Simoncelli chiude in testa le libere del venerdì

Simoncelli chiude in testa le libere del venerdì
Giovanni Zamagni
Simoncelli all'ultimo giro stacca il miglior tempo. Alle sue spalle Lorenzo, Pedrosa, Stoner e Dovizioso. Rossi è dodicesimo a 1"308 | G. Zamagni, Sachsenring
15 luglio 2011

Punti chiave

SACHSENRING - Vola Marco Simoncelli, è veloce e costante Jorge Lorenzo, torna davanti Dani Pedrosa, è un po' nervoso Casey Stoner, si difende bene Andrea Dovizioso, fatica Valentino Rossi. Il turno pomeridiano, disputato con un bel sole e una temperatura finalmente accettabile (attorno ai 23 °C), ha confermato il valore dei primi cinque, racchiusi in soli 429 millesimi, con Simoncelli davanti a tutti, dopo essersi scambiato più volte la posizione con Lorenzo.

I MAGNIFICI CINQUE

I fantastici quattro del 2010 sono diventati i magnifici cinque del 2011, in attesa che Ben Spies, settimo a 669 millesimi, trovi velocità e costanza anche su questo tracciato. Per il momento, però, l'americano della Yamaha fatica un po', mentre i primi cinque hanno già impresso un ritmo impressionante, con una serie di giri davvero veloci considerando che siamo solo al secondo turno di prove. E fa piacere vedere di nuovo davanti Pedrosa, che su una pista dove è sempre andato fortissimo, sembra aver recuperato una discreta forma fisica e punta quindi a inserirsi nella lotta per il podio. Stoner, invece, sembra un po' in difficoltà, innervosito dalla caduta del mattino, a causa delle solite gomme Bridgestone: l'australiano comunque è quarto a 317 millesimi. Un decimo più indietro c'è Dovizioso: considerando che Andrea ha sempre faticato su questo tracciato e tra i piloti di vertice è quello che in prova fatica di più a fare un giro veloce, il suo inizio è sicuramente promettente.

DISASTRO ROSSI

Per Rossi un'altra giornata disastrosa: brutta caduta nelle libere del mattino, con conseguente abrasione al gomito destro, problemi tecnici al pomeriggio, quando Valentino è stato costretto ad abbandonare la Desmosedici lungo il tracciato. Così, ancora una volta, Rossi ha girato meno degli altri e soltanto nel finale è riuscito a recuperare qualche posizione, chiudendo comunque 12esimo e a 1”3: un abisso su questo tracciato così corto. Meglio di lui con la Ducati hanno fatto Nicky Hayden, sesto a 0”657, Randy De Puniet, ottavo, Karel Abraham, decimo. Insomma, anche il GP della Germania non è iniziato nel migliore dei modi.


Classifica

1SIMONCELLI M.San Carlo Honda Gresini1:22.225
2LORENZO J.Yamaha Factory Racing+0.095
3PEDROSA D.Repsol Honda Team+0.207
4STONER C.Repsol Honda Team+0.317
5DOVIZIOSO A.Repsol Honda Team+0.429
6HAYDEN N.Ducati Team+0.657
7SPIES B.Yamaha Factory Racing+0.669
8DE PUNIET R.Pramac Racing Team+0.812
9BAUTISTA A.Rizla Suzuki MotoGP+1.036
10ABRAHAM K.Cardion AB Motoracing+1.127
11EDWARDS C.Monster Yamaha Tech 3+1.206
12ROSSI V.Ducati Team+1.308
13BARBERA H.Mapfre Aspar Team MotoGP+1.400


 

 

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...