Attualità

Covid-19 e spostamenti: i nuovi colori delle Regioni e l'ipotesi "pass"

- Anticipo di alcune aperture al 26 aprile e spostamenti concessi tra regioni gialle, per le altre è allo studio un pass
Covid-19 e spostamenti: i nuovi colori delle Regioni e l'ipotesi pass

Anticipo di alcune aperture al 26 aprile e spostamenti concessi tra regioni gialle, per le altre è allo studio un pass per la libera circolazione tra regioni di colori diversi: queste alcune delle principali novità in tema di mobilità e riaperture emerse dalla conferenza stampa del premier Mario Draghi a valle della riunione della cabina di regia svoltasi in mattinata.

Si anticipa quindi al 26 aprile, invece che al primo maggio, l'introduzione delle zone gialle, ma adesso si dà precedenza alle attività all'aperto come la ristorazione sia a pranzo che a cena, sport, spettacoli e alle scuole di ogni ordine e grado che riaprono in presenza in zona gialla e zona arancione.

Con il focus sul rilancio dell'economia, gli spostamenti saranno liberi tra regioni gialle, mentre in assenza di motivi di salute, lavoro o necessità gli spostamenti tra regioni di colori diversi saranno consentiti con un pass, i cui contenuti sono in via di definizione, ma in tempi non brevi. Fonti di palazzo Chigi, come riporta Ansa, hanno chiarito che l'ipotesi prevederebbe il rilascio del lasciapassare a seguito del verificarsi di almeno una di queste condizioni: avvenuta vaccinazione, esecuzione di un tampone negativo in un arco temporale ancora da chiarire, avvenuta guarigione dal Covid. L'ottenimento del pass porterebbe quindi alla possibilità di spostarsi liberamente nel territorio nazionale e di accedere agli eventi riservati.

Fonte: Ansa

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento