MotoGP 2021, GP Qatar/2. Vittoria di Fabio Quartararo

MotoGP 2021, GP Qatar/2. Vittoria di Fabio Quartararo
Giovanni Zamagni
Un altro trionfo Yamaha, questa volta con il pilota francese. Ancora seconda e terza la Ducati, sempre con Zarco (in testa al mondiale) e uno strepitoso Martin. Sesto Bagnaia, 11esimo Bastianini, 12esimo Morbidelli, 16esimo Rossi, 19esimo Petrucci, 20esimo Savadori. Decima l’Aprilia con Aleix Espargaro. Gara stile Moto3, lenta ma intensa: voto 9
4 aprile 2021

E’ andata più o meno come settimana scorsa, anche se è cambiato il nome del vincitore: Fabio Quartararo invece di Maverick Vinales, con la Yamaha che così conquista due GP su due. Come era successo nel 2020, ma con due piloti differenti: forse questi due successi hanno più valore.

La gara è stata molto simile a quella di settimana scorsa, anche se con un gruppo ancora più numeroso a giocarsi la vittoria. Davanti il debuttante, il grandissimo Jorge Martin a dettare il ritmo, non troppo elevato, dietro di lui tante Ducati. Ma con in mezzo la Suzuki di Alex Rins, risalito fino al secondo posto: ma proprio quando sembrava il favorito, ecco un paio di errori, non più pulito nella guida, qualche sbavatura. Ed ecco che perde posizioni.

Poi è toccato a Pecco Bagnaia, partito male, rifarsi sotto. Ma anche lui, proprio quando sembrava essere in grandissima forma, ecco un errore alla curva uno, forse a causa della scia di Johann Zarco davanti a lui, secondo in quel momento: Pecco ha sbagliato la frenata ed è finito lungo, tornando in pista settimo, per più chiudere sesto.

Ducati competitiva, hanno sbagliato i piloti?

Ed ecco il momento di Quartararo che sorpasso dopo sorpasso si è portato in testa al 18esimo giro, dopo che Martin aveva provato in tutti i modi a resistere. Ma nel momento in cui ha preso un po’ di vantaggio, per gli inseguitori è finito il sogno, esattamente come era accaduto con Vinales.

Per Fabio un successo di forza e di valore. Bravo. Al secondo posto Zarco, bravo nel finale a passare il compagno di squadra, autore di una gara stratosferica. La Ducati, però, esce ancora una volta sconfitta, anche se Johann è in testa al campionato.

Sconfitta pesante? Secondo me no, non della moto, ma dei piloti sì: Dovizioso è stato mandato via perché non ritenuto all’altezza di questa moto, ma chi lo ha sostituito non è alla sua altezza. Almeno per il momento. In altre parole, la doppia vittoria Yamaha è anche una vittoria di Dovizioso, che potrebbe diventare grande grazie ai 'non risultati' di chi guida adesso una Ducati.

Sportellata Miller/Mir

Un momento chiave è stato il 13esimo giro, quando Jack Miller ha restituito una sportellate subita precedentemente da Joan Mir: per me, a caldo, è stata intenzionale, ma è da rivedere.

I due non sono stati sanzionati (Mir non aveva nessuna colpa), ma hanno perso un sacco di tempo ed entrambi la possibilità di giocarsi la vittoria: hanno finito settimo (Mir) e nono, potevano giocarsela entrambi. Da rivedere.

Morbidelli/Rossi/Petrucci: che disastro

Pessima gara per Franco Morbidelli 12esimo, Valentino Rossi 16esimo e Danilo Petrucci 19esimo. C’è molto da fare. 11 piloti al traguardo in 5”550: i primi 11 non erano mai arrivati così vicini al traguardo.

MotoGP - La classifica della gara

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 167.4 42'23.997
2 20 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 167.3 +1.457
3 16 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 167.3 +1.500
4 13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 167.3 +2.088
5 11 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 167.3 +2.110
6 10 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 167.3 +2.642
7 9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 167.1 +4.868
8 8 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 167.1 +4.979
9 7 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 167.1 +5.365
10 6 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 167.1 +5.382
11 5 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 167.1 +5.550
12 4 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 167.1 +5.787
13 3 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 167.0 +6.063
14 2 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 167.0 +6.453
15 1 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 166.9 +8.928
16   46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 166.5 +14.246
17   30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 166.4 +16.241
18   10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 166.4 +16.472
19   9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 166.3 +16.779
20   32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 164.9 +38.775
Not Classified
    73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 166.5 10 Laps
    27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 166.4 10 Laps
Caricamento commenti...