Focus

MotoGP, è tutto da rifare!

- Nubifragio nel deserto del Qatar. La gara della MotoGP è rinviata a lunedì di Pasquetta. La 125 dura 4 giri: vince Iannone


Losail (Qatar). La gara che non ti aspetti (e che non c'è)
Secchiate d'acqua. Questo è l'unico spettacolo concesso da Giove pluvio alle migliaia di spettatori che, dalle tribune, attendevano con trepidazione lo start del mondiale MotoGP marchiato 2009.
I violenti scrosci d'acqua, che hanno ridotto a soli 4 giri la gara della Classe 125, hanno risparmiato la 250, ma si sono ripresentati con svizzera puntualità al via della MotoGP.
La pioggia ha atteso che Stoner e Rossi abbassassero la visiera del casco per il giro di schieramento, e ha spazzato con violenza il circuito che sorge nel bel mezzo del deserto. Una vera beffa.
La gara della MotoGP è stata rinviata a lunedì 13 aprile, ad orario ancora da confermare.

Classe 125
Spettacolare apertura della classe dell'ottavo di litro. Succede di tutto e in soli quattro giri vittoria all'abruzzese davanti a Simon e Cortese.
Inizia il Campionato del Mondo classe 125 con Andrea Iannone protagonista di una partenza perfetta sotto i riflettori del Circuito Internazionale di Losail. Simon non è altrettanto bravo in uscita dalla griglia, ma il favoritissimo della categoria, è bravo a rientrare in fretta sull'italiano. Subito sfida a due.
Cade qualche goccia sul circuito e il pericolo di pioggia è più che una probabilità. Per il momento si continua correre. Marc Marquez (Red Bull KTM Motorsport) prima vittima, senza conseguenze, dell'asfalto di Losail. Pochi secondi dopo bandiere rosse e gara ferma, mentre Simon cade praticamente da fermo ed è costretto a rientrare ai box con la moto ammaccata.
Tutto pronto per un'eventuale seconda partenza e per una gara di 8 giri. La pioggia non permette la ripresa delle ostilità e la vittoria finisce ad Andrea Iannone, in testa al momento dello stop della gara.
Per l'abruzzese è la seconda vittoria in carriera, dopo l'inaspettata prima posizione conquistata lo scorso anno nel GP di Cina, con la pioggia sempre protagonista. Il pilota dell'Ongetta Racing precede sul podio Julian Simon (Bancaja Aspar) e Sandro Cortese (Ajo Interwetten).
Pol Espargaro (Derbi Racing Team), Bradley Smith (Bancaja Aspar), Jonas Folger (Ongetta Racing I.S.P.A.) completano le prime sei posizioni.
Con la pioggia che non permette la seconda parte della gara 125, assegnati solo la metà dei punti previsti ai primi 15 piloti. Iannone diventa così leader della classifica mondiale con 12,5 punti.

Classe 250

Mattia Pasini finisce fuori pista alla prima curva a causa di un contatto con Gabor Talmacsi. La gara, ridotta a soli 13 giri per il maltempo, ha per protagonista Hector Barbera su Aprilia che duella a lungo col giovane emergente francese Jules Cluzel prima di involarsi verso la vittoria. Terzo è Mike Di Meglio, a suo agio su una pista dall'aderenza precaria. Quinto termina un ottimo Raffaele De Rosa. Simoncelli non ha corso a causa delle recente frattura allo scafoide, rimediata durante un allenamento di motocross.

Moto.it

  • robocop07, fermo (FM)

    moto gp

    Mi sembra che voler fare spettacolo a tutti i costi con le corse in notturna abbia dato il primo risultato ridicolo. Comunque è bello vedere che la dorna ha capito tutto infatti hanno deciso che anche il gp della malesia si farà in notturna.Non credo che ci sia bisogno di commenti
  • ben33, savona (SV)

    motogp di sera?

    Motogp di sera?no grazie. sarà anche più spettacolare vedere sfrecciare questi bolidi sotto le luci dei riflettori ma sicuramente porta anche svantaggi vedi la gara in Qatar sicuramente ha piovuto come mai era successo prima però bisogna ammettere che fossero state le 14 del pomeriggio magari con delle rain saremmo riusciti a goderci la prima delle 16 gare del mondiale e non rimanerci male come dei bambini ai quali hanno rubato le caramelle.........cmq forza Vale e grande Dovi
Inserisci il tuo commento