Live

Test MotoGP a Jerez. Zarco il più veloce

- La cronaca di Giovanni Zamagni dei test MotoGP. Tempi, analisi e dichiarazioni, tutto live da bordo pista
Test MotoGP a Jerez. Zarco il più veloce

Giovanni Zamagni commenta in diretta da Jerez i test MotoGP. Tempi, analisi e dichiarazioni, tutto live da bordo pista.

 

CLASSIFICA

Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps Last lap
1   ZARCO, Johann Monster Yamaha Tech 3 1:37.730     53 / 63  
2   CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:37.947 0.217 0.217 57 / 67  
3   PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:37.980 0.250 0.033 68 / 75  
4   VIÑALES, Maverick Movistar Yamaha MotoGP 1:38.139 0.409 0.159 19 / 64  
5   MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:38.232 0.502 0.093 21 / 62  
6   MORBIDELLI, Franco EG 0,0 Marc VDS 1:38.288 0.558 0.056 65 / 66  
7   RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:38.304 0.574 0.016 26 / 88  
8   NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:38.444 0.714 0.140 70 / 74  
9   MILLER, Jack Alma Pramac Racing 1:38.586 0.856 0.142 37 / 38  
10   ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:38.673 0.943 0.087 68 / 69  
11   SMITH, Bradley Red Bull KTM Factory Racing 1:38.674 0.944 0.001 59 / 66  
12   ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:38.684 0.954 0.010 20 / 63  
13   BAUTISTA, Alvaro Angel Nieto Team 1:39.135 1.405 0.451 60 / 62  
14   KALLIO, Mika Red Bull KTM Factory Racing 1:39.232 1.502 0.097 6 / 32  
15   LUTHI, Thomas EG 0,0 Marc VDS 1:39.643 1.913 0.411 22 / 44  
16   SIMEON, Xavier Reale Avintia Racing 1:39.720 1.990 0.077 13 / 68  
17   CARDELUS, Xavi Reale Avintia Racing          
NC   SYAHRIN, Hafizh Monster Yamaha Tech 3          
NC   PETRUCCI, Danilo Alma Pramac Racing      

 

LA CRONACA IN DIRETTA

Live concluso. Di seguito tutti gli aggiornamenti.
  • 7/5/2018 17:30
  • 7/5/2018 17:25 Valentino Rossi continua a girare, ma con tempi sempre altissimi: è 13esimo in 1’39”221, a 1”491 da Zarco. La sensazione - ripeto: sensazione - è che Rossi non sia troppo determinato in questi test, considerando anche quello che aveva detto ieri: «Sappiamo quali sono i problemi, ma qui non c’è niente di nuovo per risolverli».
  • 7/5/2018 17:22 Dani Pedrosa: «All’inizio, ho fatto un po’ di fatica a tornare in moto: ero poco reattivo e avevo molto dolore alla parte destra. Poi, la situazione è migliorata e ho potuto sfruttare al meglio la giornata. Dentro al box è stato fatto un gran lavoro, abbiamo fatto prove aerodinamiche e di elettronica. Per quanto riguarda la nuova carenatura ci sono aspetti positivi, la prima impressione è molto buona: adesso bisogna averne la conferma su un’altra pista. Anche nell’elettornica abbiamo fatto un passo in avanti: con questi miglioramenti si può essere ancora più competitivi».
    Come dire: per gli avversari si fa sempre più dura.
  • 7/5/2018 15:57 Marc Marquez: “E’ stata una giornata molto positiva, perché abbiamo potuto fare tante prove aerodinamiche. Non è mai facile fare questi test: esci con una carenatura, che magari non ti piace più di tanto, ma i tecnici ti dicono di fare altre uscite. Poi la cambi, male differenze sono minime. Adesso dobbiamo fare la verifica in un altro circuito, perché avendo solo una possibilità di variazione durante l’anno, non si può sbagliare. Ho rivisto l’incidente tra Dovizioso, Lorenzo e Pedrosa: Dovi era un po’ lungo, anche Jorge, che poi è ritornato sulla linea, mentre Dani veniva da dietro un po’ più veloce. Alla fine è un incidente di gara. La cosa bello che si è concluso in pista, non ci sono state polemiche fuori”.
    Ogni riferimento a Rossi è puramente casuale…
  • 7/5/2018 15:46
    Il sensore che misura la pressione, obbligatorio in MotoGP

  • 7/5/2018 15:45
  • 7/5/2018 15:44
  • 7/5/2018 15:14
  • 7/5/2018 15:13
  • 7/5/2018 15:11
  • 7/5/2018 15:11
  • 7/5/2018 13:41
  • 7/5/2018 13:29 La nuova carenatura ha un cipollino più esteso

  • 7/5/2018 13:28 Pedrosa dice che con la carenatura senza ali l'inserimento è più rapido
  • 7/5/2018 13:26 Stessa carenatura, ma senza ali, per pedrosa

  • 7/5/2018 13:24
  • 7/5/2018 13:24 Ecco le ali nel dettaglio

  • 7/5/2018 13:19 Ecco marquez con la nuova carenatura : ha le ali tipo quelle della Yamaha
  • 7/5/2018 13:15
  • 7/5/2018 13:14
  • 7/5/2018 12:40 Curva 8.
    Bernardelle :"la Yamaha ha perso la qualità di pulizia in percorrenza. La moto sembra più nervosa rispetto alle altre"
  • 7/5/2018 12:16 Marquez in pista con una carenatura nera: novità ?
  • 7/5/2018 12:07 Bernardelle: "grande evoluzione del motore Honda negli ultimi due anni: i piloti ufficiali adesso usano un motore con un regime decisamente più basso, a favore della guidabilita"
  • 7/5/2018 11:53 Bernardelle: "la potenza è data dal prodotto della coppia erogata dal motore per il numero giri. In un motore aspirato non puoi incrementare più di tanto la coppia, per ottenere più potenza fai un setaggio del motore che sposta verso l'alto la curva di coppia. A orecchio sembrerebbe che la m1 di vinales giri più in alto della m1 di zarco. Questo complica la gestione, perché un motore con una frequenza più elevata è più difficile da controllare"
  • 7/5/2018 11:28 Bernardelle: "a orecchio sembra che vinales abbia il regime minimo del motore più alto. Potrebbe far pensare a una messa a punto del freno motore diverso rispetto a Rossi"
  • 7/5/2018 11:13
  • 7/5/2018 10:47
  • 7/5/2018 10:41 Entrano in posta anche Crutchlow, Marquez, Nakagami, Morbidelli e Pedrosa
  • 7/5/2018 10:36 Pedrosa pronto a entrare in pista


  • 7/5/2018 10:27 Fino adesso hanno fatto almeno un giro 4 piloti: Bautista, P.Espargaro, Rabat, Luthi e Simeon
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Strano che in Yamaha non abbiano voluto una moto Ufficiale con il team privato, come molte cose, Ducati è stata la prima e ne ha tratto giovamento, non penso sia stato Rossi a mettere veti, ma di sicuro gli darebbe fastidio avere un altro pilota che lo bastona con la stessa moto.
  • Fab6335, Vimercate (MB)

    E' tutto abbastanza normale,
    se le due moto ufficiali producono entrambe prestazioni scadenti e, chi guida la moto clienti, opta per quella vecchia... sono i due piloti ufficiali scarsi.
    Uno perchè è bollito, l'altro (che l'anno scorso era dato come futuro campione del Mondo) perchè viene vessato continuamente dal "bollito" (anche se gli diedero la possibilità di scegliere il telaio che voleva).
    Direi che non fa una piega (proprio cattivo sto bollitaccio che prende paga da tutto il forum di moto.it ed impone i telai a tutti).
Inserisci il tuo commento