Corsi di guida

Ducati DRE: con la Multistrada Enduro, sognando il fuoristrada

- Abbiamo inviato il nostro Matteo Valenti, automobilista ma con esperienza sulle due ruote, alla splendida scuola Ducati dedicata alla nuova "Multi" Enduro. Il suo racconto da un punto di vista diverso
Ducati DRE: con la Multistrada Enduro, sognando il fuoristrada

Nipozzano (FI) – Ormai dev'essere una sorta di tradizione. Quando sopraggiungono i primi caldi dell'estate in redazione viene recapitato, puntuale come un orologio, un invito per partecipare ad un corso di guida Ducati. Ma se l'anno scorso si parlava di pista, questa volta cambiamo completamente scenario. La proposta della Casa di Borgo Panigale del resto parla chiaro. Due giorni in sella alla nuovissima Multistrada 1200 Enduro per muovere i primi, veri passi in fuoristrada. Si tratta del DRE Enduro, il corso sviluppato direttamente da Ducati per chi sogna – magari, un giorno – la Dakar, aperto a tutti i tipi di motociclisti, compresi i principianti.

Dalle auto... alla Multi 1200 Enduro

Ed è proprio quest'ultimo dettaglio a fare la differenza, almeno nel nostro caso. Inutile partecipare con un tester già rodato tra la polvere – pensano nella Redazione di Moto.it. Servirebbe qualcuno di inesperto, magari che non abbia mai portato le due ruote lontano dall'asfalto. Come per esempio un collega di Automoto, che di solito prova le auto ma che da qualche parte, nel portafoglio, ha ancora una impolveratissima patente della moto. È così che nel giro di pochi giorni, senza quasi rendermene conto, mi ritrovo in sella alla Ducati Multistrada Enduro. Una moto senza dubbio impegnativa, almeno per chi, come il sottoscritto, è da un po' che non si mette in sella e non ha mai provato il brivido dell'off-road a due ruote.

Per fortuna, per gestire i 250 kg di peso di questa “Multi” molto speciale e i 160 CV del mitico bicilindrico Testastretta, abbiamo dalla nostra parte alcuni armi da non sottovalutare. Prima di tutto la raffinatissima elettronica di questa moto. In modalità Enduro l'erogazione, le sospensioni semi-attive, l'ABS e il controllo di trazione godono di una taratura specifica, ottimizzata per la guida in off-road, mentre la potenza del motore viene limitata – per nostra fortuna – a 100 CV. Ma ci facciamo forza anche grazie alla magnifica squadra di istruttori messa in piedi dal Direttore Tecnico del DRE: Beppe Gualini, ex-dakariano che si è schierato 65 volte alla partenza dei leggendari rally-raid africani, con ben 10 partecipazioni alla “vera” Parigi-Dakar.

Con Beppe Gualini, dalla teoria alla pratica

Con la lezione teorica, che apre ufficialmente i lavori del corso, Beppe riesce ad entrare subito in sintonia con gli allievi. Il suo particolarissimo modo di fare, a volte duro ma incredibilmente diretto e – a tratti – esilarante, rapisce in poco tempo l'attenzione di tutti. Si passa così dalle caratteristiche della nostra moto all'ABC dell'endurista che, prima di mettere in moto, non può non conoscere la posizione corretta in sella e sulle pedane, ma anche tutte le manovre del caso, a seconda delle diverse situazioni di guida.

Dalla teoria si passa però rapidamente alla pratica. Per prendere le misure della Multistrada Enduro in fuoristrada iniziamo ad affrontare tutta una serie di esercizi, anche se forse sarebbe meglio definirli vere e proprie prove di sopravvivenza (in sella, si intende). Il percorso, progettato dallo stesso Gualini, ci insegna a bilanciare il peso della moto con il nostro corpo, un dettaglio fondamentale in off-road, ma anche a sviluppare doti di equilibrio fuori dal comune. Si continua poi con le diverse tipologie di frenata fino alla gestione degli imprevisti tipici del fuoristrada (moto per terra, motore spento in salita, ecc.,).

Nei boschi con il Testastretta

Il secondo giorno però si fa sul serio. Dopo la classica sessione di stretching, coordinata dagli esperti di Technogym, siamo pronti per andare “nei boschi”, come dicono gli istruttori. Al mitico Beppe Gualini brillano gli occhi, si vede lontano un miglio che muore dalla voglia di portarci a fare un po' di enduro vero dopo il riscaldamento di ieri. In men che non si dica ci ritroviamo a fare sul serio, su un sentiero di quelli nudi e crudi. Non c'è più spazio per ridere e scherzare, qui bisogna darsi da fare per davvero tra pietre, sudore e soprattutto fango. Tantissimo fango, che rende il percorso una specie di immensa scatola di uova, dove basta un attimo per fare una bella frittata.

Passiamo così alcune ore difficili, veramente impegnative per chi, come noi, non è per niente abituato a questo tipo di scenari. Alla fine però torniamo alla base non solo tutti interi, anche se un po' doloranti. Ma soprattutto soddisfati, con un sorriso a 32 denti stampato sul volto. In sella alla Multistrada siamo riusciti a maturare in pochissimo tempo una consapevolezza di guida in fuoristrada eccezionale, che ci ha permesso di fare cose impensabili soltanto fino a poche ore prima.

Che sorpresa in off-road!

All'inizio la “Multi” Enduro, con le sue dimensioni giunoniche, ci aveva un po' allarmato. Invece abbiamo scoperto a sorpresa una moto che, grazie a una elettronica raffinatissima, riesce a dimostrarsi facile e coinvolgente anche per un assoluto neofita. Ripensando a dove ci siamo arrampicati e fino a dove ci siamo spinti, abbiamo scoperto che questa 1200 Enduro ha un potenziale insospettabile in off-road. È vero, il serbatoio da 30 litri sembra immenso. Ma dove conta davvero in fuoristrada, cioè nella zona della sella, tra le gambe, la Multistrada Enduro è incredibilmente snella e questo la fa sentire facile anche su terreni difficili, con pendenze micidiali. L'elettronica fa il resto, trasformando un motore potente e che sembrava indomabile, soprattutto in basso, in uno “sherpa” pronto a mettersi al tuo servizio.

È per questo che un corso come il DRE Enduro è perfetto non solo per chi vuole migliorare la sua consapevolezza in sella, ma anche per toccare con mano il limite che si può raggiungere oggi con una moto come questa nuova Multistrada Enduro. Un limite che, con il prezioso aiuto degli istruttori Ducati, vi lascerà senza dubbio a bocca aperta. Parola di automobilista.

Ducati DRE Enduro - I prezzi del corso

Corso DRE Enduro: 680 euro
Il prezzo include:
• corso della durata di un giorno e mezzo
• l’utilizzo della nuova Multistrada 1200 Enduro per tutta la durata del corso
• due pranzi e una cena a base di prodotti di prima qualità tipici della tradizione toscana
• assistenza medica durante tutta la durata degli esercizi pratici
• visita guidate nelle cantine storiche del castello di Nipozzano
• welcome kit e attestato di partecipazione

Il prezzo non include:
• Il pernottamento
• Assicurazione personale sul partecipante

Tariffa accompagnatore: 140 euro
il prezzo include:
• due pranzi e una cena a base di prodotti di prima qualità tipici della tradizione toscana
• possibilità di assistere allo svolgimento del corso pratico
• visita guidate nelle cantine storiche del castello di Nipozzano

Tariffa accompagnatore (solo cena): 60 euro
il prezzo include:
Cena al castello di Nipozzano

  • raziel665, Veggiano (PD)

    approvo rho01
  • kangaroo01, Pistoia (PT)

    interessante imparare l'enduro su una multistrada...tempo fa qualcuno diceva che con 80 euro faceva la spesa per due settimane...il marketing è favoloso gente
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Ducati Multistrada 1200 Enduro (2016 - 18)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Ducati
  • Modello Multistrada 1200 Enduro
  • Allestimento Multistrada 1200 Enduro (2016 - 18)
  • Categoria Enduro Stradale
  • Inizio produzione 2015
  • Fine produzione 2018
  • Prezzo da 21.440 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza n.d.
  • Larghezza n.d.
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 850 mm
  • Altezza sella da terra MAX 890 mm
  • Interasse 1.594 mm
  • Peso a secco 225 Kg
  • Peso in ordine di marcia 254 Kg
  • Cilindrata 1.198,4 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V 90
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 106 mm
  • Corsa 67,9 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 8
  • Distribuzione desmodromica
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 4
  • Potenza 160 cv - 118 kw - 9.500 rpm
  • Coppia 14 kgm - 136 nm - 7.500 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 30 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Traliccio in tubi di acciaio
  • Sospensione anteriore Forcella Sachs a steli rovesciati da 48 mm completamente regolabile, freno idraulico in estensione e compressione gestito elettronicamente con Ducati Skyhook Suspension (DSS)
  • Escursione anteriore 200 mm
  • Sospensione posteriore Progressiva con monoammortizzatore Öhlins TTX36 completamente regolabile. Forcellone monobraccio in alluminio
  • Escursione posteriore 200 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 265 mm
  • ABS
  • Tipo ruote raggi
  • Misura cerchio anteriore 19 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR19"
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 170/60 ZR17"
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Ducati

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta