anticipazioni

Aprilia RS 660: nuove foto spia

- Su Facebook nuove foto spia della media sportiva di Noale, sembra ormai tutto pronto per la presentazione dinamica
Aprilia RS 660: nuove foto spia

Certamente una delle moto più attese fin dalla sua prima apparizione ad EICMA 2018 come concept, l'Aprilia RS 660 sta sicuramente catalizzando l'attenzione di molti appassionati incuriositi che non vedono l'ora di poter mettere le mani su una sportiva stradale da 100 cavalli e 169 chili, parametri definiti dall'Ing. Tosi - Responsabile Sviluppo e Marketing Prodotto del Gruppo Piaggio - come la "formula magica" per il massimo del divertimento su strada, puntando il focus su "una piattaforma fruibile fino in fondo dal pilota di medio/alto livello, non specialistico".

E proprio su strada la RS 660 è stata "beccata" da motociclisti attenti, e questa volta le foto dei due prototipi sono finiti sulle pagine di Facebook.

Da quanto possiamo vedere la media sportiva di Noale è in una fase praticamente conclusiva della sua gestazione, del resto al netto dell'emergenza sanitaria il lancio della RS 660 sarebbe dovuto avvenire il 9 maggio con il debutto all'Aprilia Racers Day.

Tra i due esemplari colti di sorpresa ci sono alcune differenze nella fanaleria, con una faro lenticolare e indicatori di direzione sugli specchi per uno mentre l'altro sembra rispettare il layout del prototipo visto ad EICMA 2019, differenze che potrebbero essere motivate sia dalla necessità di celare fino all'ultimo la versione finale, sia - magari - dalla volontà di differenziare leggermente due versioni diverse della RS 660. Spicca l'ampio sellino del passeggero, ricorda quello della RSV 1000 dei primi anni 2000, che dovrebbe - secondo le dichiarazioni dell'Ing. Tosi - essere disponibile come accessorio per garantire un piano di seduta confortevole a ulteriore dimostrazione della ricerca di fruibilità.

L'Aprilia RS 660 è attesa per l'autunno, ma come abbiamo già espresso in occasione di un altro avvistamento, magari potremo essere fortunati e provarla già quest'estate. Stay -fine- tuned.

 

Foto: Facebook

  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    Io ad Aprilia critico solo il fatto che del gruppo 660 dovevano lanciare per prima, la tuareg 660. Se ha le caratteristiche che si vociferano su internet , ne vendevano camionate. Ma hanno puntato sulla quasi ss. Per il resto ,ha ragione Artù Artusi ,se dovevano lanciare una moto in fretta e furia e magari saltavano fuori difetti gravi, è molto meglio che la collaudino per bene su strada in ogni condizione.
    E lanciarla in ritardo è anche colpa del coronavirus. Fine.
  • ettorino2, Ancona (AN)

    Sarà bellissima.... poi chissà se venderà
Inserisci il tuo commento