gp di monza

SBK Monza. Laverty vince Gara 2 al GP d'Italia

- Laverty resiste all’attacco di Melandri e vince la seconda manche di Monza SBK. Terzo posto per Sykes e quarto per Guintoli. Fabrizio quinto in volata su Giugliano. Solo tredici piloti al traguardo | C. Baldi, Monza
SBK Monza. Laverty vince Gara 2 al GP d'Italia

Laverty si è ricordato di come aveva fatto doppietta a Monza due anni fa ed ha vinto meritatamente la seconda manche della Superbike, disputata questo pomeriggio nel tempio della velocità. Pronti via e in testa ci vanno gli stessi quattro che si sono giocati la vittoria in gara uno, vale a dire Laverty, Melandri, Guintoli e Sykes. Questa volta i quattro fanno una corsa più tattica, con Melandri che lascia sfogare i due alfieri dell’Aprilia che si alternano al comando. Quello che fa più fatica tra i quattro è senza dubbio Sykes che dopo aver dato battaglia nei primi giri,resta poi stabile in quarta posizione, per poi dare la sua zampata nell’ultimo giro quando supera Guintoli e sale sul terzo gradino del podio. Va detto che Tom dopo aver superato Sylvain è arrivato lungo alla variante della Roggia, ma è rientrato nella stessa terza posizione che occupava prima del dritto e quindi tutto regolare.

Sylvain Guintoli
Sylvain Guintoli


Mentre Guintoli e Sykes si giocavano il podio Melandri e Laverty arrivavano in parabolica uno nella scia dell’altro, ma Laverty staccava all’ultimi millimetro e resisteva al pilota della BMW che dopo la vittoria nella prima manche si è accontentato di buon grado di un secondo posto che gli consente di risalire posizioni in classifica. La corsa ha perso quasi subito Cluzel, caduto alla seconda di Lesmo nel corso del terzo giro, Rea rientrato ai box al quinto giro per problemi alla frizione e Akiyoshi caduto al settimo passaggio. Dietro ai quattro battistrada hanno dato spettacolo Giugliano, Davies e Fabrizio che hanno però commesso anche tanti errori sino alla caduta di Davies al dodicesimo giro, alla variante della Roggia che ha dato via libera ai due italiani dell’Aprilia, con Fabrizio che ha regolato in volata il pilota del team Althea. Settima posizione per Camier che precede Baz (partito dalla pit line per problemi alla sua Kawasaki) e Badovini che così come in gara uno termina proprio davanti all’altra Panigale, quella privata di Neukirchner. Chiudono a punti anche Lai, Iannuzzo e Sandi.


Scarica il PDF della classifica generale Superbike 2013


Classifica


Monza - FIM Superbike World Championship - Race 2
1. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 30'59.653
2. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 30'59.796
3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 31'00.378
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 31'01.272
5. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 31'09.618
6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 31'09.719
7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 31'11.894
8. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 31'29.424
9. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 31'34.658
10. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 31'41.410
11. Fabrizio Lai (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 31'52.232
12. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 32'28.425
13. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 31'06.572
RT. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 19'01.771
RT. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 11'20.596
RT. Kosuke Akiyoshi (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 7'06.643
RT. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 5'31.798
RT. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'47.465

  • username__330276, Genova (GE)

    Piega

    C'è una prima volta per tutto! :-) Ciao,alla prossima.......
  • piega996, roma (RM)

    ti davo ragione.

    Per una volta.
Inserisci il tuo commento