dal 20 al 22 maggio 2011

Anche le moto al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2011

- Quest'anno saranno due le giornate aperte al pubblico per vedere non solo auto storiche e concept straordinari, ma anche moto uniche che hanno fatto sognare generazioni di appassionati
Anche le moto al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2011


Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2011

Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este è il concorso di bellezza per automobili più ricco di tradizioni del mondo.  Il Presidente del Concorso d’Eleganza Villa d’Este e Direttore del BMW Group Classic, Karl Baumer, se ne rende perfettamente conto. Ecco la sua introduzione, fatta in italiano (come promesso lo scorso anno): “Questo genere di tradizione può prosperare soltanto con uno sviluppo continuo; in altre parole, si tratta di coltivare una tradizione di cambiamenti. Saranno esposte ben 40 moto, perché anche le due ruote rappresentano un settore importante, BMW è uno tra i costruttori di moto di maggiore successo e più ricco di tradizioni di tutto il mondo, il che rende naturale l’introduzione di un concorso dedicato alle moto”.
Il 2011 vede ben quattro cambiamenti chiave: la nuova data alla fine di maggio, l’introduzione di una seconda giornata di apertura al pubblico il sabato, il primo Concorso d’Eleganza Villa d’Este per motociclette e, ultimo ma non per questo meno importante, l’asta di auto di prestigio durante il Concorso a cura di RM Auction.
Franz Jung (da gennaio 2011 Presidente Bmw Italia): "Il Concorso è ricco di storia, il più ricco visto che la prima edizione risale al 1929. BMW è partner dal 1988 ed è lieta di annunciare una serie di importanti novità a partire dal 2011. Avremo infatti due giorni di apertura al pubblico e faranno il loro debutto le motociclette, a cui teniamo particolarmente".
L'auto più vecchia in concorso è del 1926, mentre la più lontana arriva dal Canada.


40 moto in concorso

Vi saranno cinque categorie di competizione, oltre ad una mostra di design fuori concorso. Basandosi sui criteri già applicati al Concorso d’Eleganza Villa d’Este, come il design, lo stato di conservazione e l’originalità, una giuria di cinque esperti sceglierà le migliori di classe e una vincitrice assoluta tra le circa 40 moto in concorso. In questo primo anno, non vi saranno premi assegnati attraverso un referendum pubblico. “Seguiranno sicuramente negli anni a venire, ma in questo momento il nostro obiettivo è di creare un nuovo pilastro per il Concorso muovendoci un passo alla volta e con le dovute cautele”, dice Karl Baumer.

50 auto storiche in attesa del giudizio

Come ogni anno, la competizione per le auto d’epoca sarà divisa in diversi gruppi di veicoli. Ripartite in otto differenti categorie, le circa 50 auto classiche aspetteranno il verdetto della giuria composta da cinque esperti. Un nuovo aspetto quest’anno è costituito dalla speciale attenzione dedicata, all’interno della competizione, al tema degli anni Sessanta, con circa 20 auto iconiche, suddivise in tre categorie, a rappresentare questo decennio di tendenza per gli appassionati di motori riuniti sul lago di Como. I nomi delle categorie di veicoli degli anni Sessanta da soli promettono un elevato livello di qualità e di attenzione allo stile: “Glamour”, “Sport” e “Inatteso”.

Le concept car esposte sul Lago di Como

Ferrari Super America 45 (2011)  Cabrio, 6 cilindri, 6000 cm³
Audi Quattro Concept (2010) Coupé 2-volumi, 5 cilindri, 2500 cm³
Mercedes Benz Concept Shooting Break (2010)  Shooting Break, 6 cilindri, 3500 cm³
Infiniti Etherea (2011) Coupé, 4 cilindri, 2500 cm³
Italdesign Giugiaro Go! (2011) Coupé, elettrica
Rinspeed BamBoo (2011) Aperta, elettrica
Renault DeZir (2010) Coupé, elettrica
Scuderia Cameron Glickenhaus P4/5 (2011) Coupé a 2 porte, 8 cilindri, 3996 cm³
Hors Concours: MINI Rocketman e Rolls-Royce 102 EX
 

  • maky1520, Manziana (RM)

    che meraviglia...

    quando le auto erano un tributo all'arte.......
Inserisci il tuo commento