Francia, 10 km contromano e non per errore: qui le manette sono pure poco

Francia, 10 km contromano e non per errore: qui le manette sono pure poco
Marco Berti Quattrini
Non era ubriaco e nemmeno aveva assunto droghe. Semplicemente non trovava il biglietto del pedaggio
12 luglio 2022

Erano le 21.30 quando un automobilista rumeno ha guidato per 10 km in contromano sull'autostrada A40 in Francia. La sua corsa si è fermata quando la Polizia lo ha arrestato. Il 58enne è stato sottoposto a test per verificare l'assunzione di droghe o alcool, entrambi negativi. Interrogato sul motivo della manovra ha risposto agli agenti che avendo perso il biglietto del pedaggio è andato nel panico. Alla vista del casello, non sapendo come comportarsi, ha fatto inversione a U. 

Fortunatamente gli agenti hanno immediatamente individuato il veicolo in contromano e sono stati in grado di chiudere  l'ingresso e l'uscita del tunnel della Vuache, verso il quale l'uomo stava guidando.

La Polizia della gendarmeria di Saint-Julien-en-Genevois è allora intervenuta bloccando e arrestando l'autista che ora affronterà le corti francesi a novembre, a Thonon-les-Bains. Solo il caso non ha trasformato questo grave errore in una tragedia. Nella maggior parte dei casi infatti si conclude con un frontale dall'esito spesso mortale. 

Caricamento commenti...