Novità

Confederate X132 Hellcat Speedster

- Le immagini ufficiali della prima Confederate disegnata da Pierre Terblanche. Serbatoio in fibra di carbonio, pneumatico posteriore oversize e prezzo da nababbi
Confederate X132 Hellcat Speedster

Sarà anche stata disegnata dalla matita di Pierre Terblanche, da poco diventato responsabile design della piccola Casa di Birmingham, Alabama, ma la X132 Hellcat Speedster è inconfondibilmente una Confederate tanto nella sostanza tecnica quanto nello stile; il cuore rimane infatti il bicilindrico S&S da 2163 cc (capace di 120 cavalli ma soprattutto 189, mostruosi, Nm) e buona parte delle soluzioni estetiche sono immediatamente riconoscibili come Confederate, anche se stavolta la scelta di dettagli più spigolosi introduce una sensibile ventata di novità nelle viste laterali della X132.

Fra i dettagli più notevoli la Speedster annovera il serbatoio in fibra di carbonio, le sospensioni WP, i freni Beringer (notate il portatarga montato sulla pinza radiale posteriore) e i cerchi in carbonio Blackstone Tek con gommone posteriore da 240 mm come sulla Ducati Diavel.

La vista di tre quarti evidenzia l'originale montaggio del portatarga
La vista di tre quarti evidenzia l'originale montaggio del portatarga

La Speedster verrà prodotta in soli 65 esemplari, del prezzo (tenetevi forte…) di 65.000 dollari l’uno - se volete assicurarvi una Hellcat in questa versione dragster vi tocca versare un anticipo di 10.000 dollari, giusto per essere sicuri che un Brad Pitt qualunque (l'attore è un grande appassionato di Confederate) non ve la soffi sotto gli occhi. L’inizio della produzione è previsto per settembre.

  • Andrea 'Artù' Artusi, Dolo (VE)

    #Andrea.Turconi Intendi questo?

    http://stucchiluigi.it/product.php?id_product=6506 E' un ottima realizzazione e massimo rispetto per Stucchi che è un grande preparatore. Intendevo il fatto che in questo caso visto anche la posizione favorevole della pinza il risultato è particolarmente lineare.
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Artu'

    Stucchi ha pensato al porta targa in quella maniera anni prima senza far spendere quei soldi.......
Inserisci il tuo commento