analisi

MotoGP 2015, Silverstone. Lo sapevate che...?

- Che Bradl correrà con Aprilia anche il prossimo anno? Che Corsi passerà da Forward a Leopard? Che Suzuki aveva una bambola anti-pioggia? Che secondo Crutchlow l'Honda è più faticosa della Ducati?
MotoGP 2015, Silverstone. Lo sapevate che...?

CONFRONTO 2015/2014

Ecco il confronto dopo dodici gare tra i punti realizzati da alcuni piloti nel 2015 e nella passata stagione. Rossi 236/189 +47 punti; Lorenzo 224/157 +67; Marquez 159/288 -129; Iannone 150/81 +69; Dovizioso 120/129 -9; Pedrosa 102/199 -97; Crutchlow 74/40 +34.

 

CONFRONTO IN CASA

Ecco invece il confronto tra compagni di squadra o di moto: chi è arrivato più volte davanti in gara nei primi nove GP della stagione?

Lorenzo/Rossi: 6/6; Marquez/Pedrosa: 6/3; Iannone/Dovizioso: 7/5; A.Espargaro/Vinales: 8/4; Smith/P.Espargaro: 10/2; Petrucci/Hernandez: 9/3.

 

 

BRADL CONFERMATO IN APRILIA

Con l’ufficializzazione del passaggio di Scott Redding dalla Honda alla Ducati Pramac, la griglia della MotoGP è praticamente definita, considerando che a Misano verrà annunciato il rinnovo del contratto tra Stefan Bradl e l’Aprilia. Ancora incerto il futuro del team Martinez: la Honda gli ha effettivamente offerto Jack Miller, il nodo è su chi deve pagare i meccanici, mentre per la seconda moto sono in trattativa Danny Kent, Sam Lowes, che sperava di andare in MotoGP con l’Aprilia, che invece lo vorrebbe lasciare in Moto2, ma nel team Gresini e Johann Zarco, che però rimarrà quasi certamente in Moto2. Ecco comunque la griglia a oggi:


Yamaha ufficiale: Lorenzo/Rossi; Yamaha Tech3: Smith/P.Espargaro; Honda ufficiale: Marquez/Pedrosa; Honda LCR: Crutchlow/? (Lucio sta cercando il budget per confermare Miller, se non lo dovesse trovare schiererebbe una sola moto); Honda VDS: Rabat; Honda Martinez: Miller?/Lowes?; Ducati ufficiale: Dovizioso/Iannone; Ducati Pramac: Petrucci/Redding; Ducati Avintia: Barbera/Hernandez; Suzuki: A.Espargaro/Vinales; Aprilia ufficiale: Bautista/Bradl; Aprilia Iodaracing: De Angelis. Il team di Karel Abrham aveva fatto richiesta per una Ducati, ma ha avuto risposta negativa, al momento ancora non si sa cosa farà.

 

MORBIDELLI DA ITALTRANS A VDS

Franco Morbidelli lascia il team Italtrans per il VDS: sostituirà Tito Rabat (che rimane nella stessa squadra ma in MotoGP), a fianco di Alex Marquez. L’accordo non è ancora stato ufficializzato, ma è certo, lo sa bene anche il team Italtrans, che potrebbe anche lasciare a fine stagione. Sarebbe veramente un peccato, perché la squadra italiana ha dimostrato di essere una delle più professionali e meglio gestite della categoria. Proprio per questo motivo, lascia un po’ perplessi la scelta di Morbidelli – gestito, ricordiamola, dalla VR46 -, che nel team Italtrans poteva contare su un ambiente familiare e la guida tecnica di Aligi Deganello. Speriamo abbia ragione Franco, il miglior talento italiano della categoria.

 

CORSI CON LEOPARD

Rimanendo in Moto2, è certo il passaggio di Simone Corsi dal team Forward, che disputerà a Misano il suo ultimo GP, alla nuova struttura Leopard in Moto2: al suo fianco ci potrebbe essere Danny Kent, che ambiva a un posto in MotoGP, ma dovrà probabilmente accontentarsi di passare nella categoria di mezzo, come peraltro gli hanno consigliato pubblicamente Marquez, Rossi, Lorenzo, Iannone e Smith («ma non mi ascolta mai» ha sorriso il pilota del team Tech3»). In Moto3, il team Leopard schiererà invece Quartararo e Myr, proveniente dal CEV.
 


IANNONE: “CHE DICE QUESTO?”

L’inglese non è esattamente il punto forte di Andrea Iannone, che però si sta applicando per cercare di parlarlo e capirlo meglio. I miglioramenti sono evidenti, ma, inevitabilmente, ancora Andrea fatica. Come si è visto giovedì nella conferenza stampa di presentazione del GP: quando un giornalista inglese gli ha fatto una domanda, Iannone si è rivolto a Rossi, seduto al suo fianco, e con un tono di voce superiore alle sue aspettative gli ha chiesto: «Che dice questo?». Una frase che hanno capito tutti, anche chi non sa l’italiano, sottolineata da risate e applausi.
 


SUZUKI, PUPAZZI ANTI PIOGGIA

La superstizione e la scaramanzia, è noto, sono abbondantemente diffuse nello sport e tra gli sportivi. Non fa eccezione la Suzuki, che per scongiurare la pioggia, condizione evidentemente poco gradita, mette sempre all’interno del box due pupazzi giapponesi anti pioggia. Domenica, forse, li avevano dimenticati in albergo (con foto).

 

CRUTCHLOW: “HONDA PIU’ IMPEGNATIVA DI DUCATI”

Facendo un paragone tra la sua attuale RC213V e la GP14 che pilotava nel 2014, Cal Crutchlow ha detto: «La Honda è il 40% fisicamente più impegnativa rispetto alla Ducati: entrambe, sono decisamente più faticose della Yamaha che avevo guidato nel 2013».

 

 

ROSSI MEMBRO ONORARIO BRDC

Valentino Rossi è il primo motociclista a diventare membro onorario del BRDC – acronimo di: British Racing Driver’s Club -, prestigioso club automobilistico, di cui fanno parte campioni come Lewis Hamilton e Damon Hill, fondato proprio a Silverstone 65 anni fa. Venerdì, Rossi ha ricevuto dal presidente Derek Warwick, ex pilota di F.1, la tessera associativa, oltre a una spilletta e a un adesivo da mettere sul casco (che Valentino, ovviamente, non metterà mai). Warwick: «E’ la prima volta che un motociclista fa parte del nostro club: Rossi è una vera e propria leggenda, riconosciuto da tutti come un vero mito, uno che da 19 anni esalta gli appassionati e onora lo sport. Ecco perché abbiamo deciso di farlo diventare socio del nostro club». Rossi ha ringraziato lusingato.

 

NUOVO FORCELLONE IN APRILIA

Ogni GP l’Aprilia porta qualcosa di nuovo: a Silverstone, Stefan Bradl ha utilizzato un nuovo forcellone. A proposito del tedesco, il responsabile delle corse Romano Albesiano ha dichiarato: «Stefan è un buon pilota e la sua presenza all’interno del box serve anche da stimolo per Alvaro (Bautista, NDA)».

 

IO L’AVEVO DETTO

Lorenzo, sulla griglia di partenza: «Cosa dicono le previsioni meteo?». Forcada: «Non piove sicuro»…

  • boe 1970, Genova (GE)

    Contentissimo che Bradl rimanga in aprilia se lo merita davvero !!!
  • Antonio.Desiderio1353, Fondi (LT)

    Zarco non è stato lasciato in moto 2.
    Da quel che si è capito a brno, quando hanno intervistato Guidotti su chi avrebbe sostituito Hernandez in Pramac, Guidotti disse chiaramente che tra le loro opzioni c'era Zarco, ma il francese, non sembrava avere nessuna voglia di fare il salto in gp.
Inserisci il tuo commento