Arai Chaser-X 2017

Arai Chaser-X 2017
Edoardo Licciardello
Si rinnova il casco di gamma media della Casa di Ohmiya, che riceve calotta e meccanismo visiera dei top di gamma RX-7V e QV-Pro oltre a diverse altre migliorie
22 novembre 2016

Arrivano ad EICMA le prima novità Arai per il 2017: iniziamo dal Chaser, lo sportivo di gamma media che seguendo la politica di Arai riceve le evoluzioni già arrivate sui top di gamma (lo sportivo RX7-V e il granturistico QV-Pro), ovvero la nuova calotta ancora più arrotondata e il meccanismo di apertura della visiera VAS, propedeutica peraltro alla definizione della calotta di cui sopra. Perché allora non si chiama Chaser-V? Facile: perché il nome era già stato usato da un modello precedente, quindi… hanno dovuto ripiegare su una diversa nomenclatura.

Vi abbiamo già parlato delle soluzioni tecniche di cui sopra: il meccanismo VAS rende più pratiche e veloci l’apertura e la chiusura della visiera grazie al meccanismo di aggancio di derivazione F1, oltre a semplificarne e velocizzarne il cambio, rendendo anche molto più rara l’eventualità di rotture sulle “orecchie” coprivisiera. Ma lo scopo principale dell’adozione del sistema VAS (Variable Axis System) sta nella possibilità di rendere la calotta ancora più rotonda e regolare nel suo andamento, per scaricare (ovvero to glance off, nella terminologia inglese utilizzata da Arai) l’energia cinetica che il casco è costretto ad assorbire in caso di caduta senza innescare rotazioni, torsioni o quant’altro. La sagoma R75 (ovvero lo standard interno utilizzato da Arai per indicare la curvatura) nella versione precedente del Chaser non poteva andare oltre per la limitazione imposta dalla visiera.

Abbassando i perni visiera – soluzione praticabile solamente con il sistema VAS, che permette alla visiera di ruotare scorrendo contemporaneamente all’esterno nel suo movimento d’apertura – è stato invece possibile ottenere una calotta dalla sagoma più liscia ed arrotondata per ben 24mm nella zona della linea SNELL.

Modifiche anche nella struttura: l’interno della calotta diventa la PB-SNC sviluppata per i caschi utilizzati in F1; il Chaser-X diventa più resistente ma anche più leggero, ottenendo anche il beneficio aggiunto di allontanare la mentoniera dalla bocca del pilota di circa 3 mm. Inoltre, la nervatura Hyper Ridge risulta più rastremata e sfuggente, per migliorare ulteriormente il succitato effetto glance off.

Gl interni (in Ecopure) sono completamente staccabili, lavabili e personalizzabili utilizzando interni di diverse misure, ma anche grazie alla possibilità di micro-regolazione offerte dal sistema Peel off. La visiera Max Vision è di serie, con lente antiappannamento Pinlock inclusa nella confezione. E’ possibile montare il visierino aggiuntivo esterno Pro Shade System, previsto come optional assieme al paranaso e allo spoiler sottogola.

Arai Chaser-X arriverà a partire da febbraio 2017 in diverse colorazioni. Le prime ad arrivare saranno le versioni in tinta unita opache (Frost Black) e lucide (Diamond White e Diamond Black) ad un prezzo di 599 euro IVA inclusa. A marzo arriveranno le tre varianti della grafica Tough (gialla, rossa o bianca), a 689 euro.

Stesso prezzo per tutte le altre versioni, ad iniziare da Shaped (rossa e blu), Finish (bianca e rossa) e Style Pink (da prenotare entro il 10/12), in arrivo a maggio. A luglio si completerà la gamma con la Tone; la gialla si potrà acquistare direttamente, mentre per le varianti Frost Red e Frost White sarà necessario prenotarsi entro il 10 febbraio 2017.

Caricamento commenti...