RecenSito

Leatt Neck Brace 5.5 by Athena. Recensito protettore per cervicale

- Abbiamo analizzato e provato per voi il nuovo Leatt Nick Brace 5.5 abbinato al Chest Protector 4.5. Sicuramente un prodotto che vale i 399 euro del suo prezzo. Esiste anche la versione junior in vendita a 299 euro. Quattro i colori e due le taglie: S-M e L-XL. Info: www.athena.eu

Chi è appassionato di bici e in particolare di mountain-bike gravity sa bene di cosa stiamo parlando perché Leatt è un marchio conosciutissimo e apprezzato. Il sistema Neck Brace Leatt è stato ideato e brevettato dal Dottor Chris Leatt che ha poi fondato l’omonima azienda basando tutti i prodotti nati successivamente sulla compatibilità con il Neck Brace.

Tutti i prodotti sono studiati da un team interno di ingegneri biomedici che li testa e sviluppa nei laboratori aziendali in Sud Africa.
E' senza dubbio uno dei "tutori-protettori" cervicali più conosciuti al mondo. Abbiamo così pensato di analizzarlo e testarlo sulla pista di cross di Santhià a bordo della nuova Honda CRF 250 R.

A cosa serve un prodotto come questo? A ridurre le forze esercitate sul collo in caso di caduta. Il design è stato infatti studiato per far si che il protettore spinga su muscoli molto forti ed evitare invece che scarichi le forze su ossa molto fragili e delicate (clavicole, vertebre, costole). Questo fa sì che la riduzione del rischio di gravi infortuni sia dell'ordine del 47%. 

La struttura rigida in poliammide rinforzato e non flessibile, è realizzata per ridurre al minimo le forze esercitate sul collo ma essere al tempo stesso
molto confortevole. Il prodotto è altamente personalizzabile nelle regolazioni per adattarsi alla maggior parte dei motociclisti e assecondare i movimenti del corpo durante l’attività.

Questo non significa che il Leatt Neck Brace non si rompa. Anzi. Il prodotto è dotato di punti di rottura indotti così da avere la massima dissipazione.
Punti di rottura indotti in caso di impatto per massima dissipazione dell'energia. 

Per indossarlo, è presente un'apertura laterale e una vite di sicurezza per permettere ai medici di sfilarlo in totale sicurezza dal collo del pilota a terra.

Per scegliere la misura corretta, fate riferimento a questo link. Ed ora guardatevi il video e, se lo acquisterete,  fateci sapere come vi trovate.

Info: www.athena.eu

Si ringrazia REDMOTO Honda e la pista cross di Santhia (Vercelli).

  • Pier56

    Bel test. Mi piacerebbe però capire come si riesce, da soli senza aiuto esterno, posizionare correttamente il neck brace avendo indossato una maglia sopra il chest protector. Secondo me da soli è impossibile. Grazie
Inserisci il tuo commento