I perché del GP di Phillip Island

I perché del GP di Phillip Island
Giovanni Zamagni
Perché Casey Stoner è imbattibile a Phillip Island? Perché Dani Pedrosa ha chiuso solo quarto e Hayden settimo? Perché il direttore di corsa ha aspettato tanto prima di dare il via? | G. Zamagni, Phillip Island
17 ottobre 2011

Punti chiave

Perché Casey Stoner è imbattibile a Phillip Island, dove ha vinto cinque volte di fila, quattro con la Ducati e una con la Honda?
Provano a rispondere i suoi avversari.

Dovizioso: “Qui Casey fa ancora più la differenza che su altri tracciati, perché riesce a far derapare la gomma posteriore quanto è piegato al massimo angolo: questo gli permette di entrare molto forte nei curvoni veloci e dir girare la moto in sovrasterzo, controllando tanto con l’acceleratore. Anche lui a Phillip Island usa i controlli di trazione, perché su questo tracciato, scivolando tanto, la gomma si consuma molto”.
Pedrosa: “Mi piacerebbe scoprirlo! Forse è lo stile di guida che fa scivolare tanto la ruota posteriore”.
Simoncelli: “Dalla telemetria si vede che fa una gran differenza: dà il gas prima di tutti e riesce a uscire velocemente dalle curve, specie da quelle più veloci”.


Perché il direttore di corsa ha aspettato tanto prima di dare il via?
Al termine del giro di ricognizione, Cal Crutchlow ha fatto spegnere la moto quando è arrivato sullo schieramento. Due commissari hanno provato a spingerlo senza successo, quindi sono entrati due meccanici del team Tech3 con l’avviatore e, finalmente, sono riusciti a farlo ripartire, costringendo comunque gli altri piloti a rimanere a lungo fermi sullo schieramento. Una manovra teoricamente vietata dal regolamento.


Perché Dani Pedrosa ha chiuso solo quarto, staccato di 13”160 da Stoner e di oltre 10” da Simoncelli e Dovizioso?
Lo spagnolo ha faticato più del previsto a Phillip Island: forse – è solo un’ipotesi – il forte vento della domenica ha penalizzato più lui che è molto leggero degli altri piloti.


Perché Nicky Hayden ha terminato al settimo posto, pur avendo fatto una partenza razzo, che lo aveva portato fino alla seconda posizione?
Dopo il buon avvio, Hayden ha perso progressivamente terreno e quando è iniziato a piovere ha deciso di rientrare ai box a cambiare moto e pneumatici, come ha fatto anche Loris Capirossi. Un azzardo che, per entrambi, non ha pagato.


Perché Hiroshi Aoyama e Cal Crutchlow non hanno terminato la corsa?
Quando è iniziato a piovere i due sono finiti entrambi a terra, ma la dinamica della scivolata è sfuggita alle telecamere.


Perché Damian Cudlin, sostituto dell’infortunato Hector Barbera sulla Ducati del team Martinez non ha disputato le prove ufficiali e non ha preso il via?
Il pilota australiano è caduto violentemente nel terzo turno di prove libere, senza alcuna conseguenza apparente. La botta, però, è stata così forte che Cudlin fatica a respirare e questo lo ha costretto a rinunciare al GP.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...