gp d'olanda

Superbike. Sykes conquista le qualifiche del venerdì ad Assen

- Sykes è primo anche nelle qualifiche e precede le due Aprilia di Guintoli e Laverty. Dietro ai primi tre terzetto tutto italiano composto da Melandri, Giugliano ed un sorprendete Badovini | C. Baldi, Assen
Superbike. Sykes conquista le qualifiche del venerdì ad Assen

 

La pioggia ha caratterizzato anche la prima sessione di qualifiche disputata questo pomeriggio sul circuito Van Drenthe di Assen. Su di una pista scivolosa i piloti della Superbike non hanno rischiato, anche perché le previsioni parlano di un progressivo miglioramento del meteo e quindi tutto è rimandato a domani, quando la pista dovrebbe essere asciutta. Sullo scivoloso tracciato olandese questo pomeriggio Sykes (ascolta la sua intervista) si è aggiudicato anche il turno di qualifiche, con un distacco di un secondo e sei decimi sull’altro esperto del bagnato Sylvain Guintoli. Si ripetono quindi le prime due posizioni delle libere di questa mattina.

«Oggi era importante capire come la mia moto si sarebbe comportata sul bagnato – ha dichiarato Sykes – la Kawasaki ha fatto un grande lavoro quest’inverno e sulla pista bagnata ora riesco a fare cose che l’anno scorso non potevo fare. Per domani vedremo cosa ci riserva il meteo ma siamo pronti a qualsiasi condizione».

Laverty acciuffa il terzo posto proprio sul filo di lana precedendo Melandri e Giugliano. Badovini chiude al sesto posto dopo essere stato a lungo in terza posizione ed essere caduto a due minuti dalla fine, danneggiando gravemente la sua Panigale. Rea fa il suo compitino e non rischia, ancora scosso dall’incidente occorso questa mattina al suo compagno di squadra Leon Haslam che si è fratturato la gamba sinistra (sembra tibia e perone) e dovrebbe essere operato questa sera a Groningen per ridurre la frattura. Buona prova di Cluzel che precede Checa ed il compagno di squadra Camier. Fabrizio, undicesimo, non sé apparso a suo agio sul bagnato di Assen e precede Aitchison con la vecchia 1198R ed un deludente Baz, forse ancora stanco per aver corso e vinto la 24h del Bol d’Or a Magny Cours. Davies è scivolato a metà turno ed è potuto rientrare solo a pochi minuti dalla fine, senza riuscire a migliorare il suo tredicesimo posto. Scivolano anche Lundh, quindicesimo e Clementi diciassettesimo.

Classifica


Assen - FIM Superbike World Championship - Qualifying 1

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'57.190
2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'58.824
3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'59.068
4. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'59.316
5. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'59.317
6. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'59.754
7. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 2'00.197
8. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 2'00.553
9. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 2'01.706
10. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 2'01.728
11. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 2'02.039
12. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 2'02.685
13. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 2'02.915
14. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 2'03.384
15. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2'04.401
16. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 2'04.582
17. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 2'04.849
18. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 2'19.197
19. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2'07.893
 

  • Marci 1952, Milano (MI)

    Miiiii

    La Biemmevv ha beccato solo poco più di 2 secondi.
    Secondo voi è colpa della bmw....o dei piloti???????????????
    Però non rispondete che la gara è domenica,perchè quello lo so già.
    Mi sa che il Carlos ha perso la fiducia della sua ducaudi è addirittura dietro a Badovini.
    Naturalmente senza nulla togliere al nostro pilota.
Inserisci il tuo commento