campionato 2014

MotoGP. Nuovi regolamenti 2014

- Confermate le regole previste per la centralina elettronica, serbatoio da 24 litri e motori limitati a 12 per pilota
MotoGP. Nuovi regolamenti 2014

Regolamento Tecnico Classe MotoGP

 

Regolamento Elettronica (ECU)


Le dettagliate specifiche e le opzioni permesse sono confermate.


L’uso della centralina unica MotoGP, includendo il datalogger interno e il pacchetto software MotoGP ufficiale diventa obbligatorio.


Capacità massima di serbatoio 24 litri.


Massimo numero di motori per pilota a stagione 12.


Status Factory

Ogni casa costruttrice, (inclusi fabbricanti di moto e fabbricanti di telai), può scegliere fino a 4 piloti che correranno con lo status “ufficiale” (Factory).


L’uso della centralina unica MotoGP sarà obbligatorio. In ogni caso le case costruttrici potranno sviluppare e utilizzare il proprio software.


Capacità massima di serbatoio 20 litri.


Massimo numero di motori per pilota a stagione 5. (9 nel caso di primo anno di partecipazione da parte di un nuovo costruttore).


I motori saranno soggetti a regolamento di omologazione che congela design dei motori e delle parti interne (per i nuovi costruttori non varrà quest’ultima regola durante il primo anno di partecipazione).


Fonte: MotoGP.com

  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Manuel

    Il problema è Ezpeleta e la brama di fare come in F 1, gli ascolti calano ma intanto lui si cucca i diritti TV, anche di piu' dell' anno scorso.........Soluzione un bel calcio nel cxxxo a Carmelino e le case motociclistiche fanno un regolamento sportivo, per diminuire i costi basterebbe togliere l' elettronica, e non mi si venga a dire che che le moto sono piu' sicure dopo che ne muore uno quasi ogni anno .......
    VIA L' ELETTRONICA tanto amata da Rossi e Co. e vista come un piccolo aiuto da Stoner unico e vero motociclista legato piu' alla sua sensibilità e al suo polso che al suo ingegnere di pista.
  • manuel 910, Castelverde (CR)

    Perplessità!

    A volte la medicina crea più danni della malattia, e questo mi sembra uno di quei casi! Si insiste sulla strada delle due soluzioni e questa volta si sta veramente sfiorando il ridicolo! Centralina unica per tutti ma con un software personalizzabile? E cosa cambia?
    Nelle competizioni motoristiche in genere la cosa che conta, per lo spettacolo, non è la prestazione "assoluta", ma quella relativa! Non c'è competizione se non si hanno prestazioni relative più simili! Certo se si vuole vedere un gruppetto di moto che girano mediamente due/tre secondi al giro più veloci allora va bene, ma poi dov'è il divertimento? è un argomento vecchio, che non ha mai trovato soluzioni adeguate, questi "aggiustamenti" regolamentari sono il frutto di trattative fatte con le maggiori case motociclistiche, il maggior peso, come sempre, ce l'ha l'interesse privato e soprattutto quello economico. Non c'è libertà di azione da parte di Dorna perché il ricatto di un eventuale ritiro, pesa troppo sulle decisioni da prendere. Questo metterà d'accordo tutti ma non favorirà certamente l'aspetto più importante delle gare, l'interesse del pubblico. Andate, andate su Sky, vedrete quanti abbonamenti farete con un mondiale così!
Inserisci il tuo commento