MotoGP 2024. GP d'Italia. Ufficiale: Pedro Acosta con la KTM arancione nel 2025!

MotoGP 2024. GP d'Italia. Ufficiale: Pedro Acosta con la KTM arancione nel 2025!
Era scontato ma adesso c'è l'ufficialità: il talento classe 2004 si unirà al primo team austriaco a partire dall'anno prossimo
1 giugno 2024

ScarperiaPedro Acosta dal 2025 sarà un pilota ufficiale KTM. Insomma il rookie classe 2004 salirà sulla moto arancione.

Per il due volte campione del mondo è previsto un nuovo accordo pluriennale.

La scalata di Acosta è stata rapida: ha vinto la Red Bull Rookies Cup 2020, poi ha vinto al debutto il mondiale in Moto3. Nel 2022 è stato rookie dell'anno in Moto2 e nel 2023 ha vinto il mondiale.

Per KTM "il carattere, l’abilità naturale e l’atteggiamento maturo di Pedro gli hanno permesso di avere subito successo in MotoGP".

Intervista KTM ad Acosta

Pedro, prima di arrivare alla MotoGP, raccontaci un po' del passato e quando è iniziata veramente la storia con KTM?

"Era un sogno nel 2020 quando ho firmato il mio primo contratto con KTM per andare in Moto3. Non è stato il momento più facile per me e mi hanno salvato la carriera, diciamo, ed è stato fantastico fare quel passaggio al team ufficiale e fare tutta questa strada insieme. Ricordo il 2019 e l'evento di selezione per gli Esordienti; sembrava un'ultima possibilità per me. KTM e Red Bull mi hanno dato un'opportunità. È uno dei ricordi più belli che ho"

Puoi provare a spiegare le emozioni di una prima stagione di MotoGP in cui sei andato oltre ogni aspettativa?

"Era facile percepire le aspettative: dai media, dagli sponsor, da tutti i soggetti coinvolti... ma poi le persone intorno a me continuavano a dire che era una stagione senza pressioni. Tuttavia non è stato facile affrontare la prima stagione in MotoGP con i risultati che abbiamo ottenuto fino ad ora. Stiamo arrivando"

Nel 2025 tornerai in arancione. Cosa ti piace del marchio, come ti dà energia e perché hai deciso che il tuo futuro è con KTM in MotoGP?

"Per me era importante continuare con KTM e vedere l’intero progetto e come siamo cresciuti nelle corse. Allora è bello andare avanti per il futuro: entrare in arancione è come tornare a casa. Il modo in cui stanno spingendo e migliorando negli ultimi due anni è ciò che mi spinge a restare per i prossimi due anni"

Le parole di Guidotti e Beirer

Francesco Guidotti, Team Manager Red Bull KTM Factory Racing: “Nelle corse non puoi mai stare fermo o rallentare e la storia di Pedro è rara. Possiamo quasi definirlo un talento generazionale per quanto ha realizzato finora. È chiaro che ora è uno dei nomi più in voga della MotoGP e per il 2025 sarà interessante vederlo e lavorare con lui più da vicino. Lo standard è altissimo in questo sport ormai per molte cose: le bici, le gomme, l'attrezzatura e le squadre. Quindi, distinguersi così velocemente significa qualcosa di davvero speciale. Penso che dobbiamo anche dare credito alla sua attuale squadra nel box accanto per aver dato a Pedro la piattaforma per mostrare cosa può fare”.

Pit Beirer, Direttore KTM Motorsports: “È per noi un grande piacere annunciare questa notizia. Siamo emozionati come tutti gli altri quando Pedro mostra la sua velocità e personalità in pista, e sembra che questo ragazzo stia conquistando molti nuovi fan in tutto il mondo. Fin dai primi giorni nella Red Bull MotoGP Rookies Cup abbiamo potuto constatare che era un pilota speciale. Qualcuno che fa le cose in modo diverso e con la mentalità più forte per fare a modo suo. Questo lo rende unico in questo mondo della MotoGP. Ci dà molta energia e forza per fare questo viaggio con lui attraverso i nostri team e le nostre moto. Voglio anche menzionare la nostra KTM GP Academy e il lavoro di persone come Aki Ajo con Pedro. È fantastico che staremo insieme ancora per qualche anno. Ha un grande futuro in MotoGP e non vediamo l’ora di iniziare il prossimo capitolo della sua carriera con noi”.