Valentino Rossi e Andrea Dovizioso alla penultima di Portimao: obiettivo top ten

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso alla penultima di Portimao: obiettivo top ten
  • di Emanuele Pieroni
Il nove volte campione del mondo è caduto al primo round sulla pista portoghese, ma aveva avuto un buon feeling con il tracciato e con la moto. Per Andrea Dovizioso, invece, sarà la prima in sella ad una Yamaha M1
  • di Emanuele Pieroni
2 novembre 2021

"Portimão è una pista difficile e ha delle caratteristiche molto particolari, che altri circuiti non hanno. La prima delle nostre due gare quest'anno non è stata male per noi, perché sono riuscito a farmi strada per essere nel top-ten. Purtroppo però sono caduto” – Valentino Rossi ricorda così il secondo appuntamento della sua ultima stagione in MotoGP, prima di tornare su quello stesso circuito, a Portimao, per la penultima di tutta la sua carriera. Il feeling con la moto e con la pista, prima della caduta, era stato buono, con Rossi che lascia trasparire una discreta fiducia in vista del prossimo fine settimana. “ L'obiettivo di questo fine settimana – ha detto - è cercare di fare una buona gara e di farci strada verso i primi. Avevo un buon feeling lì prima, soprattutto la domenica, quindi spero di poter essere competitivo e ripetere un ottimo risultato come abbiamo fatto anche  l'ultima volta a Misano".

Non ha alcun dato su cui fondare un obiettivo, invece, il suo compagno di squadra, Andrea Dovizioso: “L'Algarve International Circuit è una pista davvero unica e in realtà non so come sarà con la Yamaha YZR-M1, soprattutto perché stiamo ancora imparando nuovi assetti con la moto. Sono davvero interessato a vedere se possiamo essere più competitivi a Portimão, perché a Misano non abbiamo avuto la possibilità di essere competitivi per via delle mutevoli condizioni della pista. Spero di fare un passo avanti perché in questo momento è difficile lottare. Spero anche che avremo buone condizioni nelle Prove Libere, perché ne abbiamo bisogno per continuare a fare progressi e per completare più giri in moto”.

Intanto, in attese del rompete le righe di Petronas e dell’inizio della nuova avventura del team di Razlan Razali con WithU’, il patron malese della squadra ha ufficializzato anche un nuovo accordo di sponsorizzazione con l’azienda italiana Barracuda. “Insieme – ha detto il CEO di Barracuda, Alessandro Giardina, riferendosi a Razlan Razali - abbiamo scritto una pagina incredibile della storia della MotoGP! Per questo motivo, la continuazione della nostra partnership è ovvia. Siamo orgogliosi di far parte di questo nuovo progetto RNF Racing. Ci sarà sempre una forte concorrenza nel campionato, ma sono personalmente fiducioso che la squadra lavorerà duramente e con passione: sarà un’esperienza emozionante”.

Caricamento commenti...