Cosa c'entra l'emmental con il rischio di imboccare l'autostrada contromano?

Cosa c'entra l'emmental con il rischio di imboccare l'autostrada contromano?
Marco Berti Quattrini
Perché s'imbocca l'autostrada contromano? Le cause sono diverse e a volte una sfortunata somma di tutte insieme. La teoria del formaggio svizzero potrebbe essere una spiegazione
13 luglio 2022

Quando si fa un errore gigantesco, molto spesso la causa non è una sola. Immaginiamo di impilare una manciata di fette di formaggio svizzero. Che i buchi si allineino è praticamente impossibile, ma quando succede, si verifica l'impensabile. Una serie appunto di concause di per sè innocue, ma che se sommate diventano potenzialmente catastrofiche. E' una teoria che spiega ad esempio come sia possibile dimenticare i figli in auto e che potrebbe essere anche la causa di uno degli eventi più pericolosi: imboccare l'autostrada contromano.

In Italia dall'inizio dell'anno sono quasi una cinquantina gli episodi registrati e in alcuni casi hanno avuto esiti mortali. Imboccare l'autostrada contromano o fare inversione a "U" sono manovre impensabili e sembrano inspiegabili. Si pensa subito a tassi alcolici stellari come è successo sulla Bologna-Taranto quando un uomo ubriaco in scooter è stato fermato mentre guidava contromano. Ma non è sempre colpa dell'alcool, anzi in soli 7 casi i test hanno evidenziato la presenza di stupefacenti o un tasso alcolemico superiore al limite di legge.  

Secondo i dati dell'ASAPS, dal 1° gennaio al 27 giugno 2022 è già successo 53 volte (47 in autostrada e 6 in superstrada). Di questi in "solo" 12 casi si è verificato un incidente ma molto gravi con un bilancio di 10 morti e 17 feriti. Un numero significativo riguarda l'incidenza dell'età: in 16 casi su 53 al volante c'era un ultra 70enne che può significare che l'essere poco avvezzi alle superstrade e agli svincoli complessi possa portare all'errore. 

Altro elemento che è causa di incidenti in ambito stradale è invece "innocente" per quanto riguarda le autostrade. Parliamo degli smartphone: in nessun caso il guidatore in contromano stava utilizzando il cellulare.

 

Troppa fiducia nei navigatori

Assolti i telefonini, il dito però è puntato sui navigatori e contro le app di navigazione. Rosanna Ferranti, primo dirigente della Polstrada, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport: "Stiamo verificando se il navigatore tragga in inganno o induca in errore il conducente oppure se sia da lui male interpretato: se, cioè, il guidatore creda di percorrere uno svincolo a senso unico, dove quindi sia indifferente usare la corsia di destra o quella di sinistra. Le conoscenze acquisite quando si è conseguita la patente vanno diluendosi: si trasferisce la fiducia dalle proprie capacità a quelle del navigatore; non ci accorgiamo più dei segnali e degli stimoli esterni perché abbiamo il navigatore che ci accompagna".
 

Svincoli troppo complessi?

Gli svincoli complessi inducono in errore gli automobilisti meno avvezzi? No! La Polstrada afferma che non c’è relazione tra la segnaletica o il disegno dello svincolo e gli errori. Nonostante questo è in via di sperimentazione una nuova segnaletica che raffigura una mano aperta su sfondo giallo a indicare il divieto di accesso.

Cosa si rischia

Ovviamente in primis viaggiare contromano comporta rischi enormi per l'incolumità propria e altrui;  inoltre si infrange l’articolo 176 del codice della strada che prevede una multa da 2.046 a 8.186 euro. In caso d'incidente mortale poi si incorre nel reato di delitto stradale colposo (articolo 589-bis del codice penale) che prevede la reclusione da 2 a 7 anni. 

Ultime da News

Hot now

Caricamento commenti...