Valentino Rossi: “Sono il solo ad aver guidato Ferrari e Mercedes F1”

Valentino Rossi: “Sono il solo ad aver guidato Ferrari e Mercedes F1”
Valentino, in una intervista rilasciata alla Gazzetta, racconta che deciderà se continuare in MotoGP o fermarsi a metà stagione, e sottolinea di essere il solo ad aver guidato due auto da Formula 1
2 gennaio 2020

«Ci pensavo l’altra notte - ha detto Rossi, intervistato da Paolo Ianieri per la Gazzetta -: posso dire di essere l’unica persona al mondo ad avere provato sia la Ferrari che la Mercedes, giusto? L’unico al mondo, pensa te che figata».

La lunga intervista ha toccato vari temi, e a proposito del suo recente test sulla Mercedes di Lewis Hamilton (il campione inglese ha girato nella stessa giornata con la Yamaha M1 MotoGP), Rossi ha detto di aver ritrovato una vettura di F1 migliore rispetto al suo test con la Ferrari. «Mi sono divertito di più, anche perché ho fisicamente avuto meno problemi al collo. La Mercedes ha un motore impressionante, il turbo è pazzesco. E il grip mostruoso, con quei gommoni enormi».

Si è trattato di un test vero: «Quando è venuta fuori l’idea mi sono detto: bello, che figata. Ma in questi casi rischi sempre la fregatura: fai 20 giri e poi quattro ore di foto. Quindi, ho detto: Io vengo, ma voglio una giornata vera, come con la Ferrari. Un test di 70, 80 giri. Ed è andata proprio così».

Del suo impegno in MotoGP Rossi ha detto che deciderà se continuare o meno dopo quest’anno a metà della stagione: “Ne parlo anche con mio babbo, mia mamma, Albi, Uccio e Carlo Casabianca. Vogliono che continui, però dai, bisogna essere realisti. A me piacerebbe, ma bisogna essere più competitivi dell'anno scorso, altrimenti è meglio di no. E va bene uguale”.

Yamaha Racing pare in questo senso collaborativa... «Yamaha dice di non sentirsi ostaggio credendo nella mia competitività? Questo è importante. Ripeto, è un grande onore e anche un grande lusso per un pilota smettere quando decide lui. Di solito ti lasciano a piedi».

Un eventuale passaggio al team Petronas, Rossi non lo considererebbe negativo: «Mi piacerebbe di più stare dove sono, però... Siamo tre piloti per due posti e bisogna pensare a un terzo. E per me, anche se è la Petronas, non mi sembra malissimo il team. Ma forse andrà via Viñales, oppure Quartararò cambierà moto: chissà cosa pensa...
Mi piacerebbe avere un po’ più di tempo per decidere, purtroppo oggi nella MotoGP si decide tutto a inizio anno. Ne parlerò con Lin Jarvis e la Yamaha per capire cosa ne pensano”.

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...