gp del giappone

Spunti, considerazioni, domande dopo le qualifiche del GP del Giappone

- Dovizioso può puntare alla vittoria? Quali posizionamenti permetterebbero a Marquez di vincere il Mondiale? Andrea Iannone può fare una buona gara? Lorenzo era arrabbiato con Valentino Rossi? | G. Zamagni, Motegi
Spunti, considerazioni, domande dopo le qualifiche del GP del Giappone


Dopo aver conquistato la pole, Andrea Dovizioso può puntare alla vittoria?

Difficile, come ha dichiarato lo stesso pilota della Ducati. Nelle FP4, quelle dove si gira in assetti e condizioni del tutto simili a quelle del GP, il più efficace è stato Jorge Lorenzo, seguito da Marc Marquez e Dani Pedrosa. Andrea Dovizioso ha il quarto miglior passo, con Valentino Rossi alle sue spalle. Questo fino a oggi, ma domani potrebbe cambiare tutto, a cominciare dalle condizioni atmosferiche: scongiurato, per il momento, il “pericolo tifone”, il meteo prevede un significativo abbassamento della temperatura, con forte vento.


Cosa ha detto Marc Marquez dopo il quarto posto conquistato in qualifica?

Risponde Marquez: «Per diverse ragioni, questo è per il momento un GP un po’ particolare: ieri sono caduto, oggi, nelle FP3, ho avuto un problema a un sensore della RC213V e per sicurezza ho deciso di spegnere la moto e appoggiarla al muro all’uscita di una curva. Anche nelle FP4 non ha funzionato tutto perfettamente, ma rispetto a ieri abbiamo fatto un bel passo in avanti, mi sento bene sulla moto e posso giocarmi la vittoria. Rispetto a noi, la Yamaha è molto costante, mentre la nostra moto si muove tanto in frenata e faccio più fatica in inserimento, perdendo poi anche in accelerazione. Ma siamo competitivi».


Può essere che Marquez senta la “pressione” di conquistare il titolo in Casa Honda?

Non più di tanto, perché, come ha sottolineato lo stesso pilota, questo è solo il primo “match ball”, non quello definitivo: se dovesse andare male qui, gli rimarrebbero comunque molti punti di vantaggio e altre tre possibilità.
 


Marquez è campione se:

- vince il GP;

- finisce secondo o terzo, comunque davanti a Pedrosa e Rossi;

- finisce quarto, davanti a Pedrosa e con Rossi non meglio di terzo;

- finisce quinto, davanti a Pedrosa e con Rossi non meglio di quarto;

- finisce sesto, davanti a Pedrosa e con Rossi non meglio di quarto;

- finisce settimo, davanti a Pedrosa e con Rossi non meglio di quinto e Lorenzo non deve vincere la gara;

- finisce tra l’ottavo e l’11esimo posto, davanti a Pedrosa, con Rossi al traguardo davanti non più di tre posizioni e Lorenzo non deve vincere la gara;

- finisce tra 12esimo e 15esimo, davanti a Pedrosa, con Rossi al traguardo davanti non più di tre posizioni e Lorenzo non deve arrivare nei primi due;

- se non fa punti, non li deve fare nemmeno Pedrosa, con Rossi non meglio di 13esimo e Lorenzo fuori dal podio.


Andrea Iannone può fare una buona gara?

Risponde Iannone: «Purtroppo non ho guidato al meglio in qualifica e su questa pista non è facile superare. Comunque, rispetto a venerdì, abbiamo fatto un bel passo in avanti nella messa a punto».


Jorge Lorenzo era arrabbiato con Valentino Rossi, che l'ha "sfruttato" come riferimento per fare il secondo tempo?
Sì. «Si è comportato come un pilota di moto3, io non l'ho mai fatto nella mia vita» ha detto Lorenzo. Che però ha anche aggiunto: «Sono veloce e costante, è la miglior Yamaha della stagione».

  • Simone.Demurtas, Boffalora d'Adda (LO)

    @Jorge Lorenzo era arrabbiato.....

    Non mi è ancora chiara una cosa.. Rossi è stato dietro a Lorenzo (anche a una bella distanza) solo alla prima delle due uscite! Mi pare che alla seconda, senza Lorenzo, abbia migliorato di parecchio! sono certo di quello che ho appena detto. voi che dite?
  • Miky93, Apricena (FG)

    Viva L'Italia

    Speriamo che Vale e Dovizioso stiano davanti o per lo meno ci regalino lo spettacolo che noi tutti tifosi vorremmo da loro. Sono tutti bravi e racchiusi in un fazzoletto, si giocano la vittoria e Vale sta puntando a quella. Finalmente è a posto, un pò in ritardo rispetto alla sua tabella di marcia: di solito ci metteva 3 o 4 gare per mettere a posto la moto. Peccato per Marquez che soffre un pò la pressione giapponese e rischia di non arrivare mai al suo risultato di campione 2014. Viva l'Italia, viva ducati e forza Vale!!!
Inserisci il tuo commento