MotoGP

La MotoGP più equilibrata, bisogna risalire al 1980 per eguagliarla

- La MotoGP ha visto quest'anno nove vincitori diversi in 14 gran premi. Non accadeva da lungo tempo. E, più in generale, negli ultimi cinque anni il mondiale ha visto alcune rarità
La MotoGP più equilibrata, bisogna risalire al 1980 per eguagliarla

L'assenza di Marc Marquez ha condizionato l'ultimo motomondiale, nei risultati ancor più delle difficoltà legate alla pandemia che hanno modificato il calendario e ridotto il numero dei GP.

Nella top class ci sono stati ben nove vincitori diversi in appena 14 gran premi. Ed è stata la prima volta per cinque piloti: Fabio Quartararo (Spagna), Brad Binder (Repubblica Ceca), Miguel Oliveira (Stiria), Franco Morbidelli (San Marino) e Joan Mir (GP d'Europa).

Negli ultimi cinque campionati, dal 2016 al 2020, ci sono stati 16 vincitori diversi, ovvero: Marc Marquez, Dani Pedrosa, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Cal Crutchlow, Andrea Iannone, Andrea Dovizioso, Maverick Viñales, Jack Miller, Alex Rins, Danilo Petrucci, Fabio Quartararo, Brad Binder, Miguel Oliveira, Franco Morbidelli e Joan Mir.

Per ritrovare la stessa ricca rappresentanza di piloti vincenti occorre arretrare fino alle stagioni tra il 1976 e il 1980. Anche se va osservato che il numero dei GP all'anno era all'epoca inferiore.

Nel 2020 ci sono stati ben 26 diversi vincitori nelle tre classi, superando il record di 25 stabilito nel 2016.

Al GP di Stiria del 2020, nelle tre classi ci sono state le prime vittorie nel mondiale di tre piloti: Miguel Oliveira (MotoGP), Marco Bezzecchi (Moto) e Celestino Vietti (Moto3). Per ritrovare la stessa pluralità occorre ritornare al GP di Assen del 2016, quando sul primo gradino del podio salirono per la prima volta Jack Miller (MotoGP), Takaaki Nakagami (Moto2) e Francesco Bagnaia (Moto3).

E dopo Silverstone 2016 bisogna andare al del GP della Repubblica Ceca del 2020 per ritrovare sul podio delle tre classi i piloti di sette nazionalità diverse.

Qui sotto trovate infine i dieci GP, delle ultime cinque stagioni, nei quali sono stati registrati i minori distacchi fra il vincitore e il 15° classificato, ovvero l'ultimo a conquistare i punti assegnati ai fini della classifica iridata. Dai 15” secondi nel GP di Losail del 2019, vinto da Andrea Dovizioso, ai poco più di 26” del GP di Phillip Island 2017 nel quale si impose Marc Marquez.

Pos. Anno Circuito  Vincitore  Distacco al 15° posto
1 2019 Losail Andrea Dovizioso 15"093
2 2020 Aragon Alex Rins 15"941
3 2018 Assen Marc Marquez 16"043
4 2020 Misano Franco Morbidelli 20"152
5 2018 Brno Andrea Dovizioso 23"159
6 2018 Losail Andrea Dovizioso 23"287
7 2018 Buriram Marc Marquez 23"628
8 2020 Brno Brad Binder 24"597
9 2017 Aragon Marc Marquez 26"082
10 2017 Phillip Island Marc Marquez 26"168
  • ThinLine

    Non è che l'appena passata stagione MotoGp sia stata molto equilibrata...

    E' che i vincitori hanno vinto solo perchè hanno pescato il Jolly del set di gomme meno fallato... Ogni analisi tecnica è inutile.
Inserisci il tuo commento