GP del Giappone

MotoGP 2019. Quartararo è il più veloce nelle FP2 a Motegi

- Fabio Quartararo chiude al comando le libere, davanti a Maverick Vinales e Marc Marquez. Quarto Andrea Dovizioso, quinto Valentino Rossi, sesto Franco Morbidelli, ottavo Danilo Petrucci
MotoGP 2019. Quartararo è il più veloce nelle FP2 a Motegi

Per domani il meteo prevede pioggia: negli ultimi minuti delle FP2 tutti i piloti hanno montato le gomme soffici (anteriore e posteriore) per provare a conquistare un posto nei primi dieci. Il più veloce è stato Fabio Quartararo, capace di rifilare 0”321 a un’altra Yamaha, quella di Maverik Vinales, con Marc Marquez terzo a 0”336. Insomma, anche nelle libere del Giappone, sono sempre loro i più veloci. Questo, ovviamente, non significa che sarà così anche in gara: è troppo presto per dirlo. Ma, sicuramente, i primi tre sono i piloti più in forma in questo momento, con Quartararo che sembra non aver nessun problema di adattamento, al di là di qualche problema in frenata nelle FP1; Vinales è in un momento di grande forma; Marquez è sempre Marquez.

DOVIZIOSO E LA DUCATI OK
Rispetto alla Thailandia, però, dovrebbe esserci anche Andrea Dovizioso, decisamente più a suo agio su questa pista dove lui e la Ducati sono sempre stati competitivi. Il Dovi ha lavorato tanto sulla messa a punto, girando sempre con le stesse gomme in FP1, montando la coppia di soffici nuove solo nel finale delle FP2. Ecco quindi che il suo quarto tempo a 0”650 deve essere analizzato, non preso solo così come dato numerico: Andrea è efficace, riesce a essere veloce con costanza. Purtroppo, perde nel T3, il tratto più guidato della pista di Motegi, a conferma dei limiti della Ducati in percorrenza, limiti che, inevitabilmente, non possono sparire da una gara all’altra. In crescita Danilo Petrucci, ottavo: lui ha fatto il suo miglior crono a metà turno. Settimo Jack Miller, caduto senza conseguenze nel finale.

ROSSI RISALE NEL FINALE
Dodicesimo nelle FP1 (senza aver provato il “time attack”), Valentino Rossi ha effettuato FP2 più convincenti, girando discretamente con le gomme usate, per poi risalire al quinto posto con le due soffici. Valentino è tornato alla configurazione “standard” della sua Yamaha, del tutto simile quindi a quella che stanno utilizzando gli altri piloti con la M1, a conferma che era necessario ripartire da zero, ritrovare un corretto bilanciamento della moto. Quartararo e Vinales continuano a essere più veloci ed efficaci, ma Rossi sembra aver fatto un passo in avanti, perlomeno nelle libere. 

APRILIA NEI DIECI
In Casa Suzuki, il più veloce è Joan Mir (nono) con Alex Rins undicesimo, mentre Aleix Espargaro ha portato ancora una volta l’Aprilia nei dieci, mentre Andrea Iannone è staccato di 1.981 da Quartararo e di un secondo dal compagno di squadra. 17esimo Jorge Lorenzo, a 1.897 da Quartararo e a 0”8 da Cal Crutchlow, 12esimo.

I 10 IN Q2
Ecco i 10 al momento in Q2: Quartararo, Vinales, Marquez, Dovizioso, Rossi, Morbidelli, Miller, Petrucci, Mir, A.Espargaro.

Classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 302.5 1'44.764  
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 305.9 1'45.085 0.321 / 0.321
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 308.5 1'45.100 0.336 / 0.015
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 309.4 1'45.414 0.650 / 0.314
5 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 305.0 1'45.466 0.702 / 0.052
6 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 302.5 1'45.562 0.798 / 0.096
7 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 311.2 1'45.577 0.813 / 0.015
8 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 308.5 1'45.619 0.855 / 0.042
9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 308.5 1'45.641 0.877 / 0.022
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 306.8 1'45.721 0.957 / 0.080
11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 309.4 1'45.730 0.966 / 0.009
12 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 308.5 1'45.804 1.040 / 0.074
13 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 310.3 1'46.020 1.256 / 0.216
14 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 309.4 1'46.330 1.566 / 0.310
15 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 304.2 1'46.557 1.793 / 0.227
16 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 306.8 1'46.576 1.812 / 0.019
17 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 305.9 1'46.661 1.897 / 0.085
18 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 305.0 1'46.800 2.036 / 0.139
19 50 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 307.6 1'46.803 2.039 / 0.003
20 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.3 1'46.969 2.205 / 0.166
21 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 307.6 1'47.158 2.394 / 0.189
22 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 306.8 1'47.312 2.548 / 0.154
23 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 302.5 1'47.974 3.210 / 0.662
  • Nick_Farl_3991926, Monsummano Terme (PT)

    Grande Iannone, si prevede altra gara ai vertici
  • Marci 1952, Milano (MI)

    Anche in Q1 Lorenzo dietro Abraham, sicuramente frena con 4 dita.
Inserisci il tuo commento