aziende

BMW Motorrad nel 2011 stabilisce il record di vendite nella sua storia

- BMW ha stabilito il nuovo record di vendite, con un totale di 104.286 unità, con un aumento del 6,4% rispetto all’anno precedente. Il mercato italiano rimane il secondo più importante, buoni risultati in Francia ed oltreoceano

Danilo Coglianese, responsabile comunicazioni BMW Italia

«Abbiamo un portafoglio prodotti molto interessante per i clienti, che tiene conto di tutte le esigenze, non solo di un mercato come l’Italia ma anche degli altri Paesi. Alla base c’è una strategia corretta per offrire prodotti che funzionano in Europa, ma anche in Brasile e altri mercati emergenti.

La strategia di evoluzione del marchio è un altro elemento vincente a partire da una oculata diversificazione dei segmenti ponendo grande attenzione alle esigenze dei clienti. Da una parte, ad esempio, c’è il grande successo della GS, planetario, ma in altri paesi le “K” vanno benissimo come altri modelli che hanno molta importanza nella strategia e nel mercato BMW. La BMW S1000 RR ed esempio è stata la supersportiva più venduta in Italia. E dietro a questo successo c’è un preciso impegno aziendale. Come per esempio nelle competizioni dove un team debuttante in Superstock vince 9 gare su 10. Anche per la strategia rappresenta un’importante cambiamento: non abbandonando il cliente che aveva scelto moto turistiche, ma andando incontro a chi voleva una moto performante in assoluto. Parlare ora di scooter è prematuro, ma anche la scelta di entrare in questo mercato è stata presa per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti.

Molte altre sono le ragioni del successo BMW. La leadership tecnologica è una. La continua ricerca di soluzioni innovative in ambito della sicurezza come ad esempio l’Adattive Light nella K1600. Anche i servizi finanziari che BMW propone sono una parte del successo di vendite, perché anche questo è un altro modo di venire incontro alle esigenze del cliente.

Analizzando i dati 2011 le vendite in Italia hanno registrato una flessione del 5,7% ma comunque a fronte di un calo del mercato, sempre in Italia, dell’11,3%. Quindi in un mercato che perde numeri a due cifre una flessione è normale. Il GS non ne ha risentito assolutamente, ma altri tipi di modelli magari possono essere stati infastiditi dall’uscita di qualche novità della concorrenza».


Forte crescita in Germania, in Francia ed oltreoceano, BMW Motorrad Italia conferma la sua posizione di Leader di Mercato


Le vendite di BMW Motorrad si sono sviluppate in modi diversi in tutto il mondo in base alle diverse condizioni economiche dei singoli mercati.

La Germania rimane il mercato più grande, nonché quello che è maggiormente cresciuto in termini di vendite. La cifra totale è stata di 20.002 veicoli, 2.846 moto in più rispetto al 2010, con una crescita del 16,6%. BMW Motorrad ha conquistato la leadership del mercato nel segmento delle moto > 500 cc. La quota di mercato di moto di nuova immatricolazione è cresciuta dell’1,7%, raggiungendo il 24,9%. Ciò significa che una moto su quattro di nuova immatricolazione sopra i 500 cc in Germania è uscita dallo stabilimento BMW Motorrad di Berlino.

Il mercato Italiano rappresenta, come negli anni precedenti, il secondo mercato per BMW Motorrad. In Italia sono state immatricolate 13.624 BMW, con una leggera contrazione del -5,7%, a fronte della contrazione del mercato moto del -11,3%. BMW Motorrad in Italia ha inoltre mantenuto la posizione di leader di mercato raggiungendo una quota di mercato del 16,6% (in crescita di 1 p.p.). Nel segmento > 500 cc la quota di mercato di BMW Motorrad è salita al 19,9% (anno prec.: 18,4%).

Gli altri mercati principali sono gli Stati Uniti (10.203 unità / +7,4%) e la Francia (9.850 unità / +15,0%).
Dopo la Germania, BMW Motorrad ha fatto registrare il suo maggiore incremento di vendite in Brasile con 5.442 unità ed una crescita del +55,2%. BMW Motorrad produce, nello stabilimento di Manaus, per il mercato locale, la G 650 GS, la F 800 R e la F 800 GS. Virtualmente tutti gli altri mercati latino-americani hanno evidenziato un andamento molto positivo per BMW Motorrad, così come hanno fatto anche i mercati dell’Est Europa e dell’Asia.


I modelli di maggior successo


La BMW R 1200 GS ancora la moto BMW di maggiore successo. La grande enduro da viaggio BMW R 1200 GS è stata ancora una volta il modello di maggiore successo nel 2011, con 18.413 unità vendute (anno prec.: 18.768), seguita dalla sorella R 1200 GS Adventure con 10.453 unità (anno prec.: 11.648). La BMW F 800 GS è terza con 9.829 unità, seguita da vicino dall’ever green BMW R 1200 RT (9.540 unità) e dalla supersportiva BMW S 1000 RR (9.044 unità). L’ammiraglia da turismo K 1600 GT e GTL, lanciata nella primavera del 2011, è stata venduta in 8.019 unità in tutto il mondo. Anche le roadster di BMW hanno registrato ottimi risultati di vendita, la BMW F 800 R venduta in 7.986 unità, la BMW R 1200 R in 7.310 unità. Anche la più piccola della famiglia delle bicilindriche da enduro, la BMW F 650 GS, ha registrato un’ottima performance con 6.145 unità.
BMW Motorrad verso il 2012 Con la nuova BMW G 650 GS Sertao, la rinnovata BMW S 1000 RR, la BMW R 1200 GS Rallye e i modelli speciali BMW K 1300 R e BMW K 1300 S, BMW Motorrad ha migliorato la gamma di prodotti per la stagione 2012.

Inoltre, in primavera, verranno lanciati i maxi-scooter BMW C 600 Sport e BMW C 650 GT. Con questi due nuovi scooter BMW Motorrad amplia la sua gamma per offrire una soluzione innovativa per la mobilità urbana. Nonostante una situazione economica difficile in alcuni paesi BMW Motorrad guarda alla prossima stagione con fiducia.

Husqvarna Motorcycles fa registrare solidi risultati in termini di vendite


Il segmento di cilindrata da 51 cc a 750 cc che riguarda Husqvarna Motorcycles ha sofferto ancora una volta in maniera pesante nel 2011. In questo mercato difficilissimo, Husqvarna Motorcycles ha consegnato alla sua rete di concessionarie un totale di 9.286 moto (anno prec.: 12.066 unità / -23,0%). Nonostante le misure strutturali avviate nell’ambito della rete di vendita mondiale Husqvarna nel 2011, le effettive cifre di vendita per la scorsa stagione hanno superato in maniera significativa le capacità produttive. In totale, sono state consegnate ai clienti 11.243 moto Husqvarna. I modelli più richiesti dal segmento sportivo tradizionale monocilindrico (enduro, supermoto, motocross) sono stati i modelli 250/310 cc e 449/511 cc a quattro tempi.


I nuovi modelli stradali Husqvarna bicilindrici, NUDA 900 e NUDA 900R, sono stati lanciati nell’autunno 2011 con una risposta molto positiva dei media, posando una pietra miliare nella storia aziendale di Husqvarna. Sono infatti le prime moto completamente nuove ad essere sviluppate in collaborazione con BMW Motorrad, segnando allo stesso tempo il ritorno del marchio Husqvarna nel mercato delle moto stradali. Il nuovo concept di moto Husqvarna, tra supermoto e nuda, sta generando un livello soddisfacente di domanda dei clienti. Il lancio sul mercato è avvenuto a dicembre 2011, con 605 unità disponibili presso i dealer entro la fine dello stesso anno. Con la presentazione della Concept Strada, moto vicina alla serie, in occasione del Salone della moto a Parigi a novembre 2011, Husqvarna ha dato un altro chiaro segnale della sua offensiva di modelli. Con nuovi prodotti in arrivo e ulteriori ristrutturazioni ed ampliamenti della sua rete di vendite mondiale, il costruttore italiano prevede una sensibile crescita nella prossima stagione.

  • piega996, roma (RM)

    boloandy

    commento di verità , sono d'accordo, personalmente pur avendo 3 moto, sono a caccia di un BMW K100rs con abs , che utilizzerei per tragitti extraurbani verso la mia seconda casa, ma questa è anche una scusa, ci potrei andare con una qualsiasi delle 3.
  • boloandy, Cadelbosco di Sopra (RE)

    Scusate l'intromissione,ma una postilla mi sembra necessaria..
    Avete mai guidato una Bmw di 20-25 anni fa??
    Provate a fare un viaggio OGGI con un K 1100 oppure un K 75 e capirete che sono ancora oggi moto incredibili!!..500 km al giorno per una settimana filata e capite sono ancora oggi validissime e affidabili..
    Provate a fare un confronto con una qualsiasi moto pari epoca!!..Non c'è paragone..
    Bmw ha sempre fatto moto straordinarie,costose si', ma che hanno sempre avuto un mercato nettamente rivalutato rispetto alle altre case motociclistiche..
    Poi,sono d'accordo,belle e buone moto non le fa solo Bmw,però attenti a criticare senza personale esperienza.. si rischiano brutte figure!!!
Inserisci il tuo commento