EICMA 2016

Folgori, FMI: “L’Italia deve restare protagonista nelle competizioni”

- Simone Folgori, Coordinatore del Comitato Velocità della FMI, ci parla del CIV, il più importante campionato nazionale al mondo, trampolino di lancio per le competizioni internazionali

E’ stato gradito ospite allo stand di Moto.it, alla fiera Eicma di Milano, Simone Folgori, Coordinatore del Comitato Velocità della FMI nonché organizzatore del CIV, Campionato Italiano di Velocità.

Da poche settimane è stato diramato il calendario del CIV 2017, che prevede 6 round da due gare ciascuna, una al sabato ed una alla domenica, per un totale di 12 gare. Un round e due gare in più rispetto alla stagione precedente. Le categorie saranno le stesse del 2016, vale a dire: PreMoto3, Moto3, Supersport, Superbike e SS300. Quest'ultima ha debuttato con successo lo scorso anno nel CIV (54 iscritti), e nel 2017 farà parte del programma del mondiale Superbike, seguendo lo stesso regolamento redatto dalla nostra federazione.

In questa intervista Folgori ci parla della collaborazione tra la FMI, la Dorna e la FIM (Federazione Motociclistica Internazionale), che non riguarda solo il coordinamento dei calendari (nel 2017 non ci saranno concomitanze tra il CIV ed il mondiale SBK) ma anche i regolamenti delle varie categorie, in quanto quello italiano è una sorta di campionato “sperimentale”, dove collaudare formule e regolamenti in vista di impegni internazionali. Un ulteriore conferma dell’ottimo lavoro che si sta facendo nel CIV.

Gli obiettivi della Federazione sono quelli di dare visibilità al campionato e di accrescerne la qualità, mantenendo un equilibrio sportivo che garantisca spettacolo ed un livello competitivo molto alto. Obiettivi sino ad ora pienamente raggiunti, se si pensa che nelle ultime stagioni in ogni appuntamento sono stati oltre 250 i piloti che si sono confrontati nelle piste italiane più prestigiose, vale a dire Imola, Vallelunga, Misano ed il Mugello.

Il campionato Italiano è ormai un passaggio obbligato per chi vuole poi accedere alle maggiori competizioni mondiali. Sono in molti i team che attingono dal CIV i giovani piloti da portare al mondiale, ad iniziare dalla VR46 Academy di Valentino Rossi. Inoltre come sappiamo, nel 2017 Max Biaggi debutterà nel CIV con una propria struttura, destinata in pochi anni al mondiale Moto3.

L’Italia è da sempre protagonista nelle maggiori competizioni internazionali, ed il compito di Folgori e della Federazione è proprio quello di mantenere al vertice il nostro movimento motociclistico ed i nostri piloti.

  • RICKY666, Busto Arsizio (VA)

    Auguri vivissimi al CIV 2017, in quanto le premesse sono di ottimo livello. Se sono rose fioriranno sicuramente. Solo una piccola tiratina d'orecchie al conduttore che ha presentato Folgori come Coordinatore della...FIM, no, la Federazione Motociclistica Italiana è la F.M.I. la FIM è quella Internazionale. Senza polemica ovviamente.
  • luker09, Roma (RM)

    grazie baldi per questa intervista, il CIV andrebbe seguito piu' da vicino da stampa e tv essendo la vera palestra dei nostri futuri campioni, ho avuto modo di seguire alcune gare a dir poco spettacolari, peccato che mediaset non estenda la sua copertura anche al CIV, sarebbe fantastico. ciao
Inserisci il tuo commento