MotoGP

MotoGP 2021. Fabio Quartararo: "Ho vinto il titolo, ma posso fare ancora di più"

- Il campione del mondo MotoGP 2021 presente allo stand Yamaha durante la giornata conclusiva dell'Esposizione Internazionale del Ciclo, Motociclo e Accessori

RHO FIERA - Anche il campione del mondo della MotoGP Fabio Quartararo non è voluto mancare alla 78esima edizione di EICMA.

In cima all'hospitality Yamaha, il francese, dopo un veloce pasto (un'insalata, da buon atleta...), si è infilato la t-shirt ufficiale della Casa di Iwata e si è concesso ai giornalisti italiani.

Applaudito un paio di volte dagli appassionati riunitisi al di sotto dello stand, Quartararo ha parlato del suo rapporto con i tifosi italiani, da francese con origini italiche. Nonostante il titolo iridato, le 5 vittorie stagionali, le 5 pole position e una regolarità decisiva, Fabio dice di avere ancora margini di crescita: "Soprattutto in condizioni meteorologiche miste".

Ora, durante la pausa, il francese staccherà una settimana per poi riprendere gli allenamenti: "Serve tanto allenamento e stare molto in sella per non perdere il ritmo". E tra le moto favorite del Salone, il campione resta, manco a dirlo, in casa: "Le Yamaha di Valentino qui sotto sono molto belle. Ci sono tanti bei modelli: tra le mie preferite metto la R1M e la 450 da cross".

 

ESCLUSIVO - Valentino con Nico: "Il massimo della MotoGP è l'accelerazione" - L'INTERVISTA

Suzuki MotoGP, intervista doppia: Alex Rins a EICMA 2021

Suzuki MotoGP, intervista doppia: Joan Mir a EICMA 2021

EICMA 2021, Jorge Lorenzo: "L'elettrico è il futuro"

  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    Non iniziamo a fare i patacchini caro fabietto!
    Intanto riconfermati,che e' una cosa assai difficile,poi ne riparliamo!!
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Penso che lui possa fare meglio comedice lui, Il fatto è che pure gli altri possono anzi, sarebbe molto triste se non fosse cosi.
    Quartararo ha strameritato questo titolo ma come sempre succede a chi vince, è stato un po anche per demerito del resto della compagnia, un Marquez a mezzo servizio, i piloti Ducati che non sono stati in grado di esserre costanti nell'arco della stagione, il campione in carica che non è mai stato in lotta per la vittoria.... secondo me causa un mezzo nettamente inferiore alla concorrenza, vedi Rins che tutte le volte che ha provato a stargli davanti è sempre andato a terra, le KTM che sono letteralmente sparite dalle prime posizione (anno scorso 3/4 gare le avevano vinte) e le altre Yamaha per motivi diversi inesistenti.
    Detto questo, se non prova adesso a spremere un po la Yamaha, quado dovrebbe?
    Yamaha sa perfettamente che per il futuro prossimo l'unica certezza potrebbe essere proprio Quartararo, Morbidelli aldilà dell'infortunio penso si possa definire la delusione della stagione e il tutto non promette bene.
    Bisognerebbe anche sapere l'entità del danno di cui soffre perchè non sappiamo nulla, non vorrei che fosse un secondo "caso Marquez", la versione ufficiale sarebbe un danno a cui i giocatori di calcio ogni tanto incorrono ma vengono operati e con 2/3/4 mesi di riabilitazione tornano in campo a giocare a calcio, lui ha perso una mezza stagione e ancora non si sa a che punto è.... e non deve giocare a calcio... i conti non tornano.
    Non sappiamo nemmeno quanti denari Quartararo abbia preso fino ad ora, è giovane ma corre da una vita, per come si è svolta la sua carriera non credo che di soldi ne abbia mai visti, salvo queste ultimissime stagioni comunque sicuramente meno di quanto meriti un campione del mondo della Moto GP.
    Ora lui ha in mano le carte per potere chiedere un trattamento migliore e non solo sotto l'aspetto strettamente economico, fa bene a chiedere poi a tutto esiste un limite, lo sa lui, il suo manager e anche Yamaha.

    Valentino Masini
Inserisci il tuo commento