GP DEL REGNO UNITO

SBK Silverstone. Sykes è primo nelle qualifiche di Silverstone

- La pioggia risparmia la prima sessione di qualifiche della Superbike a Silverstone. Sykes è il più veloce e precede le Ducati di Checa e Guintoli. Dodicesimo Melandri e diciassettesimo Biaggi. Bravo Zanetti ottavo | C. Baldi, Silverstone
SBK Silverstone. Sykes è primo nelle qualifiche di Silverstone


La pioggia non ha ostacolato la prima sessione di qualifiche
disputate oggi pomeriggio sul circuito di Silverstone. Alla fine il più veloce è risultato Tom Sykes che porta la sua Kawasaki alla pole position provvisoria in attesa del secondo turno di domani che deciderà l’accesso alla Superpole. Non stupisce la prima posizione di Sykes, sempre molto veloce in prova, mentre stupiscono la dodicesima posizione di Melandri e la diciassettesima di Biaggi che domani mattina, in caso di pioggia potrebbe essere escluso dalla Superpole. La Ducati piazza Checa ed il rientrante Guintoli alle spalle della prima guida Kawasaki. Checa si conferma a suo agio su di una pista che lo scorso anno lo vide vincitore in entrambe le manche, mentre il francese sembra rinato dopo le sue vicissitudini con il team Effenbert e visto che Sylvain è uno dei piloti più veloci sul bagnato non è un azzardo prevedere per lui un weekend nelle prime posizioni. Camier completa la prima fila provvisoria. Ottimo il quinto posto di Davies che piazza la sua Aprilia privata davanti alle due ufficiali, con Laverty settimo e Biaggi addirittura diciassettesimo. La posizione di Max è figlia di una ciclistica che non ne vuole sapere di adattarsi alla pista inglese e la sua squadra dovrà lavorare molto per risolvere i problemi di messa a punto che, così come avvenne a Brno, impediscono al Corsaro di guidare come sa e come vorrebbe.


Sesto posto per un’altra Ducati, quella di Smrz, che precede il già citato Laverty, veloce solo nel finale, e uno Zanetti che, pungolato dalle prestazioni del suo nuovo compagno di squadra, ha conquistato l’ottavo posto. Ancora Ducati al nono posto con Berger, nono davanti a Hopkins. Proprio qui lo scorso anno John stupì tutti quando come wild card si aggiudicò la Superpole. Sarà difficile per lui ripetere l’exploit, ma se non altro non lo vediamo più nelle posizioni di bassa classifica. Tre BMW in fila dall’undicesimo al tredicesimo posto. Badovini è undicesimo precedendo Melandri che, almeno sino ad ora, sembra non riesca ad approfittare dei problemi che affliggono Biaggi, suo diretto antagonista nella lotta per il titolo. Haslam chiude il gruppetto di S1000RR e precede il convalescente Canepa che pur non essendo ancora al top della forma fisica si piazza nella top 15 davanti a Baz che ha corso su questa pista solo nel 2010 in Stock 1000. Sedicesimo posto per Fabrizio che oltre a Biaggi precede anche uno stanchissimo Rea che sta accusando le fatiche di Suzuka e del fuso orario giapponese. Problemi anche per Giugliano che nella caduta di questa mattina si è fatto male ad una mano e nel pomeriggio non è riuscito a far meglio del diciannovesimo posto. Aoyama precede i due piloti di Pedercini Salom e Johnson. La classifica è chiusa da Brignola e da McCormick, al quale non si può chiedere di più dopo quasi quattro mesi di assenza dalle gare.
 

Domani mattina alle 9,45 ora locale (le 10,45 in Italia) il via alla seconda sessione di qualifiche decisive per l’ingresso in Superpole.


Silverstone - Qualifiche 1


1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 2'06.115
2. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 2'06.148
3. Sylvain Guintoli (PATA Racing Team) Ducati 1098R 2'06.576
4. Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 2'06.617
5. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 2'06.684
6. Jakub Smrz (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 2'06.795
7. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 2'06.851
8. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 2'06.869
9. Maxime Berger (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 2'06.967
10. John Hopkins (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 2'07.007
11. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 2'07.089
12. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 2'07.244
13. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 2'07.401
14. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 2'07.404
15. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 2'07.499
16. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 2'07.658
17. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 2'07.723
18. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 2'07.740
19. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 2'07.810
20. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 2'07.996
21. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2'09.438
22. David Johnson (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2'10.043
23. Norino Brignola (Grillini Progea Superbike Team) BMW S1000 RR 2'11.645
24. Brett McCormick (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 2'13.730

  • st4s01, Maddaloni (CE)

    Forza Macho Melandri

    Daiiii
    che ci piacciono le riprese ai box quando vinci:::::))))))))))))))))))))))come vorrei essere uno dei tuoi meccanici quando vinci e mi becco l'abbraccio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! aspetta aspetta ma mica il tuo di abbraccio:-)))))
  • fabrix06, Frosinone (FR)

    biaggi ci risiamo...

    penso che anche quest'anno faccia di tutto x perdere il mondiale...visto che le altre due aprilia stranamente sono davanti a lui.......PAZZESCO!
Inserisci il tuo commento