Epoca

Assicurazione: i nuovi vantaggi della polizza FIM

- Dedicata alle moto d’epoca iscritte al Registro Storico della Federazione Motociclistica, la polizza assicurativa prevede ora la possibilità di sospensione e la guida libera
Assicurazione: i nuovi vantaggi della polizza FIM

Disponibile dallo scorso mese di ottobre, la polizza assicurativa FMI per moto d’Epoca è rivolta ai tesserati della federazione con moto iscritte al Registro Storico FMI. E’ gestita dal broker Marsh e dalla Compagnia Assicuratrice UnipolSai.

La convenzione prevede premi validi per tutti i veicoli con più di 20 anni dalla data di costruzione e iscritti al Registro Storico FMI; assenza di franchigia in caso di sinistro; nessuna limitazione per conducenti al di sotto dei 25 anni; non è richiesto il possesso di alcun veicolo supplementare; gestione di tutte le procedure online su piattaforma dedicata. La Tabella Premi è consultabile qui.

Recentemente ne sono stati aggiunti altri tre:

  • I motoveicoli possono essere guidati da tutti: non vige più l'obbligo di guida esclusivamente da parte del proprietario ma rimane attiva la limitazione che non permette la circolazione di più motoveicoli contemporaneamente.
  • Per entrambe le formule assicurative (moto singole e più numerose) la copertura può essere sospesa gratuitamente, ma solo nei casi di vendita, demolizione, esportazione del motoveicolo all'estero o furto del motoveicolo. Sarà possibile scegliere se sostituire il motoveicolo in copertura con un altro che rispetti i criteri di adesione alla Convenzione o interrompere il contratto assicurativo
  • Per entrambe le formule assicurative la Classe Universale (CU) non concorre alla determinazione del premio: tuttavia ogni anno l'assicurato matura un attestato di rischio che gli permette di guadagnare CU e usufruire della classe assicurativa anche al di fuori della convenzione.
  • mirkuz1

    io mi chiedo ma questa polizza assicurativa è valida anche per chi si sta esercitando col foglio rosa?
  • sandro.marzocchini, Pontedera (PI)

    Informazione importante. Ma la cosa curiosa è che avete messo in foto tutte moto da competizione, quindi senza targa o altri obblighi da codice della strada :-)
Inserisci il tuo commento