Cronaca

Automobilista tampona scooter: “Ti ucciderò!”

- E’ accaduto a Roma. Un automobilista, che aveva assunto alcol e droga, ha inseguito, tamponato e aggredito un uomo che viaggiava in scooter
Automobilista tampona scooter: “Ti ucciderò!”

Un brutto fatto di cronaca ha coinvolto uno scooterista, minacciato di morte da un automobilista che lo aveva inseguito. E’ successo oggi a Roma in via Anagnina, zona Ciampino.

Una monovolume, guidata da T.D. - un italiano 41enne già noto alle forze dell’ordine - ha compiuto una improvvisa inversione U al passaggio di un Honda Pantheon, e ha iniziato un forsennato inseguimento. Il motociclista è entrato in un parcheggio per cercare di fuggire da quella pericolosa situazione, ma sfortunatamente ha trovato la strada chiusa da una vettura.
La monovolume lo ha raggiunto, tamponato e poi schiacciato contro l’altra automobile. T.D. è quindi sceso dalla monovolume e con un casco ha cercato di colpire la vittima, fino a quando è stato fermato dai passanti e poi bloccato dai primi poliziotti intervenuti, nonostante tutto a continuato con le minacce: “se non ti ho ammazzato adesso ci riuscirò domani”.

Sottoposto ad analisi, T.D. è stato trovato positivo ad alcol e stupefacenti. La vittima è stata ricoverata in ospedale per la frattura del gomito e ne avrà per 30 giorni.
T.D. è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Sui motivi dell’aggressione sono al lavoro gli investigatori

Fonte e immagine Adnkronos

  • carlo.caroni, Albavilla (CO)

    cocaina sempre piu' diffusa,un problema estremamente serio,ben piu' dell'alcool.occorrerebbe un dispositivo in grado di rilevarne l'uso dato in dotazione alle forze dell'ordine insieme all'etilometro.
  • cristiano.menegali65, Roma (RM)

    Ho 54 anni, vivo in questa "giungla" da sempre. Ho assistito, come molti di noi, al progressivo e ineluttabile declino di questa città (il paese intero, a dirla tutta), ormai ridotta ad una fogna a cielo aperto.
    E non parlo soltanto della spazzatura, straripante ad ogni angolo della città; parlo della INCIVILTA' assoluta che dilaga, a Roma come altrove in Italia.
    Limitando l'argomento all'utilizzo delle due ruote (unico modo per sopravvivre al traffico assurdo), superfluo dire che siamo sottoposti ogni giorno ad angherie, soprusi e "attentati" di vario genere. Dalle sigarette gettate dai finestrini all'uso ASSURDO dei cellulari... malcostume tutto italiano. E la più volte annunciata riforma del codice della strada non vede la luce...
    Siamo tanti, tantissimi. Diamo segnali forti. Siamo coesi. Comportiamoci bene noi per primi. In Francia esiste la FEDERATION FRANCAISE DES MOTARDS EN COLERE, organizziamoci. A Roma siamo anche avvantaggiati, dal momento che ci svegliamo già incaz.....IN COLLERA.
Inserisci il tuo commento