio della V4S), dalla quale arrivano anche le pinze freno anteriori Brembo Stylema R e la pompa MCS 19-21, ovvero la versione di primo equipaggiamento della RCS con variazione dell'interasse. Le sospensioni restano invece le semiattive della V4S: forcella Öhlins NIX-30, ammortizzatore posteriore Öhlins TTX36 e ammortizzatore di sterzo Öhlins, tutto controllato dal sistema Öhlins Smart EC 2.0.

La già citata frizione a secco (che può venire coperta o scoperta montando il coperchio aperto in carbonio a corredo) trasmette a una catena a passo 520, alleggerita rispetto all'unità della V4 standard, mentre la dotazione di contorno è completata da pedane pilota regolabili in alluminio ricavate dal pieno con paratacchi in fibra di carbonio, parafango anteriore e alette aerodinamiche in carbonio, tappi per la rimozione di portatarga e specchietti oltre al kit di telemetria Ducati Data Analyser+ (DDA+) con modulo GPS.

A livello elettronico la Panigale V4SP riceve gli aggiornamenti patrimonio di tutta la gamma Panigale V4 per il 2021: il Traction Control DTC EVO3 capace di regolare in modo predittivo la coppia erogata per recuperare il recupero del gioco di trasmissione in maniera più dolce, ma anche lo sdoppiamento dei riding mode Race (inaugurato con la Superleggera V4) in A e B, liberamente modificabili nei singoli parametri, con due diverse mappature specifiche per l'uso in pista. Il prezzo è stato dichiarato in 37.000 euro.

Ultime da News

Caricamento commenti...
Ducati Panigale V4 1100 SP (2021)
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

  • Prezzo 37.000 €
  • Cilindrata 1.103 cc
  • Potenza 214 cv
  • Peso 173 kg
  • Sella 835 mm
  • Serbatoio 16 lt
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

Scheda tecnica Ducati Panigale V4 1100 SP (2021)

Cilindrata
1.103 cc
Cilindri
4 a V
Categoria
Sportive
Potenza
214 cv 158 kw 13.000 rpm
Peso
173 kg
Sella
835 mm
Pneumatico anteriore
120/70 ZR 17"
Pneumatico posteriore
200/60 ZR17"
Inizio Fine produzione
2020 2021
tutti i dati

Maggiori info