MotoGP 2022. Jack Miller racconta i 4 anni con Pecco Bagnaia: "Guida meglio di me"

MotoGP 2022. Jack Miller racconta i 4 anni con Pecco Bagnaia: "Guida meglio di me"
Il pilota australiano ha ripercorso il periodo con l'italiano, prima in Pramac e poi in Ducati ufficiale. Miller in Ducati ha fatto 3 vittorie e 21 podi in MotoGP. L’italiano ha vinto più GP e un titolo mondiale, anche se nei due anni in Pramac la storia era diversa…
21 novembre 2022

Su Motorsport-Total.com è stata riportata un’interessante intervista con Jack Miller in cui il pilota racconta il periodo in rosso e il rapporto con Pecco Bagnaia, di cui è stato compagno di squadra per 4 anni.

Che il rapporto tra i due sia stato eccezionale è confermato da più parti ma, in primis, dagli stessi piloti. L’italiano più volte ha dichiarato alla stampa che avrebbe preferito continuare ad avere Miller come compagno. Una volta, dopo una vittoria, ripreso da una telecamera di Sky sport nel box Ducati, si è sentito Pecco dire a Tardozzi: “Questo bastardo qua ci mancherà”, riferito all’amico Miller, mentre erano in corso dei festeggiamenti.

Il periodo in Ducati della coppa Jack-Pecco è diviso in due parti: 2019 e 2020 in Pramac, 2021 e 2022 in Ducati ufficiale.

In Pramac meglio Miller

Nel periodo trascorso nella squadra satellite Miller ha ottenuto 9 podi (sei secondi e tre terzi posti) mentre Bagnaia, di due anni più giovane, ne ha ottenuto uno solo.

In Ducati ufficiale il sorpasso di Pecco

Dal 2021 ad adesso Pecco Bagnaia ha ottenuto 11 vittorie contro le 3 di Miller, un secondo e un primo posto in campionato contro il quarto e quinto dell’australiano.

Le parole di Miller

Perché Bagnaia ha avuto molto più successo e cosa lo rende migliore di te?

"Se lo sapessi lo farei anche io. Mi preparo bene fisicamente e mentalmente per le gare. Lui guida la moto meglio di me. È semplice. Sto facendo del mio meglio ma quest'anno è stato più bravo. E anche l'anno scorso"

Sei sorpreso dal miglioramento che ha fatto Pecco?

"Sicuramente. Aveva avuto dei buoni segnali in Pramac ma ha fatto enormi progressi negli ultimi due anni, facendo anche molte vittorie"

Sul rapporto con Ducati...

"È stato un buon momento per me e un punto di svolta nella mia carriera. Prima di passare alla Ducati, ho ottenuto un podio, una vittoria sotto la pioggia (con Honda nel 2016 ad Assen, ndr). Ora ho più di 20 podi"

Dopo tre anni in Honda Miller è passato in Ducati nel 2017...

“È stato un viaggio incredibile. Ho imparato molto perché ho guidato con tante configurazioni diverse della moto. Ora conosco molto bene questo aspetto"

Perché vai via?

"Voglio provare qualcosa di nuovo. Alla fine è stata una mia decisione. Sono molto contento di come è andata la seconda metà della stagione. Spero di poter portare questo slancio nella nuova moto"

Sul vecchio e sul nuovo compagno di squadra…

“Pecco e io abbiamo un rapporto amichevole, ma è sempre strano avere un compagno di squadra europeo perché la cultura è molto diversa. I sudafricani (cioè Brad Binder) hanno una cultura molto simile. Hanno un senso dell'umorismo simile agli australiani. In un certo senso Brad è il mio opposto, ma una volta che lo conosci meglio, è più simile a me di quanto pensi. Penso che faremo una grande collaborazione"

I due sono anche vicini di casa...

“Vive a soli seicento metri da me ad Andorra e passiamo molto tempo insieme. Abbiamo bevuto qualche birra e parlato. Lui è un mio buon amico. Penso che avremo un buon rapporto di lavoro"

Da Automoto.it

Caricamento commenti...