GP di Stiria

MotoGP 2020. I temi del GP di Stiria

- L'extra motivazione di Dovizioso. Le condizioni meteo. Lo stato di forma di Quartararo.La voglia di rivincita di KTM
MotoGP 2020. I temi del GP di Stiria

Zeltweg2: questa volta parliamo del GP della Siria. Ma la pista, naturalmente, è la stessa, con le medesime criticità, gli stessi problemi. Anche se, come ha sottolineale Valentino Rossi, più che il tracciato - comunque, certamente pericoloso - bisognerebbe che i piloti si diano una calmata: fuori Marc Marquez, sono tutti convinti di poter vincere il mondiale. E così, molti finiscono con l’esagerare. Ecco quali potrebbero essere i temi del quinto GP stagionale.

DECISIONI “STEWARD PANEL”

A scoppio molto ritardato, si sono svegliati anche i tre membri dello “Steward panel”, presidente il tre volte campione del mondo Freddie Spencer: oggi alle 15, Zarco, Morbidelli, P.Espargaro e Oliveira sono stati convocati per chiarimenti sui due incidenti accaduti domenica scorsa a Zeltweg. Per quanto riguarda le responsabilità, non ci sono dubbi su quanto accaduto tra Johann e Franco: il francese deve essere punito. Meno chiaro quanto successo tra Miguel e Pol, le immagini non sono chiarissime, ma la reazione di Miguel è stata inequivocabile, prima in pista e poi nelle dichiarazioni: “I piloti devono saper gestire certe situazioni, ma non tutti hanno l’intelligenza per farlo…”. In ogni caso, Spencer e i suoi compari devono prendere una posizione ufficiale. Sapendo anche, di poter creare “precedenti” pericolosi. Zarco alle 16 dovrà anche sottoporsi alla visita medica.

DOVIZIOSO PER IL MONDIALE

Vincere nuovamente sarebbe fondamentale per il campionato: adesso Andrea Dovizioso è a 11 punti da Fabio Quartararo, un altro successo gli farebbe fare un ulteriore salto in avanti in classifica. Credo il Dovi possa avere una extra motivazione.

SUZUKI FAVORITA

Ma per quello che si è visto a Zeltweg1, la moto da battere è la Suzuki, più della Ducati: Alex Rins ha vanificato le possibilità di vittoria esagerando nel sorpassare Dovi; Joan ha ottenuto un ottimo secondo posto. La GSX-RR si conferma una gran moto: se i piloti la sfrutteranno al meglio, diventa la favorita.

ROSSI, VINALES, QUALE STATO D’ANIMO?

Come torneranno in sella Rossi e Vinales a cinque giorni dal terribile incidente che avrebbe potuto avere conseguenze devastanti? Domenica scorsa, a caldo, lo hanno fatto senza troppi problemi, perlomeno apparentemente, ma chissà se a freddo cambia qualcosa. Io credo di no, ma non si sa mai…

QUALE QUARTARARO?

Campionissimo nelle prime due gare, pilota “normale” nelle due successive: qual è il vero Quartararo? Nelle sue prestazioni negative, mi ha colpito un aspetto: Fabio non ha mai fatto autocritica. A Brno era stata colpa della gomma, a Zeltweg dei freni: è la verità, oppure è un limite di un pilota sotto pressione? Io credo che effettivamente ci siano stati dei limiti tecnici nelle sue prestazioni al di sotto delle aspettative, ma sono anche convinto che in entrambi i GP avrebbe potuto fare di più. Il GP della Stiria può dare una risposta più precisa.

KTM, PRONTA PER LA RIVINCITA

Il GP d’Austria non è andato secondo le aspettative, ma la KTM si è comunque mostrata competitiva, prima con Pol Espargaro, poi con Brad Binder. Ci si aspetta, quindi, che la moto austriaca sia molto competitiva e in lotta quantomeno per il podio.

METEO

Tutti questi discorsi valgono sull’asciutto e con il sole, ma potrebbe essere molto differente con la pioggia, sempre pronosticata da quelle parti.

  • Nick_Farl_3999761, Vicenza (VI)

    se e' vero che le prestazioni della KTM sono state agevolate dall'aver provato la pista, immagino che dopo un weekend di gara, in cui gli altri hanno potuto migliorare la messa a punto, il loro vantaggio sia grosso modo svanito.
  • nane2, Casale di Scodosia (PD)

    A volte ferisce molto di più la penna che la spada. Spero che ci si renda un attimo conto di questa cosa.
Inserisci il tuo commento