eventi

Wrooom 2013. Del Torchio: "Non molliamo mai"

- "Il 2012 è stato un anno eccezionale per le vendite, ma deludenti per le corse. Per questo abbiamo deciso di cambiare organizzazione: guardiamo con fiducia al futuro" ha dichiarato Del Torchio | G. Zamagni, Madonna di Campiglio
Wrooom 2013. Del Torchio: Non molliamo mai

 Soddisfatto per le vendite, deluso dai risultati sportivi: Gabriele Del Torchio, amministratore delegato di Ducati Holding, fa gli onori di casa a Madonna di Campiglio e racconta, in sintesi, il 2012 della Casa di Borgo Panigale, adesso di proprietà del gruppo Audi.

«Il 2012 è stato per Ducati – sono le parole del manager – un anno molto importante, con grandi cambiamenti. E’ iniziata una nuova era, con l’entrata nel gruppo Audi e, di conseguenza, nel gruppo Volkswagen: è una tappa che dà solidità all’azienda e possibilità di guardare con fiducia al futuro. In ogni caso, la Ducati rimarrà italiana e continuerà a produrre le moto a Borgo Panigale. Il 2012 è stato un anno da primato, con maggiori vendite rispetto al 2011: è stato un risultato storico, il migliore di sempre per l’Azienda, con l’ingresso in nuovi mercati. 

La Ducati rimarrà italiana e continuerà a produrre le moto a Borgo Panigale


La Ducati è sempre più internazionale: 9 moto su 10 vanno all’estero. Insomma, il 2012 è stato un anno eccellente per Ducati, ma non si può dire lo stesso per le corse. Abbiamo sofferto, ma il nostro motto è “Non mollare mai” e guardiamo con fiducia al futuro. Abbiamo deciso però di riorganizzare il reparto corse e do ufficialmente il benvenuto a Bernhard Gobmeier, nuovo direttore generale di Ducati Corse, che sostituisce Filippo Preziosi, al quale va il mio ringraziamento per quello che ha fatto in questi 12 anni: Filippo avrà un importante ruolo nello sviluppo tecnologico delle moto da produzione e gli mando un grande abbraccio.

Ma Gobmaier non è l’unica novità: c’è anche il ritorno in Ducati di Paolo Ciabatti, nuovo responsabile del progetto MotoGP. Rimane invece Vitto Guareschi, con la sua esperienza e competenza come team manager. Per quanto riguarda i piloti, è stato riconfermato Nicky Hayden, che ringrazio per correre ancora con Ducati, anche se, speriamo, con migliori risultati, mentre arriva Andrea Dovizioso, romagnolo puro sangue: di lui, per scaramanzia, non dico nulla.
Altra novità per il 2013 è una collaborazione ancora più forte con il team Pramac, i cui piloti – Andrea Iannone e Ben Spies – sono sotto contratto Ducati».

 

  • ManiacRazzo, Caslino d'Erba (CO)

    .............

    #9 NEVICHEREBBE A FERRAGOSTO NEL DESERTO DEL SAHARA :D
    ILLUSIIIIIII...... NON VINCETE PIU' SENZA UNA MANO DIVINA DALL'ALTO DEI CIELI
  • galva01, Palagano (MO)

    non mollare !!

    la Ducati ha incassato una sconfitta clamorosa in questi 2 anni...ma è l'unica casa non giapponese a correre in motogp, solo per questo merita tutto il rispetto !! è Italiana !! ed è Emiliana!! e noi Emiliani non ci arrendiamo mai !!
Inserisci il tuo commento