MotoGP 2024. GP di Catalogna. Pedro Acosta: "Ho sovraccaricato l'anteriore e l'ho pagata. Brad Binder? Non era così veloce"

MotoGP 2024. GP di Catalogna. Pedro Acosta: "Ho sovraccaricato l'anteriore e l'ho pagata. Brad Binder? Non era così veloce"
  • di Giulia De Ieso
Il rookie spagnolo commenta le sue prestazioni nella Sprint: "Ho dovuto cambiare le traiettorie"
  • di Giulia De Ieso
25 maggio 2024

Pedro Acosta centra il podio nella Sprint del GP di Catalogna proprio nel giorno in cui spegne 20 candeline. E alle interviste ammette che, a parte la vittoria, è il miglior regalo che potesse chiedere. Il rookie appare molto stanco alla fine della gara e ammette di aver commesso qualche errore legato all'inesperienza. 

Sulla gara... 

"La gara è stata una delle più difficili finora. Nel momento in cui fai un errore, inizi a girarti e a surriscaldare le gomme sei finito: questo mi è successo quando Raul stava spingendo e io ho voluto inseguirlo. È stata diffcile ma utile per la gara di domani. Ho sovraccaricato l'anteriore dietro Pecco Bagnaia e Brad Binder e poi ho iniziato ad avere problemi"

È vero che tutti vogliono stare davanti anche per via delle gomme?

"Tutti quanti vogliono essere davanti per avere l'anteriore fresco, ma è difficile trovarsi davanti perché o fai una gara da solo o hai una distanza con il pilota davanti ed è complicato essere veloci nell'ultimo settore, mentre per gli altri è più facile superarti nelle curve ed è difficile gestire l'anteriore"

A Le Mans hai detto che avevi la moto giusta per vincere. Sarà così anche domani?

"Lo spero. Il team lavorerà ma la cosa buona è che ci stiamo avvicinando. Lo scorso anno la moto soffriva molto e ora, prima che Pecco cadesse all'ultimo giro, eravamo quarti, a un secondo dal vincitore: non è così lontano"

Riguardo la caduta di Bagnaia... 

"Stavo cercando di tornare su, Martin però non era così esplosivo e quando ho visto Bagnaia cadere ho pensato: "Ok oggi abbiamo più da perdere che da guadagnare". 

Sui problemi della GasGas... 

"Quando abbiamo più grip dobbiamo cercare di evitare le vibrazioni e poi vedere qual è la nostra posizione. Oggi non ce l'avevamo: il team sta cercando di capire da cosa vengano e come evitarle, sono molto concentrati"

Sulle traiettorie molto più strette eseguite nel corso della gara... 

"Ho dovuto cambiare le linee della moto perché l'anteriore era molto surriscaldato ed era l'unico modo che avevo per correre e per bilanciare anche il posteriore. Per questo ero più lento, dovevo tenere l'anteriore, non potevo girare, non potevo surriscaldare l'anteriore ed ero davvero esausto. Ma questo sono le corse"

Sul passo di Brad Binder...

"Brad non era così veloce, a dire la verità, ma era comunque mezzo secondo più veloce degli altri. È stato difficile seguire il suo passo, è caduto non facendo niente di strano o di super aggressivo, come Bagnaia. Il passo non era fuori di testa, non è una situazione drammatica"

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese
Caricamento commenti...