Test MotoGP

MotoGP. Qatar test 2018 - LIVE

- Giovanni Zamagni commenta in diretta da Losail i test MotoGP in Qatar. Tempi, novità tecniche, commenti dei piloti... tutto live!
MotoGP. Qatar test 2018 - LIVE

Giovanni Zamagni commenta in diretta da Losail i test MotoGP in Qatar. Tempi, novità tecniche, commenti dei piloti... tutto live!

 

La Cronaca LIVE!

 

Live concluso. Di seguito tutti gli aggiornamenti.
  • 3/3/2018 22:03 Johann Zarco: «Sono contentissimo di chiudere i test al primo posto: questo risultato dà serenità e confidenza a tutta la squadra, che ha fatto davvero un grande lavoro. Il mio passo gara, però, non è stato eccezionale, anche perché ho fatto la simulazione a fine giornata. Ero stanco, non ho spinto più di tanto, non volevo fare errori, rovinare tutto il buon lavoro con una caduta. Adesso bisogno prepara il corpo e la testa per la stagione, con la consapevolezza che si può fare bene, anche grazie alla maggiore esperienza che ho con questa moto. Il test con l’acqua? Non ci sono problemi, in caso di acqua si può correre».
  • 3/3/2018 21:22 Vinales: «E’ stata una giornata molto difficile: sono stato veloce solo negli ultimi 30 minuti. Prima non potevo spingere, non avevo nessuna fiducia. Alla fine, abbiamo cambiato radicalmente la moto, tornando alla messa a punto del primo giro del primo giorno e sono andato subito molto meglio. Di fatto, abbiamo buttato via un giorno e mezzo (appare piuttosto arrabbiato con la squadra, NDA), prendendo una strada che non ha portato nessun beneficio. Per me è difficile avere un buon passo gara, non ho la confidenza che avevo l’anno scorso. Ho perso anche concentrazione, non era facile guidare in quelle condizioni».
  • 3/3/2018 20:52 Marc Marquez: «Nel complesso, sono stati tre test positivi e oggi, in particolare, abbiamo potuto lavorare bene sulla distanza su una pista che per me e la Honda è da sempre piuttosto critica. La RC213 2018 è sicuramente a un livello superiore rispetto a quella del 2017: in sintesi si può dire che è meno esplosiva sul giro secco, ma è più costante sulla distanza. Questo è quello che conta. Qui, non saremo noi i favoriti per la vittoria, ma siamo comunque competitivi, anche se il motore è forse ancora un po’ troppo aggressivo. Il test con l’acqua? Per me è andato bene, anche se è un pochino più complicato vedere il cordolo e la riga bianca. Comunque si può correre in caso di pioggia».
  • 3/3/2018 18:53 I piloti entrano in pista con l’asfalto bagnato
  • 3/3/2018 18:45 simulazione zarco
    1:56.025 1:55.998 1:56.030 1:56.288 1:56.118 1:56.071 1:56.291 1:56.193 1:56.142 1:56.432 1:57.219 1:56.826 1:56.817 1:56.864 1:56.938 1:56.326 1:56.573


  • 3/3/2018 18:35 Capirossi spiega a dovizioso come funziona il test. Che, come era ovvio, inizierà in ritardo

  • 3/3/2018 18:30
  • 3/3/2018 18:23
  • 3/3/2018 18:20 Ecco il temuto effetto "riflesso"

  • 3/3/2018 18:20
  • 3/3/2018 18:19
  • 3/3/2018 18:18 La pista viene bagnata con la "gomma" dell'acqua: qualche dubbio che la bagnino tutta in 15 minuti

  • 3/3/2018 18:14 Eccoli i camion cisterna per bagnare la pista

  • 3/3/2018 18:09 1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    46
    V. ROSSI
    +0.247
    3
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.302
    4
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    5
    25
    M. VIÑALES
    +0.442
    6
    93
    M. MARQUEZ
    +0.562
    7
    42
    A. RINS
    +0.621
    8
    9
    D. PETRUCCI
    +0.630
    9
    99
    J. LORENZO
    +0.663
    10
    43
    J. MILLER
    +0.720


  • 3/3/2018 18:04 Test finiti, adesso la pista viene bagnata
  • 3/3/2018 18:01 Piero Taramasso, responsabile Michelin, fa il punto della situazione dopo i tre test, spiegando alcune interessanti novità. Le principali: 1) l’8 marzo, Michelin consegnerà a Dorna una lista con le specifiche delle gomme per TUTTI i 19 GP. La scelta, quindi, è fatta con grande anticipo e si può cambiare soltanto in caso di emergenza e con l’unanimità di Dorna, Irta, MSMA. 2) Durante la stagione, Michelin può provare nei test nuove gomme, che però potranno essere utilizzate, eventualmente, solo a partire dal 2019.
    Ecco comunque, le parole di Taramasso.
    Taramasso: «Sono stati tre test positivi, su tre circuiti differenti e per noi selettivi, in particolare la Thailandia dove non eravamo mai stati. Durante la stagione, proveremo a Barcellona prima del GP, perché il circuito è stato riasfaltato. Anche Silverstone è stato riasfaltato, ma lì non potremo provare: abbiamo però ottenuto dalla Dorna di poter portare per quella gara - e solo per quella gara - 4 specifiche di gomme invece di tre. Complessivamente, abbiamo circa 7 mescola anteriori e 11-12 posteriori, quest’ultime tutte asimmetrie e più centrate per ogni GP (le dobbiamo ancora definire con certezza): l’80% delle mescola c’erano già nel 2017. L’obiettivo Michelin per il 2018 è chiaro: stabilità, come ci hanno chiesto i piloti. Rispetto all’anno scorso è cambiato il regolamento: non possiamo introdurre gomme nuove e se nei test porteremo pneumatici inediti, si potranno utilizzare solo a partire dal 2019, non in questa stagione. Inoltre, entro l’8 marzo dovremo consegnare la lista con la specifica delle gomme per tutti i 19 GP, specifiche che possono essere cambiate solo in caso di evidenti problemi e solo all’unanimità».
  • 3/3/2018 17:52 1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    46
    V. ROSSI
    +0.247
    3
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.302
    4
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    5
    25
    M. VIÑALES
    +0.442
    6
    93
    M. MARQUEZ
    +0.562
    7
    42
    A. RINS
    +0.621
    8
    9
    D. PETRUCCI
    +0.630
    9
    99
    J. LORENZO
    +0.663
    10
    43
    J. MILLER
    +0.720


  • 3/3/2018 17:31 Caduta per syarhin

  • 3/3/2018 17:28 Franco Morbidelli: «Sono contento di come sono andati questi test. La Honda non è una moto così facile nell’approccio, ma se riesci a trovare la strada puoi essere veloce. Noi qui abbiamo migliorato costantemente e adesso mi sento più a mio agio. Durante i tre test ho fatto parecchie cadute: in Moto2 ero un pilota che cadeva pochissimo, ma in MotoGP devi spingere tantissimo per trovare il limite ed essere veloce. Quindi non lo vedo come un aspetto negativo, come ha insegnato marquez in questi anni. La Motogp è una moto completamente differente da tutte le altre: dopo un inizio shoccante, adesso comincio a guidarla».
  • 3/3/2018 17:23 Al termine del test con la pista bagnata, non ci sarà la “Safety Commission”, ma Loris Capirossi parlerà con tutti i piloti nella pi lane. Poi verrà presa la decisione se, effettivamente, si potrà girare durante il GP in caso di pioggia
  • 3/3/2018 17:21 Anche Dovizioso

    1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.302
    3
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    4
    46
    V. ROSSI
    +0.616
    5
    42
    A. RINS
    +0.621
    6
    9
    D. PETRUCCI
    +0.630
    7
    99
    J. LORENZO
    +0.663
    8
    26
    D. PEDROSA
    +0.745
    9
    93
    M. MARQUEZ
    +0.849
    10
    21
    F. MORBIDELLI
    +1.103

  • 3/3/2018 17:19 rossi migliora
    1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    3
    46
    V. ROSSI
    +0.616
    4
    42
    A. RINS
    +0.621
    5
    9
    D. PETRUCCI
    +0.630
    6
    99
    J. LORENZO
    +0.663
    7
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.719
    8
    26
    D. PEDROSA
    +0.745
    9
    93
    M. MARQUEZ
    +0.849
    10
    21
    F. MORBIDELLI
    +1.103

  • 3/3/2018 17:08 Questa la “simulazione" di Rossi

    1:55.804 1:55.048 1:55.244 1:55.242 1:55.246 1:55.431 1:55.347 1:55.532 1:55.382


  • 3/3/2018 17:06 Ecco la serie di giri consecutivi di Danilo Petrucci
    1:56.293 1:55.552 1:55.548 1:57.118 1:55.430 1:55.668 1:55.534 1:55.464 1:55.668


  • 3/3/2018 16:40 Curiosamente, in questo momento, i piloti “satelliti” sono più veloci degli ufficiali: zarco è 1° rossi 9; crutchlow è 2 e pedrosa 7, petrucci è 4 davanti a lorenzo e dovizioso
  • 3/3/2018 16:36 1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    3
    42
    A. RINS
    +0.621
    4
    9
    D. PETRUCCI
    +0.630
    5
    99
    J. LORENZO
    +0.696
    6
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.719
    7
    26
    D. PEDROSA
    +0.745
    8
    93
    M. MARQUEZ
    +0.849
    9
    46
    V. ROSSI
    +1.019
    10
    41
    A. ESPARGARO
    +1.203

  • 3/3/2018 16:28 1
    5
    J. ZARCO
    1:54.029
    2
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.428
    3
    42
    A. RINS
    +0.621
    4
    99
    J. LORENZO
    +0.696
    5
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.719
    6
    26
    D. PEDROSA
    +0.745
    7
    9
    D. PETRUCCI
    +0.838
    8
    93
    M. MARQUEZ
    +0.849
    9
    41
    A. ESPARGARO
    +1.203
    10
    43
    J. MILLER
    +1.210
  • 3/3/2018 16:19 Anche Syahrin davanti alle due yamaha ufficiali: adesso è 11esimo a 0”844 dal compagno di squadra!
  • 3/3/2018 16:14 Questa la migliore serie di Jorge Lorenzo, che, al massimo, ha fatto quattro giri consecutivi

    1:55.462 1:55.375 1:55.681


  • 3/3/2018 16:13 Non male anche l’ultima uscita di marquez

    1:56.367 1:54.878 1:54.946 1:55.157 1:54.922 1:55.145


  • 3/3/2018 16:12 Petrucci sta effettuando un “long run”: ecco i primi tempi:
    1:56.293 1:55.552 1:55.548 1:57.118 1:55.430 1:55.668 1:55.534 1:55.464 1:55.668


  • 3/3/2018 16:11 Guardate l’ultima uscita di Zarco: impressionante, specie considerando che il miglior tempo di Vinales è di 1’55”866, quello d Rossi 1’56”071

    1:54.768 1:54.888 1:54.429


  • 3/3/2018 16:08
  • 3/3/2018 15:56 Zarco sale al secondo posto. Si vedeva che guidava bene…
    1
    35
    C. CRUTCHLOW
    1:54.457
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.311
    3
    9
    D. PETRUCCI
    +0.410
    4
    93
    M. MARQUEZ
    +0.421
    5
    99
    J. LORENZO
    +0.581
    6
    41
    A. ESPARGARO
    +0.775
    7
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.899
    8
    53
    T. RABAT
    +1.067
    9
    26
    D. PEDROSA
    +1.178
    10
    42
    A. RINS
    +1.201

  • 3/3/2018 15:42 1
    35
    C. CRUTCHLOW
    1:54.457
    2
    9
    D. PETRUCCI
    +0.410
    3
    93
    M. MARQUEZ
    +0.421
    4
    99
    J. LORENZO
    +0.581
    5
    41
    A. ESPARGARO
    +0.775
    6
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.899
    7
    53
    T. RABAT
    +1.067
    8
    26
    D. PEDROSA
    +1.178
    9
    42
    A. RINS
    +1.201
    10
    5
    J. ZARCO
    +1.284
  • 3/3/2018 15:40 Marquez in ingresso alla 16 (l’ultima curva, quella che immette sul rettilineo) appare fin troppo aggressivo
  • 3/3/2018 15:30
  • 3/3/2018 15:27 Il motore Honda suona che è una meraviglia, da una bella sensazione di potenza
  • 3/3/2018 15:25 Molto preciso zarco, bello da vedere
  • 3/3/2018 15:23 Forse anche vinales, bello aggressivo in ingresso
  • 3/3/2018 15:22 Aleix espargaro sta effettuando un long run
  • 3/3/2018 15:19 Adesso è tutta contro sole

  • 3/3/2018 15:17 Qui siamo alla 14 dove prima erano caduti Rossi e mirbidelli. È una destra lunga da fare con il gas in mano

  • 3/3/2018 15:10 Anche marquez non è male...
  • 3/3/2018 15:06 Pedrosa sta a un metro dal cordolo in ingresso e sembra un po' titubante. A lui, solitamente, il vento da molto fastidio
  • 3/3/2018 15:04 Urca come sta cucito al cordolo dovizioso in ingresso curva alla 10
  • 3/3/2018 15:02 Curva 10, sinistra da terza marcia (credo)

  • 3/3/2018 14:56 L'impressione visiva è che rossi sia il pilota Yamaha piu in difficoltà in uscita dalla 1
  • 3/3/2018 14:54 L'Aprilia di aleix espargaro si muove tanto nel cambio di direzione tra la 1 e la 2
  • 3/3/2018 14:40 Lorenzo continua a girare senza ali. Il vento soffia forte in direzione contraria rispetto al rettilineo principale. È costante, non a raffiche
  • 3/3/2018 14:32 3 giri di aleix espargaro in scia a marc marquez
  • 3/3/2018 14:30
    Uomini suzuki alla curva 1 per rilevare la velocità massima
  • 3/3/2018 14:21 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:55.356
    2
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.169
    3
    42
    A. RINS
    +0.302
    4
    93
    M. MARQUEZ
    +0.409
    5
    9
    D. PETRUCCI
    +0.410
    6
    26
    D. PEDROSA
    +0.825
    7
    99
    J. LORENZO
    +0.838
    8
    43
    J. MILLER
    +0.957
    9
    25
    M. VIÑALES
    +1.029
    10
    46
    V. ROSSI
    +1.104=
  • 3/3/2018 14:13 Anche morbidelli (è ok) è caduto alla 14 per la chiusura dell'avantreno mentre stava facendo un bel tempo nel suo "time attack". Il vento da parecchio fastidio ai piloti
  • 3/3/2018 14:12
  • 3/3/2018 14:11 Valentino pronto a rientrare in pista dopo il cambio tuta

  • 3/3/2018 14:10 Caduta anche per morbidelli, pilota ok
  • 3/3/2018 14:08
  • 3/3/2018 14:08
  • 3/3/2018 14:08 È andata peggio alla rc213v di nakagami...

  • 3/3/2018 14:07 Ecco la m1 di Rossi dopo la caduta

  • 3/3/2018 14:06
  • 3/3/2018 14:06
  • 3/3/2018 14:06
  • 3/3/2018 14:05
  • 3/3/2018 14:02 Cade nakagami, pilota ok
  • 3/3/2018 14:00 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:55.356
    2
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.169
    3
    42
    A. RINS
    +0.375
    4
    93
    M. MARQUEZ
    +0.409
    5
    9
    D. PETRUCCI
    +0.410
    6
    43
    J. MILLER
    +0.957
    7
    46
    V. ROSSI
    +1.104
    8
    41
    A. ESPARGARO
    +1.138
    9
    99
    J. LORENZO
    +1.164
    10
    38
    B. SMITH
    +1.218
  • 3/3/2018 13:57 Valentino Rossi cade alla curva 14: pilota ok
  • 3/3/2018 13:54 Ieri sera, al termine della seconda giornata di test, Jorge Lorenzo aveva dichiarato: «Ho voluto provare a lungo la carenatura senza ali, per verificare, dopo tanto tempo, pregi e difetti. Ho capito che non è la soluzione giusto per me». Fino adesso, però, Lorenzo ha fatto 13 giri, tutti con la carenatura senza appendici aerodinamiche. Mah…
  • 3/3/2018 13:44
    Rossi rientra ai box: 15 persone ascoltano le sue valutazioni!
  • 3/3/2018 13:38 Dopo la congestione di questa notte, andrea Iannone sta riposando. Proverà a entrare in pista, ma ancora non è certo
  • 3/3/2018 13:04 Primi giri sempre senza ali per lorenzo

  • 3/3/2018 12:58 In pista anche jorge lorenzo. Oggi, senza dubbio, userà parecchie gomme morbide per avvicinarsi. Per il momento c'è molto vento, 42 C la temperatura dell'asfalto
  • 3/3/2018 12:56 Anche un ing della hrc guarda con attenzione la Yamaha

  • 3/3/2018 12:55 Un po' di dettagli della Yamaha m1

  • 3/3/2018 12:54
  • 3/3/2018 12:54
  • 3/3/2018 12:48 7 giri per cal crutchlow in 1’56”623
  • 3/3/2018 12:09 Andrea Iannone non è stato bene durante la notte (problemi di stomaco), è molto stanco e debilitato. Adesso è in Clinica Mobile: bisogna vedere se ce la farà a guidare
  • 3/3/2018 11:11 Alle ore 20 locali (le 18 in Italia) la pista verrà completamente bagnata con i camion cisterna. Alle 2030, i piloti potranno scendere in pista, anzi dovranno scendere in pista: il test con le gomme da bagnato è OBBLIGATORIO per tutti i piloti. Inizialmente, i piloti dovranno entrare tutti insieme per vedere com’è la situazione con le luci, con l’acqua che si solleva, come tiene l’asfalto. Poi, dopo qualche giro, potranno rientrare ai box e continuare il test individualmente. Finito il test, Loris Capirossi incontrerà i piloti, raccoglierà i loro commenti e verrà presa la decisione se, eventualmente, il GP può essere disputato in caso di pioggia. L’anticipo della gara alle 19 è stato fatto anche per questo motivo: nel 2017 la partenza era stata rinviata di circa 45 minuti e iniziare a correre alle 2145 era stato veramente critico per l’umidità. Quest’anno ci si è presi un po’ di margine, la situazione dovrebbe essere maggiormente sotto controllo e non gestita in maniera approssimativa.
  • 3/3/2018 10:43
  • 3/3/2018 10:38 Buon giorno dal circuito di Losail. Oggi c’è il sole, fa caldo, ma c’è anche molto vento. I test inizieranno alle 13 locali, le 11 in Italia, ma, come sempre, bisognerà aspettare un po’ prima che i piloti si mettano tuta e casco
  • 3/3/2018 10:09 Buon giorno doha. Due camion li hanno da queste parti...

  • 2/3/2018 21:49 Iannone: «Sicuramente è stata una giornata positiva: ho fatto un giro veloce e una buona simulazione, anche se avrei voluto fare un po’ meglio. Domani sarà importante provare altre cose sulla moto, anche se è bello sapere che il pacchetto funziona. Oggi conta poco essere il pilota da battere, dobbiamo riuscire a rendere la moto più facile da guidare sulla distanza: quando le gomme calano, consumo troppe energie per tenere un buon ritmo. Non sono un debuttante, non mi emoziono per il miglior tempo in un giorno di test: so quali sono i nostri limiti e dobbiamo cercare di migliorarli».
  • 2/3/2018 19:37 Marquez: "è stata una giornata un po' difficile: avevamo iniziato bene, poi abbiamo fatto un sacco di prove e abbiamo perso un po' la strada. Quando sono caduto alla curva 2, faceva già freddo e avevo la dura anteriore. Una classica caduta qui in Qatar. Ma alla fine è stata una caduta positiva, perché così abbiamo provato la seconda moto e non era in programma. La moto andava molto meglio. Come giro secco siamo lontani, ma come passo siamo più vicini su una pista storicamente difficile per me e la Honda. Dovi e Iannone hanno il passo migliore, ma non siamo lontano"
  • 2/3/2018 19:07 Vinales: "rispetto a ieri sono cambiate un po' le condizioni della pista. Oggi abbiamo fatto tantissime prove: abbiamo migliorato un po' il ritmo, ma non ho fatto un buon time attack. Soffriamo molto sul posteriore, la gomma si consuma molto. Dobbiamo lavorare su tutti gli aspetti: al momento siamo molto lontani dalla possibilità di vincere, come invece era nel 2917"
  • 2/3/2018 18:54 Pedrosa: "è stata una giornata un po' difficile, perché dopo la caduta di ieri mi faceva male la mano sinistra. Non guidavo in modo perfetto, cercavo di essere il meno aggressivo possibile, ma almeno sono riuscito a provare. Spero domani di stare meglio"
  • 2/3/2018 18:43 1
    29
    A. IANNONE
    1:54.586
    2
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.041
    3
    93
    M. MARQUEZ
    +0.167
    4
    5
    J. ZARCO
    +0.288
    5
    42
    A. RINS
    +0.381
    6
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.406
    7
    25
    M. VIÑALES
    +0.465
    8
    9
    D. PETRUCCI
    +0.602
    9
    43
    J. MILLER
    +0.650
    10
    26
    D. PEDROSA
    +0.696=
  • 2/3/2018 18:38 Petrucci: “Pur avendo le gomme usate di ieri, avevo iniziato la sessione molto bene, con tempi veloci. Poi ho cambiato moto: mi sentivo bene, ma dopo un paio di giri sono caduto alla curva 1, cinque secondi dopo il mio compagno di squadra, pur avendo fatto tutto come nei giri precedenti. Non so proprio spiegare il motivo; fatto sta che abbiamo perso un paio d’ore di lavoro. quando sono tornato in pista con le gomme nuove, ho fatto subito un buon tempo, con sensazioni positive. Poi ho comparato le due carenature, ma ormai era troppo tardi: dopo le 20 questo circuito, a causa dell’umidità diventa insidioso, tanto è vero che sono caduti subito due o tre piloti. Nel complesso, comunque, è stata una giornata positiva”.
  • 2/3/2018 18:29 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:54.627
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.247
    3
    42
    A. RINS
    +0.340
    4
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.365
    5
    25
    M. VIÑALES
    +0.424
    6
    9
    D. PETRUCCI
    +0.561
    7
    29
    A. IANNONE
    +0.568
    8
    43
    J. MILLER
    +0.609
    9
    26
    D. PEDROSA
    +0.655
    10
    93
    M. MARQUEZ
    +0.660

  • 2/3/2018 18:27 Zarco: «Oggi le condizioni della pista erano migliori rispetto a ieri. Sono stato veloce nel giro secco, ho fatto un buon giro con le gomme nuove e rispetto a ieri ho migliorato un po’ anche sulla distanza. Siamo a un buon livello, ma non ancora abbastanza a posto per lottare per la vittoria: domani proveremo a migliorare il bilanciamento della moto».
  • 2/3/2018 18:08 Ecco la serie di giri consecutivi di Dovizioso: da riferimento

    1:55.797 1:54.863 1:54.627 1:55.139 1:55.233 1:55.081 1:55.467 1:55.814 1:55.238 1:55.819 1:55.057
  • 2/3/2018 18:06 dritto di marquez alla curva 2
  • 2/3/2018 17:59 Dovizioso ha finito la sua giornata di prove: è primo e ha un gran passo. Giornata sicuramente positiva
  • 2/3/2018 17:54 Gomme nuove (soffice post) anche per lorenzo, sempre in configurazione senza ali

  • 2/3/2018 17:51 Vinales entra con gomme nuove: media ant e morbida post. Time attack?
  • 2/3/2018 17:43 Lorenzo continua a girare senza ali, ma sembra tutt'altro che soddisfatto

  • 2/3/2018 17:40 Vinales rientra al box ed è visibilmente contrariato. Con ancora il casco in testa fa evidenti segni al capo tecnico Ramón Forcada che la moto "pompa" in maniera accentuata
  • 2/3/2018 17:36 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:54.627
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.247
    3
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.365
    4
    9
    D. PETRUCCI
    +0.561
    5
    29
    A. IANNONE
    +0.568
    6
    25
    M. VIÑALES
    +0.639
    7
    42
    A. RINS
    +0.649
    8
    26
    D. PEDROSA
    +0.655
    9
    93
    M. MARQUEZ
    +0.680
    10
    46
    V. ROSSI
    +0.689


  • 2/3/2018 17:26 Sembra che dovizioso stia facendo una serie di giri veloci
  • 2/3/2018 17:23 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:54.627
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.247
    3
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.365
    4
    9
    D. PETRUCCI
    +0.561
    5
    29
    A. IANNONE
    +0.568
    6
    42
    A. RINS
    +0.649
    7
    26
    D. PEDROSA
    +0.655
    8
    93
    M. MARQUEZ
    +0.680
    9
    46
    V. ROSSI
    +0.689
    10
    25
    M. VIÑALES
    +0.794

  • 2/3/2018 17:16
  • 2/3/2018 17:15
  • 2/3/2018 17:15
  • 2/3/2018 17:09 Ecco la serie di giri consecutivi effettuati da Zarco nella prima parte della giornata (dalle 17.04 alle 17.25 ora locale). Nessun altro, per il momento, ha effettuato tanti giri consecutivi (12)



    1:56.507 1:56.430 1:56.230 1:56.300 1:56.062 1:56.149 1:56.443 1:56.063 1:56.468 1:56.534 1:56.570 1:56.642
  • 2/3/2018 17:06
  • 2/3/2018 16:56 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:54.734
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.140
    3
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.258
    4
    29
    A. IANNONE
    +0.461
    5
    42
    A. RINS
    +0.542
    6
    26
    D. PEDROSA
    +0.548
    7
    93
    M. MARQUEZ
    +0.573
    8
    25
    M. VIÑALES
    +0.687
    9
    99
    J. LORENZO
    +0.828
    10
    41
    A. ESPARGARO
    +0.874=
  • 2/3/2018 16:26 1
    4
    A. DOVIZIOSO
    1:54.734
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.140
    3
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.258
    4
    29
    A. IANNONE
    +0.461
    5
    26
    D. PEDROSA
    +0.548
    6
    93
    M. MARQUEZ
    +0.573
    7
    25
    M. VIÑALES
    +0.687
    8
    99
    J. LORENZO
    +0.828
    9
    41
    A. ESPARGARO
    +0.874
    10
    46
    V. ROSSI
    +0.959

  • 2/3/2018 16:19 Dopo essere tornato in sella ieri dopo l’operazione all’ernia, Pol Espargaro oggi non è tornato in sella alla sua KTM.
    «Ho male, sono stanco e non riesco a guidare nella maniera corretta», ha fatto sapere il pilota spagnolo. Per questo oggi il suo posto è stato preso dal collaudatore Mikka Kallio.
  • 2/3/2018 16:16 Qualche considerazione a 2h45 dal termine:
    - I migliori passi: dovizioso, marquez, crutchlow, iannone, marco e rossi;
    - dovizioso, marquez, zarco e crutchlow sono i piloti che, apparentemente, riescono a fare il tempo più facilmente;
    - le yamaha sembrano ufficiali sono più in difficoltà di ieri: il problema sembra sempre lo stesso, faticano con le gomme usate;
    - iannone e la suzuki stanno andando bene, è decisamente il miglior test stagionale;
    - lorenzo, forse per la prima volta, ha effettuato un po’ di giri anche con la carenatura senza appendici aerodinamiche. Non sembra serenissimo
    - morbidelli è ancora un po’ indietro, fatica a essere veloce
    - qui miller pare più in difficoltà rispetto ad altri test
  • 2/3/2018 16:06
  • 2/3/2018 15:56 Lorenzo dentro al box appare piuttosto perplesso
  • 2/3/2018 15:53 La foto, purtroppo, è sfuocata, ma documenta la prova di lorenzo senza appendici aerodinamiche

  • 2/3/2018 15:50 Aleix espargaro torna ai box spinto dai meccanici: doveva fare prove di "pescaggio" benzina, ma è rimasto in pista un giro di troppo...

  • 2/3/2018 15:40 Vinales al box ha spiegato ai suoi tecnici di avere sempre difficoltà nel momento di rilascio freni e impostazione curva. Adesso rientra con l'altra moto

  • 2/3/2018 15:31
  • 2/3/2018 15:27 In casa Honda è più o meno tutto definito, si lavora su alcuni dettagli e va ancora scelta la carenatura con la quale iniziare la stagione
  • 2/3/2018 15:22 Si accendono le luci e cala la temperatura

  • 2/3/2018 15:19
  • 2/3/2018 15:18
    Il direttore tecnico takeo, il team manager Alberto puig, il manager Emilio alzamora osservano con attenzione la gomma anteriore di marquez, appena tornato ai box

  • 2/3/2018 15:07 Proprio adesso, Andrea Iannone si porta davanti a tutti in 1’55”195. Il miglior tempo di ieri era stato quello di Vinales in 1’55”053
  • 2/3/2018 15:06
  • 2/3/2018 15:05
  • 2/3/2018 15:04
  • 2/3/2018 14:58 Bandiera verde, circuito ok. Alla stessa curva, la 1, è caduto anche Zarco.
  • 2/3/2018 14:55 la caduta di Petrucci e Miller è avvenuta alla curva 1
  • 2/3/2018 14:53 Sia Petrucci sia Miller sono ok. La bandiera rossa è per verificare le condizioni della pista
  • 2/3/2018 14:51 Bandiera rossa, sembra che siano caduti Petrucci e Miller. Ma non si sa nulla se insieme e come sia successo
  • 2/3/2018 14:05 Rossi quasi pronto a entrare in pista

  • 2/3/2018 13:58
  • 2/3/2018 13:58
  • 2/3/2018 13:56 Temperatura asfalto: 32,3 C
  • 2/3/2018 13:55 Aleix espargaro fa prove ergonomiche dentro al box

  • 2/3/2018 13:51 Capirossi scherza con Petrucci

  • 2/3/2018 13:50 Valentino al box ancora in borghese: ci vorrà un po' prima che entri in pista

  • 2/3/2018 13:49 In attesa di iniziare...

  • 2/3/2018 13:49 Vedete le viti che fissano i baffi della Yamaha? Sono come quelle della carenatura: si tolgono in un attimo

  • 2/3/2018 13:24 Facciamo un po’ di chiarezza sulle carenature: come funziona a livello regolamentare? Ci aiuta a capire meglio Davide Tardozzi, team manager Ducati.
    «A differenza di quanto avviene per i motori e per i test, il giovedì precedente la prima gara qui in Qatar bisogna dichiarare per ciascun pilota - e non per il team - quale carenatura omologare. Durante l’anno si possono al massimo omologare due carenature e per questo, solitamente, ogni pilota ne omologa una sola, per avere uno sviluppo durante la sta girone. Secondo il regolamento, non puoi aggiungere elementi, ma puoi toglierli da una carenatura omologata».
    Questo significa che si può omologare una carenatura con il massimo delle appendici aerodinamiche, per poi togliere le ali, fino a farla diventare una carenatura “tradizionale”. Per essere ancora più chiari: è molto probabile che in Ducati, Dovizioso e Lorenzo omologhino la stessa carenatura, per poi usarla in configurazione differente: Andrea come carenatura tradizionale nella maggior parte dei circuiti, Jorge come carenatura completamente “alata”. Ma è così anche per le altre Case ed è per questo che le alette sono rivettate alla carenatura (in alcuni casi anche con semplici “clip”): così si possono togliere facilmente.
    Attenzione, però: il regolamento potrebbe essere modificato a breve: in Qatar è prevista una riunione della MSMA proprio per parlare di questo argomento, perché qualche costruttore chiede che venga modificato il regolamento, impedendo di togliere elementi a una carenatura omologata e non solo di aggiungerli.
  • 2/3/2018 12:55
  • 2/3/2018 12:53
  • 2/3/2018 12:52 Si misura la temperatura dell'asfalto: 31 C

  • 2/3/2018 12:50 Lorenzo di nuovo in pista per un giro, Miller chiacchiera ai box con il capo tecnico

  • 2/3/2018 12:47
  • 2/3/2018 12:47 In suzuki ormai hanno scelto: sia Iannone sia Rins hanno solo la carenatura evoluzione

  • 2/3/2018 12:45
  • 2/3/2018 12:44
  • 2/3/2018 12:43
    In attesa che si entri in pista, qualche foto dei box. Intanto è uscito il sole
  • 2/3/2018 12:32 Inizia a piovigginare e a fare freschino: poche gocce, che non rimangono sull’asfalto, ma le condizioni non sono certo ottimali.
  • 2/3/2018 11:52 5 giri per Jorge Lorenzo, il migliore in 1’59”008. Bisognerà aspettare fino alle 15 (le 13 in Italia9 per vedere un po’ di movimento in pista. Oggi, rispetto a ieri, la temperatura è decisamente più bassa.
  • 2/3/2018 11:03 Buon giorno da Losail. Semaforo verde, ma nessuno in pista e molti piloti non sono nemmeno ancora arrivati in circuito. Tempo brutto, anche qualche goccia di pioggia (in città). Si inizierà a girare attorno alle 1430-15 locali, le 1230-13 in Italia.
  • 1/3/2018 19:21
  • 1/3/2018 18:37 Petrucci: “Ho due Ducati in versione 2018: vanno bene e l’aspetto positivo è che in tre circuiti differenti - Sepang, Buriram e Losalil - abbiamo fatto pochissimi interventi. La base è buona, io mi sento a mio agio, sono stato veloce senza montare la gomma morbida. Qui preoccupa un po’ il consumo della posteriore, bisognerà lavorare su questo aspetto. Io continuo a preferire la carenatura senza “ali”, così come Dovizioso, mentre Lorenzo e Miller prediligono quella “alata”: domani farò comparative tra le due carenature senza ali (trovate le foto qui sulla diretta, NDA)”.
  • 1/3/2018 18:29 Zarco:" è stata una buona prima giornata. Ho aspettato a entrare in pista perché era un po' sporca e scivolosa. All'inizio abbiamo preso una direzione sbagliata, poi siamo tornati indietro e con gomme nuove siamo stati veloci. Rispetto ai primi due circuito sembra che qui consumiamo di più le gomme. Qui ho la stessa moto della Thailandia. Poncharal lascia Yamaha a fine anno? Parlo solo di oggi non del futuro"
  • 1/3/2018 18:20 Fra poco parla zarco. Anche Rossi ha finito la giornata
  • 1/3/2018 18:09 i primi nove in meno di 0”5, i primi 14 in un secondo
  • 1/3/2018 18:07 Dovizioso sale al secondo posto in 1’55”104
  • 1/3/2018 18:05 Caduta per Franco Morbidelli: pilota ok
  • 1/3/2018 17:42
  • 1/3/2018 17:37 E questa con "apertura" sdoppiata

  • 1/3/2018 17:36 Della carenatura senza ali ci sono due versioni: questa con una sola "apertura" laterale

  • 1/3/2018 17:34 Dovi torna alla carenatura senza ali

  • 1/3/2018 17:24 Anche Rossi sembra indicare ai suoi tecnici che la moto tende ad allargare rispetto alla traiettoria ideale
  • 1/3/2018 17:21
    Vinales torna al box: con le mani spiega chiaramente che la moto affonda troppo in frenata e tende ad allargare la traiettoria in entrata

  • 1/3/2018 17:16
  • 1/3/2018 17:13 Anche dovi prova le "ali"

  • 1/3/2018 17:12 Temperatura asfalto: 28 C
  • 1/3/2018 16:50 Pedrosa è caduto alla curva numero 2, una delle più insidiose del circuito, insieme alla 6
  • 1/3/2018 16:49 caduta per dani pedrosa, pilota apparentemente ok
  • 1/3/2018 16:47
  • 1/3/2018 16:47
  • 1/3/2018 16:38 Franco Morbidelli: «Mi sto trovando abbastanza bene con la moto: diciamo che siamo partiti da dove avevamo finito in Thailandia. Stiamo lavorando sulla messa a punto e sul mio stile di guida: dobbiamo migliorare soprattutto in accelerazione, in particolare in uscita dalle curve lente. Sono contento dei passi in avanti che abbiamo fatto in questi mesi: a Sepang era stato un po’ uno shock, mentre adesso sento la moto più mia. C’è ancora tanto da lavorare, ma abbiamo fatto una buona progressione»
  • 1/3/2018 16:29 proviamo a vedere la differenza tra il miglior giro e il secondo giro più veloce di alcuni piloti:
    Lorenzo: 1’55”426, 1’55”726
    Iannone: 1’55”483, 1’55”803
    Vinales: 1’55”483, 1’55”935 (consecutivi, ma in ordine inverso)
    Marquez: 1’55”545, 1’56”079
    Pedrosa: 155”555, 1’55”572 (consecutivi)
    Zarco: 1’55”612, 1’55”972
    Crutchlow: 1’55”790, 1’55”979
    Rossi: 1’55”927, 1’56”098
    Dovizioso: 1’56”049, 1’56”622
  • 1/3/2018 16:16
  • 1/3/2018 15:30 La temperatura dell'asfalto è scesa a 30 C
  • 1/3/2018 15:28 Carenatura 2018 evo: questa è quella che, probabilmente, verrà omologata

  • 1/3/2018 15:27 Carenatura 2018

  • 1/3/2018 15:24
    Si accendono le luci

  • 1/3/2018 15:20 Cal Crutchlow è entrato in pista da poco, ha fatto solo 5 giri, ma è 3 a 0”523 dalla yamaha di vinales
  • 1/3/2018 15:18 Le Yamaha tornano velocissime:
    1 vinales in 1’55”483
    2. rossi in 1’55”807
  • 1/3/2018 14:59 Lorenzo rientra al box e appena inizia a parlare con i tecnici si abbassa la serranda del box. Per il momento non sembra troppo soddisfatto, anche se la situazione è sicuramente migliore rispetto alla Thailandia

  • 1/3/2018 14:47 Anche per Petrucci, due gp18 senza ali

  • 1/3/2018 14:45 Al momento, sull'asfalto ci sono 38 C
  • 1/3/2018 14:43 Il sole sta calando, inizia già a rinfrescare. E c'è anche un po' di vento
  • 1/3/2018 14:22 Piero Taramasso, responsabile Michelin, fa il punto della situazione sulle gomme.
    «Gomma anteriore: la soft e la media sono le “standard”, già utilizzate in Malesia e in Thailandia, mentre la dura ha una nuova mescola, già provata nei test precedenti, con commenti positivi da parte dei piloti. Se anche qui dà i risultati sperati, verrà portata per la gara.
    Gomma posteriore: in questo caso, c’è una mescola nuova per la soft, con l’obiettivo di avere più gru. Media e hard sono le stesse specifiche del 2017, utilizzate qui in gara l’anno scorso. Per questi test abbiamo portato anche le gomme da bagnato, perché sabato è previsto che si bagni la pista per l’ultima mezz’ora, anche se il programma non è ancora stato definito nel dettaglio. Per noi non ci sono problemi, così come non cambia niente sull’anticipo di due ore della gara (dalle 21 del 2017 alle 19 del 2018, NDA). Più in generale, si può dire che siamo centrati sulle gomme 2018».
  • 1/3/2018 14:10 L’ingegnere Romano Albesiano, direttore tecnico di Noale, ci spiega cosa viene fatto nel box aprilia.
    «Qui entrambi i piloti hanno a disposizione due moto in configurazione 2018: questo ci permette di fare un lavoro più preciso e veloce nella comparazione dei vari settaggi. Questa è l’ultima opportunità per testare tutti i vari componenti, prima di mandarli in “produzione”. In Thailandia abbiamo avuto qualche problema di adattamento, la pista ci ha messo un po’ in difficoltà, ma in generale siamo in linea con le aspettative. In generale, la moto 2018 si è confermata migliore della 2017».
  • 1/3/2018 14:07
  • 1/3/2018 14:03 Davide Brivio, team manager Suzuki, ci spiega a cosa servono questi test:
    «Noi abbiamo definito tutto, abbiamo deliberato telaio e motore. La priorità in questi test è preparare la gara e avere una conferma sull’aerodinamica: entrambi i piloti sembrano orientati su quella evoluzione 2018. Per quanto riguarda la forcella, faremo altre comparative tra la ohlins 2017 e 2018»
  • 1/3/2018 13:42
    Anche qui dovizioso è senza "ali"

  • 1/3/2018 13:37 Maio meregalli spiega a moto.it il piano di lavoro dei tre giorni:
    "Il programma è simile per i due piloti: bisogna verificare se si presentano anche qui i problemi della Thailandia. Se si ripresentano, i tecnici hanno studiato delle soluzioni a livello di set up. Telaio e motore ormai sono definiti, non ci sono novità".
  • 1/3/2018 13:32 Rossi pronto a entrare in pista

  • 1/3/2018 13:19 4 telai 2018 al box Aprilia

  • 1/3/2018 13:18 Al box pramac si fa il bilanciamento della gp 18 di Petrucci

  • 1/3/2018 13:12
  • 1/3/2018 13:01 Tardozzi, team manager Ducati, spiega il piano di lavoro (teorico) di questi tre giorni di test:
    «Dovizioso continuerà nel lavoro di messa a punto e nel confronto tra i due telai (2018 e 2018 “evoluzione”, quello testato in Thailandia, NDA) per poi scegliere una direzione: presumibilmente, dopo questo test, non avrà più dubbi. Lorenzo fa un passo indietro rispetto ai test non troppo positivi della Thailandia e continua il lavoro di messa a punto. Nel suo box, due GP18, la GP17 è stata definitivamente accantonata. Per il momento Lorenzo ha due moto uguali a quella che aveva in Malesia, ma, naturalmente, anche lui ha a disposizione il nuovo telaio. Per il momento, però, non lo utilizza»
  • 1/3/2018 12:57 in pista anche dovizioso e morbidelli. intanto lorenzo è 1 in 1’58”248
  • 1/3/2018 12:44 Entra in pista Jorge Lorenzo. Hanno già fatto almeno un giro Smith, Rabat, Miller
  • 1/3/2018 12:13 Il primo a scendere in pista è stato Bradley Smith: 5 giri per il pilota della KTM. Tutti gli altri piloti sono ancora in “borghese”
  • 1/3/2018 11:28 Presumibilmente, nessuno entrerà in pista prima delle 1430-15 (1230-13) in Italia: adesso fa troppo caldo rispetto alle 19, ora prevista per il GP
  • 1/3/2018 10:31
    Tutto pronto a losail per gli ultimi test dell'anno. Si parte alle 11 ora italiana (le 13 in Qatar) e si va avanti fino 21 italiane. Foto dei piloti con contratto hrc
  • skyluk, Roma (RM)

    Io personalmente i test li prendo sempre con le pinze. A questi livelli ci sono troppe veriabili da considerare in rispetto a molteplici fattori. Basta che cambiano i valori di temperatura e umidità del circuito ed anche del carburante ed anche il vento è un fattore determinante ecc.( parametri non costanti) Poi ci sono anche i piloti che fanno parte di queste variabili incalcolabili che limitano le previsioni in merito alle reali potenzialità che avranno durante i veri week end di gare (non sono robot e spesso si nascondono un pò hahaha). Inoltre quello che i vari top team hanno provato verrà esaminato in fabbrica per cercare di migliorare ulteriormente le cose. Avete notato come a volte come per magia durante le prove o prima della gara a volte si trovano soluzioni inaspettate? Bè fà parte di queste analisi a posteriori.
    Possiamo prendere spunto per vedere lo stato di forma dei vari piloti e team e le interressanti novità apportate, questo sì.
    Ho letto che c'è qualche "divergenza" tra i vari estimatori di vecchie e nuove generazioni di piloti. Ogni top team ha il pilota sperimentato e una più o meno novità in squadra così c'è spazio per tutti e che vinca il migliore. salutoni
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Una domanda mi sorge spontanea:

    Considerando che la stragrande maggioranza dei commentatori siano concordi nel sostenere che Zarcò sia un fenomeno.
    Zarcò, non è che è saltato fuori improvvisamente dalla calza della befana, è un pilota che credo abbia 27/28 anni, corre nel motomondiale da una decina di anni, forse 9.

    Ma quanto ci capiscono i manager del settore e i responsabili dei Team?

    Perché vedete non sarebbe nemmeno il primo esempio.
    Ricordate quel pilota australiano che a fine 206 fu sul procinto di doversene tornare a casa perché nessuna squadra gli aveva offerto una moto?
    Approdò poi per puro caso come tappabuchi in Ducati e solo allora si accorsero che con la moto giusta era in grado di suonare tutti, compreso il suo capitano al quale dava regolarmente da 1 a 2 secondi al giro?

    Valentino Masini
Inserisci il tuo commento