GP di Valencia

MotoGP. Dovizioso vince il GP di Valencia

- Andrea Dovizioso trionfa a Valencia, seguito da Alex Rins e Pol Espargaró. Corsa divisa in due a causa della pioggia con bandiera rossa dopo 14 giri dalla partenza. Cade Valentino Rossi nella seconda parte di gara, e si classifica tredicesimo
MotoGP. Dovizioso vince il GP di Valencia

VALENCIA – Andrea Dovizioso vince una gara bagnatissima divisa in due parti, davanti ad Alex Rins e a uno strepitoso Pol Espargaró con la KTM. Quarto Michele Pirro, caduti, tra gli altri in ordine sparso: Márquez, Viñales , Petrucci, Iannone e Rossi.

E’ stata una gara pazzesca, iniziata sotto una pioggia incessante e subito con tante cadute: Miller al terzo giro, Petrucci e Márquez al settimo, Iannone al nono, Viñales e Morbidelli al 12°. Poi, al 14°, ecco finalmente l’esposizione della bandiera rossa, con ripartenza per una mini gara di 14 giri e schieramento dettato dall’ordine di arrivo del 13° giro. Quindi: Rins in pole, davanti a Dovizioso e Rossi in prima fila, quindi Pedrosa, Zarco e Nakagami in seconda, P.Espargaró, Redding e Syharin in terza, e via via gli altri (pochi) rimasti).

Come accaduto nella prima frazione, a prendere il comando è stato Rins, ma Dovizioso, unico a disporre ancora di una gomma soffice nuova al posteriore, si è portato in testa alla prima curva del secondo giro, con Rins e Rossi alle sue spalle in pochi decimi.
Si è andati avanti così per qualche giro, poi Dovizioso ha allungato, e ha preso un margine di oltre 1”5 che Rossi ha provato a ricucire a partire dal settimo giro, quando è riuscito a passare Rins. La rincorsa di Valentino si è però interrotta al decimo giro, con una caduta alla 12° curva. Che peccato...La sua scivolata ha spalancato le porte del podio alla KTM, con Pol Espargaró velocissimo e davvero bravo a cogliere l’opportunità.

DUCATI: PIU’ VITTORIE DEL 2017

La stagione, quindi, si chiude come si è aperta: con la vittoria della Ducati e di Andrea Dovizioso, che raggiunge quota 4 successi in stagione. Un trionfo di grande valore per il Dovi, perché gli permette di chiudere la stagione con una vittoria in più del compagno di squadra e regala alla Ducati sette vittorie, una in più rispetto allo strepitoso 2017. E che bello vedere il "collaudatore" Michele Pirro al quarto posto: d’accordo, è stato agevolato dalle cadute altrui, ma Michele è una sicurezza, porta sempre a casa il massimo possibile. Quinto posto per Dani Pedrosa, che chiude così la sua strepitosa carriera iridata con un risultato poco entusiasmante, come purtroppo lo è stata tutta l’ultima stagione. Il giudizio non cambia: Pedrosa è una leggenda di questo sport. Altri verdetti: Rossi è comunque terzo in classifica; Zarco è il primo pilota “satellite”; la Suzuki conquista quattro podi consecutivi, nove in tutto nel 2018: una stagione da incorniciare.

 

Classifica

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 139.8 24'03.408
2 20 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 139.5 +2.750
3 16 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 139.1 +7.406
4 13 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 139.0 +8.647
5 11 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 138.5 +13.351
6 10 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 136.7 +32.288
7 9 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 136.7 +32.806
8 8 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 136.7 +33.111
9 7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda CASTROL Honda 136.4 +36.376
10 6 55 Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 136.3 +37.198
11 5 45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 135.6 +44.326
12 4 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 135.5 +46.146
13 3 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 134.9 +52.809
14 2 17 Karel ABRAHAM CZE Angel Nieto Team Ducati 133.3 +1'10.628
15 1 81 Jordi TORRES SPA Reale Avintia Racing Ducati 132.7 +1'16.739
Not Classified
    19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 136.3 7 Laps
    25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha   0 Lap
    9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati   0 Lap
    93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda   0 Lap
    29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki   0 Lap
    41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia   0 Lap
    43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati   0 Lap
    21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Honda   0 Lap
    12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda   0 Lap
Leggi tutti i commenti 112

Commenti

  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    volevo anche fare i complimenti ,oltre che al dovi,mattatore assoluto di una gara che potrebbe essere inserita fra gli sport estremi,ancor piu' estrema di una gara motogp NORMALE,a ESPARGARO che porta per la prima volta la ktm a podio,se non erro.
    La sua guida e' stata spettacolare,sul bagnato,moto spesso di traverso in sgommata,guida aggressiva ma ben dosata,ha fatto un CAPOLAVORO.
    In condizioni del genere,dove la moto conta relativamente,vengono fuori i MANICI ASSOLUTI E RAFFINATI.
    Perche' al primo errore sei ad arare il ghiaione,e chi ha concluso la gara,non ha fatto errori.
    APPLAUSI A QUESTI AUTENTICI GLADIATORI.
    Staccare a 300 orari in fondo al rettilineo del mugello,SU UN MARE ,non sull'asfalto,mi faceva venire i brividi SOLO A IMMAGINARLO.
    Figurarsi a farlo.
    Veramente mi inchino a tanta tecnica di guida.
    E penso a quei 4 patacca che questi piloti li considerano brocchi,pensando sempre ai soliti la' davanti.
    L'ho detto piu' volte.
    Il piu' scarso della motogp,asfalta qualsiasi amatore,o pilota di categorie minori(SBK esclusa,che ormai sono motogp anche quelle).
    A parita' di mezzo si intende.
    Rispetto per questi ragazzi e onore al merito.
    Tutto il resto,son chiacchiere da bar....
  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    Fortuna che i professoroni qui dentro danno sempre Dovizioso come incapace e perdente.
    In una situazione dove la moto conta relativamente,dove solo chi ha due pal.. cosi' alla guida,sta'in piedi,eroi veri,Dovizioso vince.
    Ma guarda.
    Persino sua maesta' marquez finisce gambe all'aria,ma dovizioso vince.
    Il ragazzo continua a tappare la bocca ai suoi connazionali traditori,che lo denigrano come pilota e anche come uomo,cosa inconcepibile,visto che e' una persona d'oro.
    Son veramente contento per il forlivese che in situazioni DISUMANE,con fiumi d'acqua in pista,non certo la pioggerella primaverile,porta a casa un successo straordinario ,la' dove una marea di avversari sono andati ad arare il ghiaione.
    Bravo Dovi,capolavoro di guida in condizioni estreme.
    Si vede che un pelo di manico ce l'hai anche te, eheheheheheheheheh
    Impressionanti le inquadrature dalla moto,in certi tratti le moto andavano completamente in acquaplaning, sbandierando da tutte le parti anche in rettilineo.
    Vorrei proprio vedere i professori ,qui dentro,che danno addosso a Dovizioso,guidare a 300 all'ora(velocita' in fondo al rettilineo di valencia),in condizioni simili.
    Per vedere quanto durano a stare in piedi.
    Io gli do' 150 metri,la prima staccata.
    Invece gli eroi del manubrio,sono di ben altra pasta!
    Applausi al dovi che porta a casa un successo stra meritato e conquistato con tecnica,bravura e tenacia.
    Buon 2019 ducati,speriamo che da subito possiate lottare per la vittoria e forza dovi e petrux.
    Le chiacchiere contro di voi stanno a zero argomenti,siate tranquilli e date il massimo,sempre.
    Applausi....
Leggi tutti i commenti 112

Commenti

Inserisci il tuo commento