Motomondiale

MotoGP: Petrucci e Ducati insieme anche nel 2020

- Squadra invariata per l'anno prossimo: il team bolognese ha rinnovato con il pilota ternano
MotoGP: Petrucci e Ducati insieme anche nel 2020

Non è passata nemmeno una settimana dalle polemiche - smorzate sul nascere, a dire la verità - sulla situazione Ducati, che è arrivato il rinnovo fra Ducati e Danilo Petrucci, che correrà quindi con la Casa di Borgo Panigale anche per tutto il 2020 lasciando la formazione invariata per l'anno prossimo. La notizia arriva dal Sachsenring, dove domani prenderà il via il GP di Germania - trovate qui gli orari per seguirlo in TV, qui i segreti della pista analizzata dal nostro Zam con l'Ingegner Bernardelle e qui le statistiche delle ultime 5 edizioni.

 

Petrucci, 28 anni, è entrato nel team ufficiale quest'anno dopo quattro stagioni al team Pramac. Già forte nei test invernali, nel corso di questo inizio di stagione è andato in crescendo cogliendo due podi e la meravigliosa vittoria al Mugello, risultati che gli fruttano il terzo posto in classifica.

 

“Sono molto felice di continuare insieme a Ducati per un’altra stagione – ha dichiarato Petrucci – Era il mio obiettivo fin dall’inizio di questa nuova avventura, dal momento che abbiamo trovato da subito un grande affiatamento con tutta la squadra. In questa prima metà di campionato siamo riusciti a migliorare progressivamente il nostro rendimento, conquistando due podi ed una splendida vittoria. Arrivare al rinnovo prima della pausa estiva mi dà ancora più serenità e fiducia per il futuro. Ora voglio semplicemente restare concentrato e continuare il mio percorso di crescita agonistica per fare sempre meglio in pista: siamo terzi in classifica, e l’obiettivo è concludere tra i primi tre anche a fine stagione”

 

Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse: 
“Siamo molto felici di avere trovato un accordo con Petrucci per continuare a lavorare insieme anche nella prossima stagione. Danilo ha messo in mostra la sua professionalità ed il suo talento fin dalle prime uscite con la Desmosedici GP ufficiale, e penso che le sue qualità oggi siano sotto gli occhi di tutti, come dimostrano i risultati di prestigio già ottenuti quest’anno e culminati con la prima, emozionante, vittoria conquistata al Mugello. Con Danilo nei box a fianco di Andrea, il nostro obiettivo resta naturalmente il titolo mondiale, sia piloti che costruttori”.

  • friendly, Ancona (AN)

    Sono contento per Petrux che mi è sempre stato simpatico. Se lo è meritato. Ducati gli ha fatto uno stipendio di briciole dopo aver regalato a Lorenzo in 2 anni circa 25 milioni di euro per non concludere niente e quindi ora si ritrova con le pezze ar cu..
    Ducati si è assicurata due buoni piloti che certamente non si daranno troppo fastidio in pista ma allo stesso tempo Ducati si è assicurata la certezza di non vincere niente sia quest'anno che il prossimo.

    Lamps
  • Stiducatti, Corsico (MI)

    Se Lorenzo non si fosse spaccato, non sarebbe andata così.
Inserisci il tuo commento