Un cruiser elettrico è un controsenso? Non per Evoke Motorcycles

Un cruiser elettrico è un controsenso? Non per Evoke Motorcycles
Marco Berti Quattrini
Ha numeri da capogiro e un'autonomia dichiarata di oltre 400 km. Si ricarica in 15 minuti e costa "solo" 30.000 euro
28 settembre 2022

Evoke Motorcycles produce moto elettriche dal 2018, ha sede a Hong Kong e ha in gamma la 6061, una cruiser elettrica. Potrebbe sembrare un controsenso ma se ci si fida dei dati forniti dal produttore, la cosa potrebbe avere un senso. 

La 6061 è venduta in tre modelli: CT, GT e XR. Le differenze sono nelle batterie e nelle prestazioni di potenza e coppia. La XR è il top di gamma e ha un design tutto sommato abbastanza tradizionale. La batteria, enorme, occupa tutta la parte centrale ed è alloggiata all'interno del telaio Twin Plate Frame.
 

Il motore ha una potenza di 119 kW (160 cavalli) e una coppia di 259 Nm. Può raggiungere la velocità massima di 230 km/h. Numeri sorprendenti come anche l'autonomia dichiarata dal costruttore: 470 km nel ciclo urbano. Se poi si deve fare il pieno, grazie alla ricarica ultraveloce ,servono solo 15 minuti. 

Prestazioni e tecnologia hanno anche un rovescio della medaglia: il costo. La XR infatti è venduta a più di 30.000 euro. E' disponibile in quattro combinazioni di colori: Crimson Red, Obsidian, Sniper Green e Denim Blue. La moto può essere preordinata, ma i tempi di consegna sono lunghi. 

Da Automoto.it

Caricamento commenti...