gossip

MotoGP. Jorge Lorenzo #nonstaacasa: eccolo in vacanza a Dubai

- In attesa di conoscere le sorti del Campionato MotoGP 2020, il pilota maiorchino se la gode al caldo in compagnia dell'amico youtuber Mario Ruiz

Jorge Lorenzo in questi giorni è a Dubai. Un paradiso dove l’incubo del Covid19 è ancora timido e dove, tutto sommato, le misure di contrasto adottate dallo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum si limitano alla possibilità dello smart working e al divieto di servire narghilè negli hotel e nei bar ai turisti.

Insomma, niente che possa limitare in qualche modo l’irrefrenabile energia di un Jorge Lorenzo divenuto più social che mai e che, dopo aver detto basta agli impegni e alle frenesie del motomondiale, sembra intenzionato a godersi al massimo “la pensione”.

Rendendo partecipi i suoi fan, visto che il 99 pubblica storie e post con una frequenza da influencer navigato. In compagnia del suo inseparabile amico Mario Ruiz, uno youtuber nato in Colombia ma ormai spagnolo a tutti gli effetti, Jorge Lorenzo passa dal brivido delle desert car di Yamaha, tra le dune del deserto, a una ben più rilassante pizza al tartufo servita da uno dei migliori ristoranti di Dubai.

Relax, adrenalina, sfarzo, ma anche ballo, moda e qualche allenamento in hotel, come raccontano le sue stories di Instagram.

Tra hotel di lusso e sport estremi, il 99 non si è fatto mancare nemmeno una sfida alla sua paura più grande: quella delle altezze. Con tanto di post prima del lancio dalla celebre Xline e videotestimonianza giù dai grattacieli di Dubai.

Il tutto in attesa che la MotoGP definisca una volta per tutte il calendario della prossima stagione, con Lorenzo che, salvo colpi di scena, dovrebbe correre il gran premio di Catalunya il 7 giugno, in sella alla Yamaha come wild card.

  • mingo2509, San Lazzaro di Savena (BO)

    ah ah ah ah...!!il piu "autorevole" dell'Emilia...!!chi..."il Resto del Carlino"...!!!ah ah ah...!!!!
  • Fortysix, Roma (RM)

    Ciao Mago, io non lo so perché continui a starmi simpatico. Ma ti giuro che è così!
    Fatta questa premessa, non te la prendere se ti sembrerò duro, giuro che non è così (forse...).

    .......

    Mi consigli di consultarmi con un avvocato. Sta proprio qui il punto.
    Quello che non riesco a farti capire, è che tutta la vicenda Rossi/Fisco non si è svolta in un'aula di tribunale. Il tutto si è risolto con un accordo attraverso una procedura – Amministrativa – NON – Giudiziale – (non so più come dirtelo...).

    https://agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/319513/Conferenza+Valentino+Rossi_Conferenza+Stampa+120208+Valentino+Rossi.pdf/4b1673e5-c424-7497-108a-e35d6552ec77

    Devi leggere il comunicato stampa al link qui sopra per capirlo.

    Rossi non ha patteggiato una "Pena", ha patteggiato un "Pagamento". Avrebbe potuto tranquillamente dimostrare di risiedere in UK, ma ha preferito accordarsi con il Fisco e rimanere in Italia con tutte le conseguenze economiche del caso (maggiore tassazione).
    Lo ha fatto per evitare il danno mediatico che ne sarebbe derivato. Come fa un "Eroe Nazionale" a decidere di trasferirsi all'estero semplicemente per pagare meno tasse?.

    Quello che hai 'riportato' tu è uno stralcio tagliato ad arte. È un volgare copia/incolla molto parziale. È una tecnica giornalistica per cui prendendo alcune frasi e decontestualizzandole, si ottiene un senso opposto e contrario al senso che avevano i fatti originali.

    L’autore di "una parte delle tue parole" è un certo Antonio Giangrande (giornalista da 5€ a libro) che nel suo libro: "Lo sport truccato" cerca di fare il cappotto a tutto lo sport in generale come farebbe l'ultimo degli haters quindicenni sparsi per la rete. È uno che è stato addirittura censurato da Wikipedia per i suoi scritti fondati sul nulla.
    Questo è il link da dove hai attinto e "scelto" a tuo piacimento le frasi che hai riportato:
    https://books.google.it/books?id=sJxmruZ7z5MC&pg=PA154&dq#v=onepage&q&f=false

    Quello che dovevo dire sui fatti come sono andati, lo puoi leggere nei miei commenti, non ho voglia di riscriverlo. Se ti rimane un briciolo di onestà intellettuale, leggiti il comunicato stampa dell'ADE (Agenzia delle Entrate) e trai le tue conclusioni.

    Senza tirare in ballo avvocati e magistratura, come fa un illecito ad estinguersi? Ed una condanna a non essere menzionata nel casellario giudiziale? Come è possibile se parliamo di reati penali?

    Non devi chiederlo ad un avvocato penalista, ma ad un esperto Tributarista. E già che ci sei fatti spiegare la differenza tra Elusione ed Elisione e poi spiegala a gdn.

    Ciao, senza rancore
Inserisci il tuo commento