TEST Bergamont E-Contrail PRO. Non chiamatela "fascia media"!

  • di Alex Boyce
Il prezzo è da fascia media, ma prestazioni, motori e qualità costruttiva sono molto molto alte. Una eBike leggera, reattiva e divertente. Astenersi dalle discese più estreme
  • di Alex Boyce
12 febbraio 2020

Amburgo potrebbe non essere il primo posto a cui si pensa quando si parla di mountain bike, ma Bergamont, società tedesca produttrice di biciclette con sede a St Pauli, dopo essere stata per un po' leader delle nelle eBike urban, adesso ha ampliato la propria gamma verso modelli destinati all’off-road specialistico.

Abbiamo ricevuto in prova la eMTB E-Contrail PRO da 130 mm di escursione, e l’abbiamo usata per alcune settimane. Visto che il brand (pur essendo di proprietà di Scott) non è ancora conosciutissimo in Italia, eravamo davvero curiosi di provarla e il risultato ci ha davvero sorpresi.

Specifiche tecniche

Il design del telaio è incredibile, e le specifiche tecniche sono davvero buone in rapporto al prezzo (4.199 €). Il motore Bosch Gen 4 è abbinato a una batteria da 500 W/h. La sospensione è funzionale e utilizza componenti di qualità che hanno dimostrato di essere capaci di prestazioni comparabili alle concorrenti di fascia media. Le ruote da 29" e gli pneumatici sono specifici per i percorsi veloci, e i freni funzionano bene. Dopo la realizzazione del nostro video, ci è stato comunicato che Bergamont apporterà un piccolo aggiornamento all'impianto frenante per i modelli che verranno commercializzati in futuro, sui quali verranno adottati dischi da 200 mm.

 

Geometrie

La versione che abbiamo provato aveva un telaio in alluminio di taglia M con 130 mm di corsa all’anteriore e al posteriore. La posizione della sella e del manubrio è comoda, e ha un’impostazione di guida molto diretta. Ciò che si nota è che il movimento centrale è abbastanza basso, così da garantire una maggiore stabilità, e l'angolo del cannotto della sella è progettato per garantire un’ottima pedalata. L‘inclinazione del cannotto dello sterzo però non è pensata per le discese ripide, anche se non c’è da preoccuparsi nelle discese mediamente veloci. Le sospensioni lavorano bene, e permettono di procedere con fluidità anche durante la pedalata.

Il layout di questa bici è pensato per il ciclista intermedio che non ricerchi prestazioni estreme.

Batteria e motore

La E-Contrail ha un motore fantastico e una batteria in linea con la fascia di prezzo. Il motore Bosch è lo stesso che troviamo nelle concorrenti di fascia alta. La batteria è la versione da 500 W/h del power tube di Bosch, ma avendo la stessa grandezza della batteria da 600W/h non è da escludere un aggiornamento. La ricarica può essere eseguita sia con la batteria montata che smontandola, offrendo quindi una certa flessibilità all'utente.

Il display è il Purion di Bosch, robusto, facile da usare e, a nostro avviso, la migliore combinazione di display per mountain bike realizzato da Bosch. Sì, mancano alcuni dati, ma nella guida, alla fine, non sono cose così fondamentali. Naturalmente, poiché Bosch offre una buona modulabilità, è possibile aggiornare il display in un secondo momento, ma non lo riteniamo necessario.
 

Come va

La E-Contrail è pensata per il trail: con 130 mm di escursione offre delle ottime caratteristiche di agilità. Non è una bici per fare enduro, questo è palese, tuttavia, come abbiamo potuto vedere durante le nostre prove, non disdegna certamente anche i percorsi più impegnativi e anche in quelle condizioni ci siamo divertiti parecchio.


In salita
La geometria conferisce alla E-Contrail una sensazione di leggerezza e agilità in salita con un ottimo grip su diversi terreni, e con una velocità sconosciuta alle bici più pesanti. È reattiva e veloce in curva, sui sentieri più ripidi senza troppi ostacoli, questo grazie al pacchetto di pneumatici che mantiene basso il peso delle masse rotanti: ciò significa che la messa a punto delle sospensioni punta più sul divertimento che sull’effettiva capacità di assorbire gli ostacoli in salita. Se il terreno è molto bagnato o fangoso, bisogna essere bravi a gestire la bici in quanto il battistrada non è particolarmente aggressivo.
 

Sensazioni in sella

Ultimamente abbiamo provato principalmente bici elettriche da Enduro che costano il doppio di questa. La E-Contrail PRO ci ha permesso di conoscere meglio le bici di fascia media, ed è stata una piacevole sorpresa. Raggiungere i sentieri su strade sterrate è davvero divertente con la Bergamont, che è rapidissima. Quando si superano i 25 km/h con il motore Bosch Gen 4, non ci si rende conto del limite di velocità e questa bici - così scorrevole - che è stata l’ideale per testare questa caratteristica del motore Gen 4.
Un percorso pianeggiante diventa uno spazio dedicato al puro divertimento, le sospensioni sono reattive, quindi ci si può spostare ai margini dei percorsi e divertirsi o, in alternativa, andare veloci a testa bassa.

Discesa
I 130 mm di escursione e l’angolo del cannotto di sterzo non progettato per le discese importanti richiedono un rider esperto se si intende affrontare percorsi particolarmente tecnici. Se invece non si cerca l’estremo, la Bergamont  permette di divertirsi senza doversi mettere troppo d’impegno e regala sempre un senso di grande soddisfazione. La leggerezza della bici rende le discese meno faticose, permettendo così di ridurre la stanchezza e di percorrere tragitti più lunghi rispetto a quanto si potrebbe fare con modelli più pesanti: la sua reattività ci fa venire voglia di derapare e di impennare con gli amici.

A chi si rivolge?

Se state cercando un eccellente rapporto qualità-prezzo, una qualità costruttiva ottima e una guida divertente, Bergamont ha la bici che fa per voi. Ci sono piaciuti la semplicità della costruzione, il colore del telaio, l’assenza di fronzoli e il ritorno alle origini, tutto con la potenza del motore Bosch in salita. Difficile da battere se si vuole un mezzo utilizzabile a 360 gradi. Eviteremmo però i percorsi più estremi.

Conclusione

L'E-Contrail riesce a regalare ottime sensazioni a chiunque salga in sella. È veloce e divertente per il trail, e onestamente il rapporto del prezzo rispetto alle prestazioni e alla qualità delle finiture è di altissimo livello. Le sospensioni offrono esattamente ciò che uno si aspetterebbe da un’escursione di 130 mm, ovvero rendono la bici vivace, ma possono anche soddisfare la guida dei più esperti.
Bergamont sa cosa sta facendo, e per il 2020 ha alzato l’asticella nel mercato delle bici di fascia media. È una bici che fa qualsiasi cosa con moderazione e comfort. Il motore Bosch… una garanzia!

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...